Contenuto sponsorizzato

I profughi si raccontano attraverso l'arte. Mostra a Trento a palazzo Lodron

Quattordici ragazzi richiedenti protezione internazionale hanno partecipato all'iniziativa promossa dalla cooperativa sociale Kaleidoscopio

Pubblicato il - 22 ottobre 2016 - 11:18

TRENTO. È il colore l'elemento protagonista della mostra intitolata “In Viaggio”, inaugurata ieri nel sito archeologico di Palazzo Lodron a Trento messo a disposizione da Volksbank. Una nuova iniziativa che consente di valorizzare il tempo libero dei richiedenti asilo favorendo l'incontro con la comunità attraverso, in questo caso, il linguaggio dell'arte contemporanea.

 

Sono alloggiati alla Residenza Fersina, nel capoluogo, i quattordici ragazzi richiedenti protezione internazionale che hanno partecipato all'iniziativa promossa dalla cooperativa sociale Kaleidoscopio - nell'ambito del progetto di accoglienza profughi in Trentino coordinato dal Cinformi – collaborando, ideando e creando con cinque artisti trentini del collettivo “Bivacco d’arte”.

 

Ne è nata un'esposizione, con la supervisione artistica di Angelo Demitri Morandini, che traduce in opere realizzate con diverse tecniche le storie e le potenzialità creative dei profughi per narrare il “viaggio della speranza” fino all'incontro con la terra d’arrivo. Nello spazio archeologico di Palazzo Lodron convivono le realizzazioni del collettivo trentino accanto a quelle curate direttamente dai migranti, spesso tecnicamente più semplici ma altrettanto cariche di significati.

 

Attraverso il disegno, la scultura e le opere realizzate a più mani i profughi hanno rielaborato il proprio vissuto raccontando il viaggio e le emozioni che lo hanno accompagnato come paura, speranza e, infine, gioia. Emozioni di chi ha attraversato il deserto, Paesi in guerra e ha subito violenze fisiche e psicologiche.

 

Con le opere realizzate, i richiedenti asilo hanno quindi rappresentato la propria storia in un percorso compiuto passo dopo passo con gli artisti trentini. La mostra “In Viaggio” sarà accessibile nelle giornate del 25, 26 e 27 ottobre 2016 dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 14.30 alle 16.30. I curatori sono disponibili ad organizzare aperture programmate della mostra per gruppi o scolaresche previo appuntamento da fissare contattando la cooperativa Kaleidoscopio al numero 0461816036.

 


 

 



Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 febbraio - 18:14

Il dirigente dell'Azienda Sanitaria Pier Paolo Benetollo ha spiegato che ad oggi "Il numero di varianti che stiamo trovando è limitato''. Sono in totale quattro le mutazioni inglesi registrate fino ad oggi in Trentino 

26 febbraio - 18:02

Adesso si parte con la fase successiva. Il virologo del Cibio, Massimo Pizzato: "La prossima settimana prevediamo di proseguire con lo studio. Un migliaio di analisi in parallelo ai tamponi molecolari per verificare la sensibilità dei test salivari. Poi si parte a regime, questo step dovrebbe iniziare a metà marzo"

 
26 febbraio - 17:55

Confermata la permanenza del Trentino in zona arancione. Con un indice Rt dell'1.07 (ma con rischio moderato e alta probabilità di progressione), la provincia continuerà a essere interessata da misure come il divieto di lasciare il proprio Comune e la chiusura al pubblico di bar e ristoranti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato