Contenuto sponsorizzato

Torna il concorso Zandonai a Riva del Garda con premi speciali e artisti internazionali

I premi sono in denaro, per un ammontare complessivo di 20 mila euro ma, soprattutto prevedono la possibilità di accedere ed esibirsi su prestigiosi palcoscenici e teatri internazionali, che anche quest’anno hanno confermato la loro partnership all’evento

Pubblicato il - 28 maggio 2018 - 19:55

RIVA DEL GARDA. Una giuria di primissimo piano, grandi talenti, un premio speciale e tanta, tanta musica. Giunge alla sua XXV edizione il concorso Zandonai, organizzato da "MusicaRivaFestival", dedicato al musicista e direttore d’orchestra Riccardo Zandonai (Sacco, Trento 1883 - Pesaro 1944), autore di composizioni come "La via della finestra" (1915), "Giulietta e Romeo" (1921) oltre a lavori sinfonici come "Primavera in Val di Sole" e "Patria lontana".

 

Alla prestigiosa kermesse, punto di riferimento internazionale per il mondo della lirica, capace di richiamare partecipanti e pubblico da ogni parte del mondo, sono ammessi i giovani cantanti lirici di ogni nazione nati dopo il 1° gennaio 1982. Per i talenti emergenti della lirica si tratta di una vetrina unica e di enorme prestigio. In giuria, infatti, oltre al direttore artistico di "MusicaRivafestival" Mietta Sighele - che ha cantato, tra gli altri, con Riccardo Muti, Zubin Metha, Efrem Kurtz, Giannandrea Gavazzeni, Yuri Ahronovitch, Tullio Serafin, Thomas Schippers, Herbert Von Karajan e George Prêtre - troviamo musicisti di fama mondiale, giornalisti specializzati e direttori artistici dei grandi teatri lirici del mondo.

 

Il Concorso, diviso in tre prove, si svolgerà dal 29 maggio al 2 giugno 2018 nel Conservatorio di musica F.A.Bonporti a Riva del Garda, Largo Marconi, 5. La capacità attrattiva del Concorso Zandonai risiede anche nei premi messi in palio dall’organizzazione: non solo denaro, per un ammontare complessivo di 20 mila euro ma, soprattutto, la possibilità di accedere ed esibirsi su prestigiosi palcoscenici e teatri internazionali, che anche quest’anno hanno confermato la loro partnership all’evento, come il «Wiener Staatsoper» in Austria, il «Batumi Art & Music Center» in Georgia, il «Tiroler Festspiele Erl» in Austria e, in Italia, il «Con Verdi nel mondo» della «Sinapsi Opera Orchestra» e il «Teatro San Carlo».

Valore aggiunto di questa XXV edizione è il Premio Speciale Veriano Luchetti che vuole essere un omaggio e un riconoscimento alla celebre voce e alla stimata personalità del tenore di fama internazionale e fondatore, assieme a Mietta Sighele, del concorso internazionale per giovani cantanti lirici "Riccardo Zandonai". Questo riconoscimento, donato dal Direttore Artistico di Musica Riva Festival e del Concorso Zandonai stesso, Mietta Sighele, sarà del valore di 8.000 euro e andrà al giovane tenore di grande e spiccato valore artistico che, con umile dedizione allo studio e ugual grandezza, saprà rendere omaggio all’eccellenza delle doti vocali ed interpretative del tenore Veriano Luchetti le cui esibizioni, raffinate e di grande pregio, hanno entusiasmato i palcoscenici dei teatri più importanti al mondo.

 

Questo Premio Speciale giunge in un’occasione che ha riempito di gioia MusicaRivaFestival, gli amici e i suoi fans: l’intitolazione del teatro di Tuscania, sua città natale, a Veriano Luchetti, il 17 marzo scorso.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.47 del 13 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 dicembre - 18:58

Per Cgil, Cisl e Uil il ridimensionamento del bilancio di Agenzia del Lavoro si tradurrà in un contenimento della spesa per la formazione e la riqualificazione professionale, blocco agli incentivi alle assunzioni stabili per i disoccupati deboli, azzeramento della staffetta occupazionale, stop al reddito di attivazione. Il tutto mentre si investono 8 milioni in strategie di welfare che saranno superate dal governo nazionale

13 dicembre - 19:15

La specie in provincia è diffusa soprattutto in Valsugana. La Fem: ''E' molto resistente perché capace di creare delle nicchie ad altitudini sensibilmente maggiori rispetto alla zanzara tigre. L'estate scorsa abbiamo rilevato un caso davvero particolare, seppure isolato: la presenza di una colonia addirittura ad una altitudine di 1.500 metri''

13 dicembre - 17:52

Il gatto pare sia di casa Rifugio Predaia e dopo che gli escursionisti che lo hanno incontrato hanno postato delle foto su Facebook, in breve tempo, la storia di “Scòdega” è diventata virale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato