Contenuto sponsorizzato

Il Capodanno dei giovani in Trentino è sempre più "Hop!". A Riva un pool di Dj internazionali con un solo obiettivo: divertirsi

L'evento, giunto alla settima edizione, ogni anno cresce e attira giovani da tutto il Nord Italia e anche dall'estero. La parola d'ordine è "sicurezza". Per questo saranno predisposte navette per tutta la provincia, ci saranno controlli delle forze dell'ordine e all'interno del Palameeting

Di L.P. - 12 dicembre 2017 - 16:41

RIVA DEL GARDA. Il Capodanno in Trentino fa sempre più rima con Riva del Garda, soprattutto per i giovani. Da qualche anno, infatti, il Palameeting in riva al lago si trasforma in uno dei luoghi culto per i giovani di tutta la provincia (ma non solo visto) per l'ultimo dell'anno e per questo 31 dicembre la proposta di Riva del Garda Fierecongressi appare davvero ghiotta. Cinque Dj per quattro tranche di musica ininterrotta a partire dalle 22, servizi navetta gratuiti in tutta la Busa con via vai costante cadenzato ogni 20 minuti, rigidi controlli all'ingresso della festa e all'interno, per garantire il massimo della sicurezza e far vivere ai tantissimi giovani (l'anno scorso erano quasi 1.700) presenti un ultimo dell'anno di puro divertimento.

 

Per il settimo anno consecutivo, infatti, torna "Hop!" l'evento che ha nel concetto di "divertirsi in sicurezza" una delle sue ragion d'essere. L'altra è sicuramente la musica: per questa edizione ad alternarsi sul palco saranno personalità del calibro di Angel Dj, i Mightyfools, Mazay e Slvr. Il primo è un artista locale già vincitore del premio speciale per la creatività nel dj contest AspettandoHOP! del 2015. Dopo di lui toccherà al duo olandese indonesiano MightyFools, che da dieci anni partecipa ai più importanti festival internazionali come Tomorrowland e le cui tracce sono suonate per esempio anche da David Guetta; l’Italia sarà rappresentata da Mazay (nome d’arte di Andrea Mazzantini), dj e produttore milanese componente del duo Pink is Punk e da Slvr (alias Alessandro Silvieri), giovane dj e produttore di Lecco che si esibisce nei più importanti festival di musica elettronica accanto a giganti della scena mondiale.

 

L'evento è stato presento dal direttore generale di Riva del Garda Fierecongressi Giovanni Laezza, dal direttore artistico di HOP!2018 Paolo Fanini e dal sindaco di Riva Adalberto Mosaner. E proprio il primo cittadino, nella cornice del Pala Congressi, ha ricordato la filosofia della festa nata proprio per offrire una proposta di alto livello musicale ma al tempo stesso capace di garantire uno standard di sicurezza ai presenti molto alto. Il servizio navetta costante e gratuito tra Arco, Naago, Torbole e Riva con cadenza costante ogni 20 minuti, alle normali fermate degli autobus, a partire dalle 21.30 fino alle 5 del mattino, infatti, dovrebbe permettere ai partecipanti di lasciare a casa le proprie auto. E questa possibilità, poi, si estenderà a tutta la provincia . Navette saranno predisposte da e per Trento, Rovereto e Mezzolombardo con fermate previste anche a Mori e Calliano (in questo caso a pagamento e previa prenotazione ai Pr di zona che gestiscono l'evento). 

 

Il costo del biglietto di ingresso al Palameeting è di 15 euro in prevendita e prima della mezzanotte, mentre è di 18 euro per l’ingresso dopo la mezzanotte. Le prevendite, acquistabili anche online sul circuito TicketOne, sono disponibili al Centro Congressi di Riva del Garda, negli uffici di Garda Trentino di Riva del Garda e Arco, nei negozi Maison19.10 di Trento e Kosmos di Rovereto. La parola d'ordine, come detto, è "sicurezza" che tradotto vuol dire poter contare su un responsabile per pulmino che verificherà che i giovani non consumino alcolici a bordo degli stessi, prima di entrare alla festa. Vuol dire che ci sarà un servizio di sorveglianza costante sia all'esterno del Palameeting (con il personale delle forze dell'ordine) che all'interno (con vigilanza privata). Vuol dire che verranno, controllati, all'entrata, zaini e borsette e all'uscita ci sarà un punto per fare l'alcol test e verificare il proprio livello di ebbrezza prima di mettersi alla guida.

 

"L'obiettivo è garantire il divertimento di tutti - conclude Laezza - per un evento che non ha paragoni sul territorio provinciale e che sempre più attira giovani da tutto il Nord Italia e anche dall'estero". E allora non resta che cominciare il conto alla rovescia e augurare a tutti, buona festa.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 04:01

In queste ore i vertici dell'Ordine dei medici sono scesi in campo per evidenziare preoccupazioni, riportare perplessità e criticità del sistema, ma anche proposte per migliorare la situazione in questa fase delicata della seconda ondata di Covid-19. Un settore attenzionato è quello delle Rsa

27 ottobre - 20:24

Recentemente la Pat ha modificato i criteri dell'isolamento della classe: 2 alunni per il primo ciclo dell'infanzia, 1 studente negli istituti superiori. I pediatri: "Sono decisioni politiche. I minorenni sono spesso asintomatici e pauci-sintomatici e questo è rassicurante dal punto di vista del decorso della malattia, ma comunque c'è un fattore di rischio legato alla contagiosità che poi può arrivare in famiglia"

27 ottobre - 20:09

Tra i nuovi contagiati, 146 persone presentano sintomi, 3 casi sono ricondotti alla fascia d'età 0-5 anni, 15 positivi invece tra 6-15 anni, mentre 30 infezioni riguardano gli over 70 anni. Ci sono inoltre 33 nuovi casi tra bambini e ragazzi in età scolare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato