Contenuto sponsorizzato

In più di 500 per cercare di diventare spazzino

Tante sono state le domande e i curriculum inviati a Dolomiti Ambiente per essere inseriti nella graduatoria per operatori ambientali. Adesso l'azienda procederà alla scrematura dei candidati e poi alle prove (una anche pratica)

Pubblicato il - 25 febbraio 2017 - 13:29

TRENTO. Sono arrivate la bellezza di oltre 500 domande. Stanno lì, complete di curriculum vitae di tutti i candidati, da quando, venerdì, sono scaduti i termini per presentare la richiesta di partecipare al concorso indetto da Dolomiti Ambiente. Per fare cosa? Lo spazzino. E' tanta la fame di lavoro, anche in Trentino, e quello dell'operatore ecologico è un lavoro, in realtà a suo modo allettante: stabile, sicuro, con una paga che va dai 1.000 euro in su (A seconda dei turni. Lo stipendio cresce se si fanno le notturne o si lavora nei giorni festivi), tutte condizioni, oggi, non più scontate.

 

E poi ci sono i requisiti richiesti per inserirsi nella graduatoria di selezione, che non sono insormontabili. Dunque, ci spiegano da Dolomiti Energia, è normale che si verifichino tante richieste. Anche quando era stata aperta l'ultima selezione le domande erano state altrettante. Erano, però, gli anni della crisi più nera. Nel 2013, infatti, Coldiretti/Swg in un suo studio (I giovani e la crisi) aveva rilevato che il 32 per cento dei giovani pur di lavorare avrebbe fatto lo spazzino, e la percentuale saliva addirittura al 49 per cento per quelli in cerca di lavoro, mentre scendeva al 19 per cento per gli studenti. E 4 giovani disoccupati su 10 (43 per cento) si dichiaravano disposti, pur di lavorare, ad accettare un compenso di 500 euro al mese a parità di orario di lavoro, mentre il 39 per cento sarebbe disposto ad un maggiore orario di lavoro a parità di stipendio.

 

Insomma tutti disposti a sacrificarsi. E a quanto pare le cose non sono cambiate. Venerdì le domande si sono chiuse. Adesso Dolomiti Ambiente analizzerà i curriculum e procederà a una prima scrematura. Poi ci saranno una serie di prove, una delle quali anche pratica perché quello dell'operatore ecologico è un lavoro molto fisico, e quelli che risulteranno idonei verranno inseriti in una graduatoria ed inseriti in organico, gradualmente, in base al liberarsi delle posizioni già esistenti.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 April - 19:36
Trovati 13 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 38 guarigioni. Sono 1.342 i casi attivi sul territorio provinciale
Ambiente
19 April - 18:35
L'incontro tra il plantigrado e l'escursionista, documentato da un video pubblicato da quest'ultimo su Facebook, è avvenuto ieri fra i boschi [...]
Cronaca
19 April - 19:27
Le ricerche erano cominciate già ieri ma si erano concluse senza esito. Questa mattina il corpo dell'animale è stato trovato purtroppo senza vita
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato