Contenuto sponsorizzato

Ecco “Indaco” la risposta Trentina ad Amazon: “Entro il 2025 creati 257 posti di lavoro e transazioni per almeno 3 milioni di euro per la primavera 2024”

Nasce Indaco la piattaforma del commercio elettronico trentina che promette di rispettare l’etica di un commercio e di uno sviluppo sostenibile e attenzione per i principi di equità sociale e inclusività, con particolare attenzione anche alle condizioni di lavoro. Spinelli: “L’obiettivo è garantire maggiore competitività alle aziende e ai negozi del nostro territorio”

Di T.G. - 07 maggio 2021 - 11:20

TRENTO. Provincia di Trento, sindacati e una cordata di sette società hanno appena sottoscritto l’accordo negoziale che sancisce la nascita di “Indaco”, la risposta trentina ad Amazon (articoli QUI e QUI). L’obiettivo è la creazione di un nuovo modello di business per la valorizzazione della filiera corta grazie allo sviluppo di una piattaforma tecnologica dedicata al commercio elettronico in Trentino.

 

Un importante progetto – commenta l’assessore provinciale allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli – di cui si è avvertita l’esigenza in seguito alla pandemia, che ha mutato profondamente le abitudini dei cittadini anche sul fronte degli acquisti, spostando l’attenzione di molti sui canali elettronici e per questo sostenuto con convinzione dall’Amministrazione provinciale”. I partner del progetto Indaco sono imprese e cooperative del Trentino che si avvarranno delle migliori competenze, a partire dall’Università degli Studi di Trento e dalla Fondazione Bruno Kessler. Nello specifico, le società che formano la cordata sono: Delta Informatica spa (capofila), Social It software consulting srl, Federazione trentina della Cooperazione sc, Real Web srl, Trentino social Tank sc, Shair.Tech srl e Okkam srl.

 

In tema di valori, Indaco intende adottare un modello di servizio, si legge nel comunicato della Pat, “che rispetti l’etica di un commercio e di uno sviluppo sostenibile, al cui centro vi saranno le aziende e i negozi del Trentino per i quali opererà. Attento ai principi di equità sociale e inclusività, con particolare attenzione anche alle condizioni di lavoro”. A fronte dell’impegno finanziario della Provincia di 1 milione di euro, le società si impegnano a raggiungere una serie di risultati: a partire da un piano occupazionale che vedrà impiegate nelle imprese coinvolte oltre 257 unità lavorative al 2025 e un primo rilascio della piattaforma entro l’ottavo mese dall’inizio del progetto. Si prevede inoltre di raggiungere gradualmente 300 operatori economici con sede in Trentino entro il secondo anno dall’inizio del progetto e almeno 700 punti vendita. La piattaforma dovrà raggiungere transazioni per un importo complessivo di almeno 3 milioni di euro entro la primavera 2024.

 

Fra gli obiettivi anche quello di ottimizzare la logistica della movimentazione dei prodotti (per esempio attraverso l’utilizzo di local hub e centri stoccaggio smart), minimizzare l’impatto ambientale e ridurre i costi evitando la disintermediazione. Affinché questo avvenga, la piattaforma sarà all’avanguardia, basandosi sulle tecnologie più innovative come intelligenza artificiale, big data, sistemi di fidelizzazione e di pagamento avanzati.

 

Negli intenti della Pat la piattaforma offrirà le stesse opportunità a coloro che vivono nei borghi più lontani dalle città e a coloro che risiedono nei grandi centri. “Il valore aggiunto che intendiamo garantire – aggiunge Spienlli – rispetto ai grandi portali, riguarda in particolare la valorizzazione dell’intera filiera produttiva locale e del commercio di prossimità. Intendiamo privilegiare una nuova modalità di servizio in chiave green. Il progetto nasce infatti con l’obiettivo di garantire maggiore competitività alle aziende e ai negozi del nostro territorio, anche a coloro che solitamente non sfruttano le nuove tecnologie per fini commerciali. Si ridurranno tempi, costi e complessità del canale digitale, potenziando la loro capacità di vendita e di presenza sul mercato”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 giugno - 10:27
Sono stati diversi gli episodi di ragazzi  che  hanno trasformato l'entrata della scuola materna Tambosi in un orinatoio. Un'altra notte [...]
Cronaca
23 giugno - 12:27
Il giovane 22enne è rimasto incastrato tra le lamiere del veicolo, e per questo i vigili del fuoco lo hanno dovuto estrarre con le pinze idrauliche
Cronaca
23 giugno - 12:20
I nuovi posti di lavoro rientrano nel piano di reclutamento nazionale, ora McDonald’s cerca dipendenti anche per le strutture trentine: “Nel [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato