Contenuto sponsorizzato

Imprese femminili? In Trentino sono in aumento: incidono per il 18,2% sul tessuto imprenditoriale

“Agricoltura, silvicoltura e pesca” sono i settori in cui le imprese femminili sono più numerose con 1.948 unità, pari al 16,4 per cento, segue il “Commercio” con 1.814 imprese che pesano per il 21,9 per cento. L'analisi della Camera di Commercio  

Di Silvia Pasolli - 05 March 2021 - 17:07

TRENTO. Aumentano, se pur di poco, le imprese femminili in Trentino. A confermarlo sono i dati della Camera di Commercio di Trento che segnala il saldo positivo.

 

Confermata la prevalenza delle attività individuali, crescono invece del 2,6 per cento le società di capitale. Dati confortanti che mostrano un avanzamento delle figure femminili all’interno delle aziende del nostro territorio e non.

 

“Al 31 dicembre 2020, le imprese femminili registrate in provincia di Trento erano 9.223, quota che segna un saldo positivo di 33 unità (+0,4 per cento) rispetto all’anno precedente (erano 9.190) e che risulta essere la migliore performance” viene spiegato dall'analisi dei dati da parte della Camera di Commercio.


Per impresa femminile si intende quando la partecipazione delle donne è superiore al cinquanta per cento. Ed il grado di partecipazione è desunto dalle quote di capitale sociale detenuta da ciascuna donna e dalla percentuale di donne presenti tra gli amministratori, titolari o soci dell’impresa.

 

Agricoltura, silvicoltura e pesca” sono i settori in cui le imprese femminili sono più numerose con 1.948 unità, pari al 16,4 per cento, segue il “Commercio” con 1.814 imprese che pesano per il 21,9 per cento e “Altri settori” con 1.729 imprese pari al 39,7 per cento del totale di ambito.

 

Nel “Turismo” operano 1.527 attività economiche a gestione femminile (29,3 per cento) e nella categoria “Servizi alle imprese” sono presenti 1.217 unità pari al 17,4 per cento.

 

Tra queste classificazioni si distinguono 1152 aziende guidate da donne con meno di trentacinque anni (24,6 per cento in Trentino). Scendendo ancor più nel dettaglio, in provincia di Trento si registra un calo delle imprese femminili gestite da titolari di età inferiore ai 35 anni. Mentre si confermano prevalenti nell’ambito dei servizi alla persona, del commercio e del turismo. 

 

Infine sono 934 le attività gestite da donne straniere ( 25,5 per cento nel nostro territorio) in aumento rispetto all’anno prima e rappresentano il 25,5 per cento di tutte le imprese straniere registrate in Trentino. La maggior parte di loro è attiva nel settore del commercio al dettaglio e all’ingrosso, nella ristorazione e nei servizi alla persona.

 

“La capacità di reazione dimostrata dalle imprese femminili, colpite dalle profonde difficoltà causate dalla pandemia e aggravate dalla crisi, è perfettamente in linea con l’andamento complessivo dell’economia provinciale. È dunque insensato – ha commentato Giovanni Bort, Presidente della Camera di Commercio di Trento – continuare a fare distinzioni di genere rispetto alle attitudini, alle capacità e alle competenze necessarie a guidare un’impresa, che sono per loro natura trasversali. Bisognerebbe piuttosto promuovere una cultura libera dal pregiudizio e concentrarsi sull’attivazione di strumenti efficaci e plausibili, in grado di permettere alle donne di conciliare gli impegni professionali con la cura familiare e lasciare che siano loro a stabilire quali equilibri e quali spazi garantire alle loro scelte di vita”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 6 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
07 luglio - 19:04
L'associazione di alpinisti per la tutela dell'ambiente montano ricorda come la Regina delle Dolomiti sia una montagna tormentata: ''Se la recente [...]
Cronaca
07 luglio - 17:49
L’aggredito è stato trasferito d’urgenza in ospedale dove si trova tutt’ora ricoverato con una ferita a un polmone. Il 58enne invece è [...]
Economia
07 luglio - 15:14
Nelle scorse ore la notizia che una catena come Conbipel ha deciso di chiudere il punto vendita in via del Simonino. Se prima c'erano il covid e i [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato