Contenuto sponsorizzato

Trentino e Veneto chiedono a Trenitalia più posti per le bici sui treni

L'integrazione è stata richiesta per il periodo tra giugno e settembre sui treni regionali e regionali veloci sulla tratta Bolzano-Trento-Verona.

Di Raffaele Dalledonne - "Ivo de Carneri" - 03 febbraio 2017 - 17:39

TRENTO. Più posti sui treni, a disposizione di cittadini e turisti, per trasportare le biciclette nel periodo estivo. Questo l'obiettivo della richiesta fatta congiuntamente dall'assessore della Provincia autonoma di Trento Mauro Gilmozzi e l'assessora della Regione Veneto Elisa De Berti a Trenitalia.

 

L'integrazione è stata richiesta per il periodo tra giugno e settembre sui treni regionali e regionali veloci sulla tratta Bolzano-Trento-Verona.

 

"Trenitalia - spiega l'assessore di trasporti e infrastrutture Gilmozzi -  nel contratto di servizio con la Provincia, ha l'impegno alla messa a disposizione di treni che sempre dispongano di posti bici. Anche il rinnovo della flotta operante sul territorio regionale è stato attuato in linea con questa visione. In particolare i sei nuovi treni Jazz hanno una capacità di venti posti bici in ogni periodo dell'anno, estendibile a trenta durante il periodo estivo".

 

I servizi ferroviari della tratta Bolzano-Trento sono di competenza della Provincia di Bolzano, mentre per la tratta Trento-Verona alla Provincia di Trento, che hanno in corso i rispettivi contratti di servizio sino al 2024 con Trenitalia.

Sulla linea Bolzano – Trento – Verona Porta Nuova viene effettuato un servizio cadenzato di treni regionali con collegamenti ogni 60 minuti, a cui si aggiunge il servizio dei treni regionali veloci, due volte ogni ora. L’offerta bici su questa specifica tratta interessa ben 46 treni regionali e regionali veloci nei giorni feriali e 28 nei giorni festivi.

 

Nei feriali sono 830 i posti bici a disposizione dei ciclisti e 500 nei festivi. In oltre, ogni viaggiatore potrà trasportare una sola bicicletta, di dimensioni non superiori ai due metri, acquistando il supplemento bici valido 24 ore. In alternativa può acquistare un altro biglietto di corsa semplice di seconda classe.

 

Diversa è l’offerta per i viaggi all’interno della provincia di Trento, il trasporto della bici infatti ha un costo di 2 euro per ogni viaggio di corsa semplice, fatti salvi i casi di gratuità previsti da particolari tariffe.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 giugno - 16:16
Mentre l'Apss annuncia un'audizione di tutto il personale dell'unità operativa e l'ospedale è sempre più al centro dell'attenzione nazionale tra [...]
Cronaca
18 giugno - 15:48
Il progetto di maturazione controllata fa parte di un programma complessivo per la riqualificazione ecologica generale di Ledro iniziato già nel [...]
Cronaca
18 giugno - 13:48
E' enorme il cordoglio per la scomparsa di Nardelli nella notte tra giovedì 17 e venerdì 18 giugno a causa di un malore. Il sindaco di Cavalese, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato