Contenuto sponsorizzato

Sharan e Tiguan: dai selfie all'amore per la neve, i due cammelli "dolomitici" della Tuffalm

Sono amichevoli, amanti del caldo (ma anche della neve), nonché grandi esperti di selfie: si chiamano Sharan e Tiguan e sono due cammelli che da 5 anni abitano nei prati della malga Tuff, ai piedi dello Sciliar, sulle Dolomiti 

Di Sara De Pascale - 07 agosto 2022 - 10:44

FIÉ ALLO SCILIAR. Si chiamano Sharan e Tiguan e sono il volto della Tuffalm: due amichevoli cammelli che da 5 anni abitano sulle Dolomiti a quota 1270 metri ai piedi dello Sciliar, attirando l'attenzione e guadagnandosi l'affetto d'innumerevoli escursionisti e clienti (tanto che, quando si tratta di selfie, sono i primi a mettersi in posa). 

"Era da molto tempo che volevo dei cammelli ma quando ne parlavo, mia moglie mi dava del pazzo - racconta a Il Dolomiti Sepp Haselrieder, gestore della malga Tuff - per il mio cinquantesimo compleanno (festeggiato ormai 5 anni fa), invece, ho ricevuto una meravigliosa sorpresa - confessa - mi trovavo in Germania circondato da una ventina di amici e parenti: durante i festeggiamenti, mi bendarono facendomi poi trovare davanti ben tre cammelli, acquistati grazie a una colletta realizzata con la collaborazione di tutti i presenti".

 

Oggi, di quei tre esemplari, a malincuore di Sepp, restano soltanto Sharan e Tiguan perché "Touran ha perso la vita qualche tempo fa dopo una brutta caduta". Il gestore della Tuffalm, tuttavia, non esclude che in futuro (e se ve ne fosse la possibilità) potrebbe adottare un nuovo compagno per i due abitanti pelosi che tutt'ora bazzicano nei prati della sua malga: "Avevo provato a informarmi per acquistare un altro cammello - spiega- ma senza successo. A quanto pare ora non è un buon momento: speriamo più avanti di poter aggiungere un nuovo membro alla famiglia".

Un nuovo membro di una specie che, al contrario di ciò che molti potrebbero pensare, sulle montagne altoatesine si sente ormai a casa, al punto che "anche in inverno Tiguan e Sharan continuano a uscire fuori - dichiara Haselrieder - avrebbero la possibilità di restare comodamente in stalla ma amano la natura al punto che stanno all'aperto anche quando nevica".

 

Allo stesso modo, spiega il gestore della Tuffalm, essendo animali "che provengono da paesi caldi", amano anche le torride estati come quella attuale, "indubbiamente più calda del solito: fattore che, per i due cammelli, non può che essere un gran piacere", conclude il gestore. 

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 26 settembre 2022
Telegiornale
26 set 2022 - ore 21:21
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
26 settembre - 20:37
I lavoratori autonomi prediligono Fratelli d'Italia che pesca un 17% dal Movimento 5 stelle. Il terzo polo prende voti dal centrosinistra che a sua [...]
Politica
26 settembre - 20:14
Con l'elezione di Alessia Ambrosi, Sara Ferrari e Dieter Steger si completano i risultati per il Trentino Alto Adige alle politiche 2022 con i 13 [...]
Cronaca
26 settembre - 21:06
La tragedia è avvenuta nella zona della val di Non. Il 70enne stava tagliando legna quando ha accusato un malore e si è trascinato addosso il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato