Contenuto sponsorizzato

L'arcivescovo emerito Luigi Bressan in libreria con un nuovo libro

E' la terza pubblicazione. Sarà presentata domani al Vigilianum 

Di gf - 12 dicembre 2016 - 17:53

TRENTO. Il primo libro, scritto nel 2006 con Michael Smithies, aveva come titolo “Le relazioni Thailandia-Vaticano nel XX secolo: una storia di cordialità e amicizia”. La seconda opera è del 2011 dal titolo "Maria nella devozione e nella pittura dell'Islam"

 

Ora il vescovo emerito di Trento, Luigi Bressan, torna in libreria con una seconda opera, a sola sua firma, dal titolo “Buon Natale Auguri da tutto il mondo

 

“È un libro nato per testimoniare l’universalità del messaggio del Natale – ha spiegato Luigi Bressan - e perché non si perda il suo vero valore”.

 

Il libro fresco di stampa per le edizioni Reverdito, contiene all'interno 350 immagini a colori dal mondo (dalla Cina al Brasile, dall’Africa ai vari paesi della grande arte europea), dal 1800 ad oggi, ampiamente commentate.

 

La prima presentazione si terrà domani alle 11 presso il Polo culturale diocesano Vigilianum. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 20:54
L'esecutivo comunale è composto da 4 donne: 2 in quota Partito democratico, una rappresentante per Azione-Unione e Insieme. Il primo cittadino, Franco Ianeselli, ha delineato la Giunta a palazzo Thun chiamata a guidare Trento per i prossimi 5 anni: "Lavoriamo per la città in un'ottica di sostenibilità ecologica, economica, sociale e istituzionale"
29 settembre - 19:46

Sono 25 fino a questo momento le classi messe in quarantena perché sono stati riscontrati alunni positivi, ma 9 di queste hanno già terminato il periodo di isolamento mentre le altre 16 dovrebbero concludere questa misura tra pochi giorni

29 settembre - 20:36

L’assessore all’istruzione parla di “discriminazione ai danni dei nostri cittadini” ma l’unica ad aver discriminato qualcuno è la Provincia di Trento, così come stabilito da un giudice. Se un tribunale, di fronte a un ricorso di un cittadino, applica le leggi la colpa non è sua ma di quella Giunta incapace di scrivere un provvedimento degno di questo nome

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato