Contenuto sponsorizzato

''Dopo Pisa, Siena e Imola è ora anche per Trentino e Alto Adige di cambiare'', parla il sindaco targato M5S-Lega di Laives

Il sindaco Christian Bianchi analizza il crollo del Pd in tutta Italia, la crescita di Salvini (favorito anche dalle politiche di Grasso e Boldrini) e spiega perché anche in regione le cose cambieranno: anche per la monolitica Svp

Pubblicato il - 25 giugno 2018 - 20:07

LAIVES. Dall'aiuto di Boldrini e Grasso nello spingere tra le braccia di Salvini molti elettori all'incredibile crollo del Pd negli ultimi 4 anni passando per una certezza: se Movimento 5 Stelle e Lega si alleano anche in Trentino e in Alto Adige non ce n'è per nessuno. E' considerato da tutta Italia il progetto sperimentale di quello che poi è stato il Governo Lega-5 Stelle. Laives da oltre due anni ha un sindaco sostenuto dai partiti di Salvini e Di Maio e oggi guarda con ottimismo al futuro visto l’esito dei ballottaggi delle amministrative di domenica che hanno decretato un successo del centrodestra, con i suoi 28 comuni italiani conquistati.

 

Il sindaco Christian Bianchi commenta: “Anche le roccaforti simbolo della sinistra come Siena, Pisa, Imola, oltre a tantissimi altri Comuni che fino ad oggi erano sempre stati governati dal centrosinistra, cambiano decisamente orientamento politico, così come ormai gran parte del territorio nazionale”, certifica il primo cittadino che definisce storica la giornata di domenica, un bottino possibile grazie sopratutto alle politiche messe in campo da Salvini, sottolinea. L'intervista completa la trovate su Salto.bz (a questo link).

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.19 del 12 Novembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

12 novembre - 19:08

Si sono conosciuti in piazza a Novara. Entrambi hanno perso lavoro e casa e poi sono partiti in treno per cercare qualche città dove iniziare una nuova vita assieme. Sono arrivati a Trento da circa un mese e mezzo. Non hanno soldi ed ora con l'arrivo del freddo hanno paura di non farcela

12 novembre - 13:53

In 10 anni spesi oltre 1,6 milioni di euro per borse di studio e contributi per soggiorni studio all'estero in favore dei figli di personale tecnico e amministrativo e dei collaboratori esperti linguistici. Per l'accusa, questi sussidi, sono stati erogati in maniera illegittima provocando un danno erariale, pertanto a risponderne sono stati chiamati due dipendenti dell'Università che hanno sottoscritto l'accordo in questione 

12 novembre - 19:02

La società Autostrada del Brennero, in accordo con la polizia stradale, ha approntato per la nottata in arrivo delle misure cautelative per impedire gravi turbative alla circolazione dell'asse autostradale. Tra Mezzocorona ed Egna sarà possibile circolare solo su una corsia, evitando la creazione di disagi dovuti a mezzi pesanti in panne

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato