Contenuto sponsorizzato

Il centrodestra festeggia la vittoria e guarda alle elezioni provinciali: ''Ma rimaniamo tutti uniti sia a Roma che in Trentino''

Deputati e deputate, senatori e senatrici. Tutti al Marinaio per la conferenza stampa di presentazione degli eletti. Fugatti: "Le elezioni nazionali sono importanti ma quelle provinciali lo sono ancora di più"

Di Donatello Baldo - 13 marzo 2018 - 19:50

TRENTO. Si sono ritrovati tutti assieme per la prima volta dopo la vittoria elettorale. Conferenza stampa e a seguire bicchierata. Al Marinaio c'era tutto il centrodestra, deputati e deputate, senatrici e senatori. Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia e Noi per l'Italia.

 

"Se vogliamo sconfiggere il centrosinistra anche alle provinciali - ha detto subito Maurizio Fugatti guardando già all'autunno - dobbiamo unirci tutti assieme su pochi ma chiari punti programmatici. Per noi quell'appuntamento è ancora più importante delle elezioni nazionali". 

 

Vicino a lui, il suo segretario che l'ha candidata sul collegio di Trento, la giovane neo-deputata Giulia Zanotelli: "Siamo stati premiati per il nostro continuo lavoro sul territorio - spiega - un lavoro che in questi ultimi anni non si è mai interrotto".

 

"Fa piacere - ammette - che siano state elette molte donne". Con lei, infatti, vanno a Roma anche Vanessa Cattoi e Stefania Segnana, sempre della Lega. "Lega che non ha bisogno delle quote rosa e nemmeno della doppia preferenza di genere - sottolinea - perché noi diamo valore alle donne senza che ce lo imponga la legge".

 

Parlano anche le altre leghiste elette in Parlamento. Per Vanessa Cattoi "abbiamo vinto contro le bugie raccontate dagli altri candidati. In autunno possiamo riscrivere la seconda pagina di storia del Trentino, la prima l'abbiamo scritta alle ultime elezioni". 

 

Stefania Segnana ammette che la sua elezione non è un risultato personale "ma il risultato di tutta la coalizione che su tutti i collegi ha dato il massimo". Lei è stata eletta con il proporzionale sul listino regionale, la seconda dopo il suo nuovo collega alla Camera Diego Binelli.

 

"Grazie a tutti gli italiani che hanno votato per la coalizione di centrodestra - esordisce l'esponente del Carroccio, rivolgendosi forse per la prima volta a tutta la Nazione e non solo al Nord - a Roma ci attende un compito importante, quello di dare vita a un governo che metta in pratica i punti programmatici con cui ci siamo presentati agli elettori". 

 

Oltre agli eletti della Lega anche Donatella Conzatti e Andrea De Bertoldi hanno voluto ringraziare lo sforzo della coalizione che ha permesso loro l'elezione. L'esponente dei Fratelli d'Italia ha spiegato quanto sia arrogante e supponente la sinistra. "Abbiamo vinto perché noi ci siamo impegnati in mezzo alle persone mentre loro si sono limitati a frequentare i salotti della politica". 

 

Donatella Conzatti ricorda quanto fosse dato per perso il collegio roveretano che l'ha eletta. "Invece gli elettori hanno scelto il rinnovamento. Ora dobbiamo dimostrare la capacità di lavorare assieme , dimostrare che siamo capaci". 

 

Per Forza Italia ha voluto intervenire anche Giorgio Manuali, il coordinatore azzurro per il Trentino. "Due mesi fa un giornalista mi chiese un pronostico: 'Facciamo cappotto', risposi. Io sentivo dalle persone la voglia di cambiare".

 

"La stessa espressione l'ha usata anche il governatore Rossi. Ma lui ha perso tutti i collegi, quindi significa che il centrosinistra è ormai lontano dalla realtà, che tra la gente non c'è più".  Manuali si fa però latore di un messaggio per gli eletti: "La coalizione di centrodestra rimanga unita qui come a Roma". 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 aprile - 19:34

Le vittime sono 4 donne e 5 uomini. Tra i decessi legati a Covid-19 anche Raffaele Zancanella, scario e ex presidente della Magnifica comunità, e il 28enne Lucjan Elezi. I contagi sono 2.671 in provincia

01 aprile - 20:40

Come anticipato dal ministro Roberto Speranza in Senato le restrizioni proseguono. Il premier: "Ci rendiamo conto che chiediamo uno sforzo e un sacrificio ma non siamo nelle condizioni di poter fare diversamente"

01 aprile - 18:04

Di fronte alle scorribande dell'orso più ricercato d'Italia, protagonista questo mese di danni ad arnie e malghe, dal mondo animalista arrivano gli inviti a non allarmarsi. La Lav Trentino: "Non c'è da allarmarsi, è un animale che sta lontano dalle persone. Bisogna fare investimenti per aumentare la prevenzione, che, come dimostrato in altri luoghi, funziona"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato