Contenuto sponsorizzato

"Tutto quello che volete" per divertirvi

Domani, venerd' 13, ultimo appuntamento dell'anno con la Bella Stagione del Teatro Portland. In scena gli Eccentrici Dadarò con la commedia francese degli autori del  celeberrimo "Cena tra amici". Questa volta protagonisti gli scrittori e l'ossessione per la ricerca della vena creativa

Pubblicato il - 12 dicembre 2019 - 08:44

TRENTO. Domani, venerdì 13 dicembre alle ore 21.00 andrà in scena al Portland l’ultimo appuntamento del 2019 con La Bella Stagione. Uno spettacolo che vuol essere un regalo di Natale per gli affezionati spettatori del piccolo teatro di Piedicastello. “Tutto quello che volete” è un testo della coppia d’oro di autori francesi Matthieu Delaporte e Alexandre de la Patelliére che, dopo il clamoroso successo de “Le prenom”, tradotto in opera cinematografica e arrivato in Italia con il titolo di “Cena tra amici”, sono tornati a ricevere con questo nuovo lavoro un coro unanime di critiche eccellenti.

 
 A portarlo in scena in Italia la compagnia milanese Eccentrici Dadarò – Progetto La Gare. In scena Rossella Rapisarda e Antonio Rosti diretti da Fabrizio Visconti che hanno scelto di confrontarsi con una commedia raffinatissima ed intelligente sul tema della felicità e sulla definizione del rapporto tra la propria identità e la propria quotidianità. Un racconto che avrà tratti di divertimento, riflessione e vita.

Note di regia: “Lucie è una drammaturga di grande successo. Incapace di fantasia, scrive solo della sua vita, trascrivendo da sempre dialoghi, incontri, eventi che l’hanno vista protagonista, cercando, attraverso la finzione narrativa, di mettere la giusta distanza emotiva tra lei e il mondo in cui si trova. Eppure, incapace di vita, vive pienamente solo di quello che scrive. Sposata a un attore di successo parecchio più anziano di lei, da quando la sua vita si è fatta tranquilla e agiata ha smarrito completamente la sua vena creativa.

 L’arrivo di Thomas, il nuovo vicino di casa, un non artista, sarà l’evento che sconvolgerà gli equilibri il cui prezzo Lucie sembra non essere più capace di pagare.
Una commedia raffinatissima e intelligente sul rapporto tra la definizione della propria identità e il rapporto con la vita quotidiana; sugli scrittori, le loro ossessioni per la ricerca dell’ispirazione e il prezzo in termini di connessione con la vita “reale”; oppure semplicemente un esempio di quanto per le nostre scelte siamo disposti a toglierci in termini di vita vissuta.  Eppure una commedia, perché come i francesi ben sanno, dei nostri ondeggiamenti c’è da ridere parecchio.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 gennaio - 05:01

Nell'arco di due settimane si dovrebbe completare la seconda fase di somministrazione nelle Rsa Trentine. Nei prossimi giorni è stato chiesto un tavolo con la Provincia per ridiscutere assieme i protocolli di sicurezza e consentire una riapertura graduale delle strutture consentendo anche un ritorno degli abbracci

25 gennaio - 15:21

A causa di un cedimento del terreno imprevisto è stata avviata un'opera di consolidamento allo scopo di scongiurare eventuali danni alla struttura. Sono stati intrapresi molti lavori, che comprendono, oltre a quelli strutturali, anche il rinnovo della terrazza e del parapetto

26 gennaio - 07:54

Ieri a parlare è stato lo zio del giovane indagato per l’omicidio dei genitori e l’occultamento dei cadaveri dichiarando che secondo lui "Sicuramente non è stato un allontanamento volontario o un incidente" e sulla possibilità che i due corpi siano nel fiume ha dichiarato che potrebbe essere anche un depistaggio 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato