Contenuto sponsorizzato

Arriva a Trento il viaggio de ‘Il mondo in piazza’ una lunga marcia per comprendere meglio il fenomeno delle migrazioni

Una kermesse per uscire dagli stereotipi e combattere i luoghi comuni del razzismo, sbarca anche nel capoluogo l’evento che ha coinvolto innumerevoli realtà  impegnate sul fronte dell’accoglienza. Le attività inizieranno già dalla mattina con il confronto fra il direttore de Il Dolomiti Luca Pianesi, Claudio Bassetti presidente del Cnca e Flavio Rosati con i suoi fumetti

Di Marco Roncador (Liceo Prati) - 24 luglio 2019 - 18:57

TRENTO. Sabato prossimo sbarca in piazza Cesare Battisti la nuova tappa de 'Il mondo in piazza', evento incentrato sul tema delle migrazioni, una giornata di attività, giochi, informazione e riflessione.

 

Il tour, organizzato da Associazione 46 parallelo – L’Atlante delle Guerre e dei Conflitti del Mondo con la collaborazione di Acav, Atas e Uisp, ha già fatto tappa in sei località trentine e punta a creare momenti di divulgazione riguardo il fenomeno migratorio e di dibattito su molte questioni.

 

“In questo momento c’è bisogno di un’informazione documentata, certa, su un fenomeno, quello migratorio, che è complesso ma non è un’emergenza” spiega Raffaele Crocco, direttore dell'Atlante delle Guerre e dei Conflitti del Mondo.

 

“Abbiamo avuto una buona fortuna sulle piazze del Trentino – sostiene il direttore dell’Atlante – ed ora siamo a Trento, che per noi è una tappa molto importante, anche perché coinvolge molte più persone”.

 

L’Associazione 46 parallelo vive questa manifestazione di piazza anche come un momento di confronto con la cittadinanza. Obiettivo dell’evento e anche quello di favorire lo sviluppo di un’opinione critica basata su dati certi.

 

Sulla questione del confronto interviene anche Emiliano Bertoldi, coordinatore generale presso Atas, associazione che si occupa dell’accoglienza degli stranieri: “Oggigiorno tutto ciò che afferisce al mondo dell’impegno nel sociale viene percepito come qualcosa di negativo, in particolare in riferimento al fenomeno migratorio”.

 

Secondo Bertoldi, per affrontare le narrazioni infondate e denigratorie del fenomeno, sarebbe quindi necessario: “Fornire una descrizione della realtà migratoria che sia dimostrata e verificata, in questo senso il format de ‘Il mondo in piazza’ si presta abbastanza a questa esigenza, ma andrà ridiscusso per affrontare al meglio questo atteggiamento nei confronti dell’immigrazione”.

 

L’evento, che avrà luogo in piazza Cesare Battisti, avrà inizio dopo le 10 con un dialogo sull’attualità moderato da Elia Gerola dell’Atlante delle Guerre e dei conflitti del Mondo, con ospiti Luca Pianesi, direttore de Il Dolomiti, Claudio Bassetti e Flavio Rosati che metterà in fumetto quello che verrà discusso assieme a ilDolomiti tra notizie di attualità legate alla montagna, la convivenza tra Grandi Carnivori e uomo, natura e uomo e uomini con altri uomini.

 

Nel frattempo Uisp organizzerà come di consueto i giochi in piazza. Successivamente, verso le 12 avrà luogo un aperitivo gestito da Atas.

 

Le attività riprenderanno poi alle 17 con un torneo di basket organizzato sempre da Uisp, a cui è possibile inscriversi in loco o online, mentre dalle 17.30 inizierà ‘A microfono aperto', un dibattito con interventi di varie associazioni.

 

Dopo un secondo aperitivo verso l’ora di cena, alle 21 andrà in scena lo spettacolo dal titolo ‘Eisbolè. La carta geografica diventa teatro’, organizzato dalla compagnia Farm e basato sui testi de L’Atlante delle Guerre e dei Conflitti del Mondo, durante la performance interverrà Raffaele Crocco come voce narrante.

 

Gli organizzatori avvertono che in caso di maltempo, le attività saranno trasferite nella sala conferenze dello spazio archeologico del Sas a partire dalle 17:30.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.22 del 09 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

10 dicembre - 17:45

Le fermentazioni regolari, hanno dato origine a vini puliti, con intensi profumi fruttati, strutturati, con ottime acidità fisse e bassi tenori di acidità volatile. Si evidenziano punte di eccellenza nei vini rossi medio-tardivi (Teroldego). La cimice asiatica ha colonizzato tutti gli areali della provincia ma sulle viti non si segnalano particolari danni (usate per l'ovodeposizione)

10 dicembre - 16:44

Ponti, viadotti e cavalcavia in Trentino sono costantemente monitorati. La PAT si è dotata già dal 2002 di un sistema informatizzato denominato BMS "Bridge Management System"

10 dicembre - 13:22

Nell'annuario statistica presentato dal Comune del capoluogo si trovano dati statistici significativi sull'evoluzione della città. Aumentano i turisti, calano i reati, migliorano i servizi e la qualità della vita ma l'età della popolazione si spinge sempre avanti, con famiglie sempre meno numerose

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato