Contenuto sponsorizzato

Finstral amplia la sua sede e annuncia nuove assunzioni: 50 - 60 persone nel primo trimestre 2022

Sarà di 20 milioni di euro l'investimento sulla nuova ala dello stabilimento di Oppeano, a Verona. La nuova area produttiva, di circa 10.000 metri cubi, consentirà di realizzare una vetreria e di riqualificare una nuova produzione di finestre e portefinestre

Pubblicato il - 11 October 2021 - 17:10

BOLZANO. L'azienda di Bolzano Finstral amplia la sede di Oppeano, vicino a Verona, e annuncia nuove assunzioni: 50 - 60 persone entro il primo trimestre 2022, in aggiunta alle 100 attuali. L'impresa fondata nel 1969 ad Auna di Sotto sull'altipiano del Renon, tra le principali produttrici in Europa di finestre, porte d’ingresso e verande, prosegue nel suo percorso di crescita con un investimento di 20 milioni di euro per l’ampliamento dello stabilimento di Oppeano, vicino a Verona, attivo nella vetreria e produzione di serramenti.

 

Il nuovo corpo di fabbrica prevede l’implementazione di nuove tecnologie e macchinari per accrescere la capacità produttiva, con una ricaduta occupazionale, come detto, di nuove assunzioni per circa 50 - 60 persone entro il primo trimestre 2022, in aggiunta alle 100 attuali.

 

Lo stabilimento di Oppeano è composto attualmente da 3 reparti di produzione: una vetreria per vetrocamere, un impianto per la produzione di finestre e portefinestre e un reparto di lavorazione del legno. La nuova area produttiva, di circa 10.000 metri cubi, consentirà di realizzare una vetreria e di riqualificare una nuova produzione di finestre e portefinestre. La nuova vetreria è completamente conforme agli standard industria 4.0 e ha una capacità produttiva di circa 1.600 panelli di vetrocamere al giorno, posizionandosi come la più moderna e completa a livello tecnologico in Italia, con un layout studiato per poter offrire postazioni di lavoro ergonomiche e sicure e un progetto architettonico che prevede un grande impiego di vetrate per garantire la massima luminosità. 

 

La nuova linea di finestre e portefinestre FIN-Window, che sarà operativa da maggio 2022, avrà una capacità produttiva di 2.200 unità di finestre alla settimana e vedrà integrati sistemi robotici per alleggerire il lavoro fisico dei collaboratori.

 

Con questo investimento in nuove tecnologie, Finstral si conferma leader nel settore dei serramenti. Nel 2019 ha registrato un fatturato complessivo di circa 200 milioni di euro, realizzato per il 60% in Italia + 40% estero

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 26 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 maggio - 19:13
Se da una parte i negozianti lamentano un calo della clientela nei giorni del concerto, a causa anche delle strade chiuse e [...]
Società
28 maggio - 19:02
La 37enne di Arco Francesca Morghen realizza prodotti con le copertine della celebre rivista, con cui ora è nata una collaborazione. Le [...]
Cronaca
28 maggio - 18:28
Da metà pomeriggio sono in azione i corpi dei vigili del fuoco in gran parte del territorio. A Trento, in via Brescia, un'auto è rimasta bloccata [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato