Contenuto sponsorizzato

Pergine Festival parte con Naip, finalista all’ultima edizione di X Factor

La storica rassegna estiva di Pergine Valsugana si apre venerdì con una tre giorni di musica al Parco Tre Castagni. A seguire, due settimane di appuntamenti teatrali, spettacoli di danza, performance e installazioni

Pubblicato il - 28 giugno 2021 - 09:55

PERGINE VALSUGANA. C’è la musica, c’è il teatro, c’è la grande danza contemporanea, ci sono le performance negli spazi pubblici, le mostre e le installazioni nel programma dell’edizione 2021 di Pergine Festival. La storica rassegna di teatro e arti performative riparte il 2 luglio con un ricco calendario di iniziative che terranno compagnia ai perginesi e non solo per ben tre settimane.

 

Si comincia con una tre giorni di musica al Parco Tre Castagni di Pergine. Sul palco, alcuni dei nomi più interessanti della scena contemporanea. Venerdì, dalle 20.30, ci sono Baiba, giovane musicista lettone dalle sonorità pop-elettroniche, N.A.I.P., al secolo Michelangelo Mercuri, finalista  all’ultima edizione di X Factor, e Sisma Tumbao, duo italiano nato a Cuba; sabato 3 si comincia alle 19.30 con due progetti trentini, SinCensura e Big House, seguiti dalle contaminazioni latino - giamaicane di Cacao Mental e Yardie Groove; domenica 4, sempre alle 19.30, apre la giovanissima bolzanina Bianca, seguita dal gruppo bolognese Panaemiliana e dai cortometraggi selezionati dal Lago Film Fest e dal Perugia Social Film Fest.

Giovedì 8 luglio alle 21.00 al Teatro Comunale, Pergine Festival entra nel vivo con “Oblomov Show” della compagnia Oyes. Lo spettacolo, ispirato all’omonimo romanzo di Ivan Goncarov, racconta una condizione di apatia che ricorda molto ciò che abbiamo sperimentato nei lunghi mesi della pandemia. Nella sua riscrittura, Oyes narra in chiave tragicomica la fatica di ricominciare e la paura di rimettersi in gioco.

 

Appuntamenti da non perdere della seconda settimana del festival sono anche “La nebbia della lupa” di Stalker Teatro, venerdì 9 luglio, e “Rumori” di Martina Badiluzzi, sabato 10 luglio. Entrambi gli spettacoli sono in programma alle 21.00 al Teatro Don Bosco.

 

La terza settimana del festival si apre all’Ex rimessa carrozze con “Riflessioni” di Claudia Caldarano. In scena due danzatori e un set di specchi deformanti, per una performance che invita a lavorare sullo sguardo e a mettere in relazione lo spazio individuale con quello della rappresentazione.

Ancora grande danza martedì 15 luglio alle 20.30 al Teatro Don Bosco con Compagnia Abbondanza/Bertoni e “Doppelgänger”. Sul palco, si intrecciano i corpi di Francesco Mastrocinque,
attore con disabilità, e Filippo Porro, danzatore. Ne nasce un percorso di gesti, sguardi, piccole e grandi tenerezze, per raccontare l’incontro con l’altro e la possibilità di esistere insieme.

 

Ma Pergine Festival è anche passeggiate e attività all’aria aperta. Luca Stefenelli, con il suo progetto Montanamente, accompagna il pubblico alla scoperta dei paesaggi del Fersina – o “della” Fersina, come dice chi è nato in Valsugana – il torrente che attraversa questo territorio. Due le tappe: “a monte”, martedì 6, per esplorare i luoghi in cui il torrente prende vita; “a valle”, domenica 11, per conoscere la natura che resiste, pur schiacciata tra la ferrovia e la statale della Valsugana.

Il collettivo di artisti Circolo Bergman propone invece “Vista interno”, un tour per visitare alcuni luoghi della città solitamente inaccessibili. Le visite guidate sono il 7, 8 e 9 luglio, con partenza da Sala Maier. È anche possibile seguire in autonomia il percorso utilizzando i QR code posizionati in prossimità dei luoghi di interesse per esplorare virtualmente gli spazi selezionati dal collettivo. 

 

Il programma completo della rassegna con le info per i biglietti e le prenotazioni è sul sito di Pergine Festival cliccando qui. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 2 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 dicembre - 05:01
Tra le richieste di alcuni genitori vi è la reintroduzione delle 'bolle' già usate in pandemia o un ridimensionamento del numero dei gruppi [...]
Cronaca
04 dicembre - 19:40
Mentre restano stabili i ricoveri e non si segnalano decessi cresce il contagio in provincia. A Trento ci sono 42 nuovi positivi, a Rovereto e [...]
Cronaca
04 dicembre - 20:37
Si sono ritrovati come ogni sabato in piazza Dante, dove nel pomeriggio hanno disturbato il traffico sulle strisce pedonali che conducono alla [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato