Contenuto sponsorizzato

Quasi 30 milioni di italiani andranno in vacanza e il 90% dei turisti resterà in Italia: ''Il Trentino è in crescita ma fondamentale affidarsi ai professionisti''

Per sostenere la ripresa dei viaggi e per consigliare turisti e viaggiatori ad affidarsi a professionisti, Fiavet Trentino - Alto Adige, l’associazione di categoria che riunisce agenzie viaggi e tour operator, ripropone, come già fatto l’anno scorso, una campagna promozionale per invitare i trentini a rivolgersi alle agenzie di settore

Di L.A. - 14 aprile 2022 - 21:56

TRENTO. "Già da inizio anno i viaggi e le vacanze sono tornate a prendere il loro posto nelle agende degli italiani e dei trentini". A dirlo Sebastiano Sontacchi, presidente di Fiavet. "Le prenotazioni hanno un trend preciso e assistiamo a un graduale ritorno ai viaggi internazionali, oltre che alla conferma del turismo europeo e interno".

 

Sono quasi 30 milioni gli italiani che andranno in vacanza nei prossimi mesi. La dinamica è quella che vede preferire gli spostamenti interni: nove turisti su dieci resteranno, infatti, in Italia, mentre il restante 10% si divide tra destinazione europea (il 7%) o extraeuropea (il 3%). A riportarlo un'indagine di Demoskopika.

 

A causa dell'esplosione dell'emergenza Covid e, tolto una timida ripresa nella stagione estiva, il 2020 ha fatto segnare un passo indietro di 30 anni nel turismo (Qui articolo); un settore che è rimasto al palo per tutto l'inverno con il blackout dell'inverno. Le restrizioni e le limitazioni hanno condizionato i flussi fino a giugno del 2021. Poi le graduali riaperture hanno permesso di avviare nuovamente i motori del comparto (Qui articolo). Un settore, strategico per il Pil provinciale, che cerca di consolidare la ripartenza.

 

La spesa turistica generata dai flussi turistici è di 26,4 miliardi di euro, con una crescita dell’11,8% rispetto al 2021. A livello regionale, il Veneto è in testa con 5.047 milioni di euro (+12,6% sul 2021), seguito dal Trentino-Alto Adige con 3.570 milioni di euro (+27,1%) e dall’Emilia Romagna con 3.008 milioni di euro (+9,1%).

 

Sulla variazione dei pernottamenti rispetto all’anno precedente, la classifica vede in testa il Piemonte con 12,8 milioni di pernottamenti (+56,7%) e con 4,3 milioni di arrivi (+66,3%) e Trentino-Alto Adige con 46,4 milioni di presenze (+53,5%) e con 11,3 milioni di arrivi (+31,8%). 

 

"Un valore aggiunto - continua Sontacchi - che appare ancora più evidente, vista la complessità che accompagna la ripresa di viaggi e vacanze in un mondo che torna ad aprirsi agli spostamenti. I trentini, come tutti gli italiani, hanno voglia di poter tornare alla normalità di spostarsi per le vacanze, verso le consuete destinazioni esotiche o per esplorare nuove mete, con garanzie di tutela, sicurezza e affidabilità".

 

E per sostenere la ripresa dei viaggi e per consigliare turisti e viaggiatori ad affidarsi a professionisti, Fiavet Trentino - Alto Adige, l’associazione di categoria che riunisce agenzie viaggi e tour operator, ripropone, come già fatto l’anno scorso, una campagna sulle maggiori testate locali per invitare i trentini a rivolgersi alle agenzie di viaggio. "In questi ultimi due anni così complicati - aggiunge Sontacchi - si è sicuramente capito il valore e l’importanza, quando si viaggia sia per turismo che per lavoro, di essere seguiti da professionisti, informati e aggiornati su tutte le disposizioni vigenti in qualsiasi destinazione. E' sempre importante ricordare, tenuti a rispettare per legge alcune misure che tutelano e garantiscono il viaggiatore".

"Ai cittadini della nostra provincia - prosegue Sontacchi - suggeriamo di rivolgersi alle agenzie nostre associate per qualsiasi informazione riguardante i loro viaggi e le prossime vacanze, siano pacchetti, voli, hotel o altri servizi. A parità di condizioni troveranno dei professionisti preparati, competenti, affidabili e sicuri, che rispettano tutti i requisiti di legge: licenza, assicurazione di responsabilità civile e professionale, fondo di garanzia per insolvenza e fallimento. Tutto questo si traduce in maggiore tutela per il consumatore/turista. Prenotare in agenzia di viaggio, infatti, non è come farlo da soli, magari online: è meglio. I viaggiatori trovano sempre un professionista ad ascoltarli e ad assisterli prima, durante e dopo il viaggio".

 

La campagna, in rotazione dal 15 aprile al 15 maggio, è stata curata direttamente da Fiavet Trentino - Alto Adige, con target di riferimento la popolazione trentina. Il progetto di comunicazione è stato confezionato con linguaggio semplice ed accattivante, con una sfumatura ironica che dia leggerezza, con il coinvolgimento del testimonial Lucio Gardin, per promuovere i punti di forza fondamentali del servizio offerto al pubblico dalle agenzie di viaggio, in particolare aderenti a Fiavet.

 

"E’ giusto ricordare infine che nel Decreto Milleproroghe, è stato allungato a 30 mesi il periodo di validità dei cosiddetti voucher viaggi Covid emessi a titolo di rimborso di viaggi, pacchetti turistici, non fruiti a causa della pandemia, per permettere ai cittadini di poterne finalmente usufruire, magari proprio quest’anno che sembra essere quello del definitivo, speriamo, ritorno alla normalità", conclude Sontacchi.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 30 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
30 giugno - 18:52
A partire dal 2023 sindaci, vicesindaci e assessori si vedranno aumentare le indennità per una cifra che va dal 18% al 46%. Ossanna: “Riteniamo [...]
Politica
30 giugno - 19:49
Futura e Sinistra Italiana chiedono le dimissioni del consigliere Lorenzo Prati che in aula aveva detto: “È facile fare il finocchio con il coso [...]
Cronaca
30 giugno - 19:25
L'incidente è avvenuto nella zona di Vermiglio lungo una strada forestale. Il mezzo è precipitato per svariati metri finendo contro un albero: [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato