Contenuto sponsorizzato

La London Spirits Competition premia due gin trentini: la distilleria Leonardelli conquista due ori

A trionfare sono stati i primi due gin creati dall'impresa nata in autunno: il Gin Foglia e il Gin Scorza. Il titolare Enzo Leonardelli: "L'idea è quella di voler proporre qualcosa di nuovo, raccontando la terra attraverso i sensi del gusto e dell’olfatto"

Di F.Os. - 16 aprile 2024 - 20:56

TRENTO. Non era mai successo in Italia, ma la distilleria trentina Leonardelli - che ha iniziato la sua avventura imprenditoriale solamente l'autunno scorso - ce l'ha fatta: ha conquistato due ori, nella categoria “Gin”, alla prestigiosa competizione internazionale “London Spirit Competition” che, tra i più importanti concorsi d'ambito al mondo, alla sua settima edizione ha visto partecipare più di 2000 brand internazionali provenienti da 80 Paesi.

 

Ad essere premiati sono stati i primi due gin creati da Enzo Leonardelli: il Gin Foglia e il Gin Scorza, che hanno conquistato rispettivamente 95 e 91 punti, assegnati da una giuria composta da alcuni tra i migliori bartender britannici e da buyer esperti del settore, che ha valutato i superalcolici in gara secondo tre criteri principali: qualità del prodotto, packaging e rapporto qualità-prezzo.

 

"Ricevere questi due riconoscimenti direttamente nella patria del gin è sicuramente un grande onore e sono elettrizzato perchè – spiega Enzo Leonardelli – premiano il nostro lavoro: vorrei portare la distilleria a ritagliarsi una nicchia tra gli intenditori e i buongustai e a diventare sinonimo di ricerca del gusto e di qualità".

 

E questa ricerca affonda le radici proprio nel background di Leonardelli che si definisce "trentino e italiano orgoglioso arrivato dalla Patagonia poco più di vent’anni fa" e proprio il suo Gin Foglia è, non a caso, un tributo alle sue due terre di origine: l’Argentina e l’Italia.

 

"Nasce dalla distillazione delle foglie del mate argentino e del mirto sardo, oltre che delle foglie di rovo, di mirtillo, di asperula e di stevia – racconta Leonardelli – mentre il Gin Scorza rappresenta un inno all’amato Mediterraneo grazie al sapore fresco, agrumato e dissetante della scorza di mandarino".

 

Ma le soddisfazioni londinesi non sono le uniche raccolte dalla giovane impresa trentina che alla ventottesima edizione del "Vinitaly Design Award" si è aggiudicata infatti un bronzo per il packaging di Gin Foglia, che concorreva nella categoria Clear Spirits: ad essere prese in esame, in questo caso, il design di bottiglia, le etichette, la capsula e l'imballaggio secondario. Il premio, come specifica Leonardelli "è condiviso con Lorenzo Cattoni di Killeridea, che ne ha curato il progetto creativo".

 

Al netto dei riconoscimenti, Enzo Leonardelli vuole poi lanciare uno sguardo direttamente al futuro della distilleria: "L'idea è quella di voler proporre qualcosa di nuovo e oltre a questi due prodotti iniziali ho tante altre idee in cantiere, che guardiano al territorio e animate dalla voglia di raccontarlo attraverso i sensi del gusto e dell’olfatto".

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 maggio - 21:10
Giornata di lavoro per i vigili del fuoco e per il sistema di Protezione civile in Trentino. Disagi alla viabilità tra frane e strade chiuse in [...]
Ambiente
21 maggio - 21:17
Salute e costi, inquinamento, differenziata e l'energia per il riscaldamento domestico, il confronto con Bolzano e la richiesta di attivare un [...]
Cronaca
21 maggio - 18:07
La vicenda di Forti fa emergere sempre più disparità di trattamento e dopo l'incontro in pompa magna con la premier Meloni con tanto di diretta [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato