Contenuto sponsorizzato

Suppletive, la Lega festeggia. Fugatti: ''Ora i Cinque stelle al governo cambino atteggiamento''

Martina Loss: ''Porterò a Roma l'autonomia'', Sutto ringrazia la coalizione. Savoi: ''Ora lavoriamo per prenderci anche i comuni''

Pubblicato il - 27 maggio 2019 - 12:48

TRENTO. Si dice "onorata per un mandato così importante" Martina Loss, la candidata della coalizione di centrodestra, eletta alle suppletive nel collegio di Trento per sostituire l'assessora Zanotelli alla Camera. Mauro Sutto, eletto invece sempre nella coalizione di centrodestra ma nel collegio di Pergine, prenderà il posto in parlamento di Fugatti. Nelle sue parole un ringraziamento alla coalizione.

 

A chi le chieda cosa prova in questa giornata Martina Loss parla di "una grande emozione e un'onore di avere un mandato così importante": "Come sempre - prosegue - c'è molta voglia di lavorare per rispondere a questo mandato al meglio delle mie capacità".

 

Descrive poi la campagna elettorale come una "campagna bella impegnativa": "È molto stimolante girare sul territorio, dà grande carica e grande forza. Le nostre comunità sono molto vive, vivaci, e direi anche ancora più entusiaste quando vedono la presenza degli amministratori al loro fianco".

 

Loss si aspettava questo risultato? "Per scaramanzia - dice - non ho pensato al risultato, quanto piuttosto all'impegno e a mostrare quello che volevo fare in risposta a questo incarico del territorio. Ho sentito, sul territorio, soprattutto nelle valli, un'aria di grande apprezzamento per le politiche della Lega e del centrodestra. La città a settori: dove prima c'è stata una risposta dell'amministrazione di adesso, ci sarà tempo per fare altro".

 

A Roma la nuova deputata dice di voler portare, come tema principale, "l'autonomia, che è la chiave di lettura per fare le buone politiche per il Trentino: autonomia applicata, infrastrutture, sanità, servizi, per prima cosa, e poi tanto per rilanciare il nostro lavoro. Anche per le mie competenze professionali, l'ambiente non passa in secondo piano".

 

Dopo un ringraziamento alla coalizione, ricorda la sua posizione di consigliera comunale di Trento: "Sono onorata di essere la prima che, in questo momento consigliere, porta un incarico a Roma. Provo l'orgoglio di portare a Roma la città che rappresento".

 

Una posizione, quella di consigliere comunale, che ricopre (in questo caso a Ospedaletto) anche l'altro neodeputato, Mauro Sutto. Una posizione formalmente non incompatibile con quella di parlamentare. E pare proprio, dalle parole del segretario Mirko Bisesti, che, al momento, l'indicazione sia quella di non rinunciare a nessun incarico.

 

Da Sutto arriva un ringraziamento a chi lo ha votato e "prima di tutto ai cittadini che ci hanno dato una grande fiducia".

 

Questa invece la lettura del voto del presidente Maurizio Fugatti che in mattinata ha incontrato i due neoparlamentari in conferenza stampa: "Esprimo la soddisfazione della Lega e della coalizione. Se guardiamo i risultati la Lega ha avuto un grandissimo risultato, però i collegi, se non c'è la coalizione, si fa un po' fatica a vincerli. È chiaro, e sul collegio di Trento ha vinto la coalizione. Un giusto riconoscimento per essere riusciti a partire a marzo dell'anno scorso con questa coalizione".

 

Di Martina Loss parla come di una "candidata preparata, competente": "Su Trento è stata una sua vittoria anche personale". Quindi il ragionamento si allarga: "Se un alieno avesse letto per sei mesi le dichiarazioni del mondo rappresentativo trentino sui giornali, senza votare qui, avrebbe detto: "I risultati delle elezioni sono chiari, la giunta provinciale ha perso". Pur essendo conscio che queste sono elezioni europee e tali rimangono, credo invece che sia passato un messaggio importante".

 

Quindi l'affondo a "tutti quelli che ci sparano addosso": "Ci spara addosso l'elite, i fondi sui giornali, le interviste, le manifestazioni sindacali. Poi invece, dall'altra parte, c'è il popolo, la gente che va votare". Prosegue: "Non siamo mai preoccupati di quello che ci dicono e fanno e ci contestano perché poi abbiamo il polso. Quando vado in piazza si capisce subito".

 

Fugatti accenna poi alla questione grandi carnivori e chiede con forza un cambio di passo a Roma: "È chiaro che dopo queste elezioni e questo risultato elettorale, al di là di ciò che sarà, il governo nazionale su certe tematiche deve cambiare marcia. Su certe tematiche che sono state di caratterizzazione del Movimento cinque stelle deve cambiare marcia perché altrimenti i territori non riesce più a seguirli. Se siamo a Trento, è chiaro che su certe tematiche ambientali, ad esempio sui grandi carnivori, il governo deve cambiare marcia. Altrimenti le scelte che vengono fatte non rispettano le decisioni di questa giunta provinciale. Quando si prende il 37,7% più tutti i numeri della nostra coalizione e dieci giorni fa abbiamo chiesto la cattura dell'orso vuol dire che la gente la pensa così quindi il governo si adegua".

 

Il commento al voto di Mirko Bisesti: "È una vittoria, principalmente per i due collegi. Festeggiamo un risultato storico. Perché arrivare a quasi 40% è un'emozione. Oggi compio un anno di segretario. Ringrazio chi ci ha messo la faccia, chi ci ha sostenuto a livello di militanti e consiglieri che si sono fatti centinaia di chilometri. Per noi il lavoro da fare è tanto. Siamo convinti che Martina e Mauro possano portare un valore aggiunto al Trentino. Oltre a essere deputati della Lega sono trentini e andranno a rafforzare la squadra della Lega al parlamento e rafforzare il Trentino".

 

"Come Lega - prosegue poi il segretario del Carroccio - i numeri parlano da soli. È emozionante. È sicuramente un assegno di fiducia che i cittadini hanno dato alla Lega e questo ci dà, oltre alla gratificazione, anche una forte responsabilità. Chi cercava la polemica e chi voleva mettere le questioni politiche contro l'Unione europa e il governo nazionale buttando tutto in caciare non ha trovato risposta da parte nostra. Siamo convinti che cittadini trentini ci abbiamo premiato sulle europee e soprattutto sulle suppletive perché apprezzano il governo del fare. Noi vogliamo continuare a fare".

 

Alessandro Savoi ribadisce che "la Lega è la prima forza in Provincia": "Per la coalizione rivincere nel collegio di Trento non era scontato. La Lega vuole battersi anche per il prossimo anno perché vuole prendersi i comuni. Vogliamo prenderli in mano".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 giugno 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 giugno - 21:18

Il piccolo Mario sarebbe uscito dal cancello di un'abitazione che dà su via Nas, mentre sopraggiungeva un'auto. Nonostante il tempestivo intervento dei soccorsi, vani i tentativi di salvargli la vita

20 giugno - 19:09

I tecnici di Rfi sono al lavoro dal pomeriggio e continueranno no stop per mettere in sicurezza quel tratto di binari sotto i quali si è aperto un buco intorno alle 14. Ad accorgersi del pericolo un macchinista che stava per transitare sul punto. Ecco gli orari dei mezzi sostitutivi su gomma

20 giugno - 16:46

E' successo intorno all'ora di pranzo al Bastione sul Monte Rocchetta. Le bottiglie abbandonate si sono trasformate, con il sole, in degli inneschi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato