Contenuto sponsorizzato

Trentino Book Festival, si parte con Massimo Libardi e l'annuncio dei due romanzi finalisti di "Un libro, una città"

L'appuntamento venerdì alle 17 a Caldonazzo: "Eco incontra Morante e sfida Rigoni Stern, temendo Calvino”. Si tratterà proprio di un incontro-scontro tra alcuni dei più grandi scrittori del Novecento italiano. Al Trentino Book Festival anche le Biblioteche comunali della Valsugana con "Nati per Leggere"

Pubblicato il - 14 giugno 2017 - 10:38

TRENTO. Il nome della rosa o Il sergente nella neve? Le città invisibili o La Storia? Quali saranno i due romanzi che si guadagneranno la finale di “Un libro, una città”? Lo sapremo venerdì 16 giugno, nel corso della conferenza spettacolo di Massimo Libardi che aprirà il programma del Trentino Book Festival.

 

Eloquente il titolo dell'appuntamento che sarà ospitato nel bar centrale di Caldonazzo a partire dalle 17: “Eco incontra Morante e sfida Rigoni Stern, temendo Calvino”. Si tratterà proprio di un incontro-scontro tra alcuni dei più grandi scrittori del Novecento italiano, perché Massimo Libardi, scrittore e studioso di letteratura oltre che  responsabile del Servizio Cultura e Biblioteca del Comune di Borgo Valsugana, tra letture e citazioni, osservazioni critiche e confronti, metterà in luce punti di contatto e le differenze tra i quattro romanzi.

 

Al termine della conferenza spettacolo, toccherà all'assessore alla Cultura di Trento Andrea Robol annunciare i due titoli che, grazie ai voti nei seggi del libro disseminati in biblioteche e librerie, si sono guadagnati il diritto di disputare la finalissima. Definiti i due romanzi che passano il turno, il voto riprenderà come di consueto, sui social e nelle urne, che saranno presenti anche al Book Festival di Caldonazzo.

 

Si continuerà a votare fino a fine giugno e si continuerà soprattutto a parlare di libri grazie agli eventi targati “Un libro, una città” entrati a far parte del programma delle Vigiliane. Eccoli in dettaglio:

22 giugno, ore 17-18.30 via Taramelli. Storie di_stese, a cura dell'Associazione Ama. Un filo di narrazioni “stese” da via Taramelli alle Albere attraverso il nuovo sottopassaggio. Un percorso itinerante a tappe con giochi di parole (anagrammi, acrostici...), letture animate per bambini e adulti, consigli di lettura, speed conversations in lingue diverse. Lasciaci un tuo messaggio!

 

22 giugno, ore 18, cortile interno di Palazzo Geremia. Sfida letteraria con Matteo Righetto. Entra nel vivo l’ultimo atto del grande referendum sul libro da leggere insieme nel 2018. Sarà una sfida letteraria, senza esclusione di colpi, tra i due romanzi finalisti. A dialogare con il pubblico Matteo Righetto, scrittore, opinionista culturale de Il Foglio, con il coordinamento della libreria Arcadia Roma/Rovereto.

 

24 giugno, dalle 20 alle 24, Le Albere – itinerante. Maratona di lettura. Gli allievi delle scuole di Teatro Emit Flesti, Estroteatro e Portland propongono un’affascinante staffetta-maratona di lettura nel quartiere Le Albere, che vedrà protagonisti in una battaglia all’ultima parola i romanzi finalisti del grande referendum “Un libro, una città”. Quale sarà il libro che rappresenterà Trento nel 2018?

 

Al Trentino Book Festival saranno presenti anche le Biblioteche comunali della Valsugana che allestiranno la nuova mostra bibliografica Nati per Leggere Trentino, realizzata dall'Ufficio per il Sistema bibliotecario trentino della Provincia autonoma di Trento con la collaborazione di un gruppo di lavoro formato da alcune bibliotecarie.

 

Sono circa 150 libri per bambini dai zero ai sei anni divisi in 10 sezioni tematiche che spaziano dalla quotidianità (pappe, sonno...) agli affetti familiari, per passare ai libri che fanno sorridere fino a quelli che raccontano al bambino il mondo che lo circonda.

Accanto ai libri un angolo morbido, con cuscini, poltroncine e tappeti, dove i genitori potranno leggere ad alta voce ai propri bambini o ascoltare le letture proposte dalle volontarie Nati per Leggere. Domenica 18 giugno, alle 16.45: "Che bella storia essere piccoli!", letture a cura delle bibliotecarie della Valsugana.

Nati per Leggere è un progetto nazionale condiviso da bibliotecari e pediatri, nato dalla collaborazione tra l'Associazione Italiana Biblioteche, l'Associazione Culturale Pediatri e il Centro per la Salute del Bambino. L'obiettivo è quello di diffondere la cultura e la pratica della lettura ad alta voce degli adulti ai bambini anche in tenera età. Questo apporta evidenti benefici sia cognitivi che relazionali al bambino e alla sua famiglia.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 marzo 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 marzo - 09:23

La campagna vaccinale sta procedendo troppo lentamente la “ricetta” di Ferro per cambiare passo: “Recuperare più dosi e valutare la possibilità di offrire un’unica somministrazione alla popolazione tra i 65 e 79 anni in modo da riuscire in fretta a coprire questa coorte di età”

02 marzo - 10:00

E' stata firmata l'ordinanza da parte del presidente della Provincia Arno Kompatscher con cui si estendono fino al 7 marzo le restrizioni anche al Comune di Scena

02 marzo - 08:38

La lite scoppiata in mezzo alla strada ha coinvolto 12 persone. All’arrivo dei carabinieri gli animi si sono calmati ma tutti dovranno mettere mano al portafoglio perché sono stati sanzionati per non aver rispettato le prescrizioni su distanziamento, coprifuoco e utilizzo delle mascherine

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato