Contenuto sponsorizzato

Elezioni Borgo, un nuovo polo civico e un volto nuovo della politica, Ferrai: ''Vogliamo un luogo a misura di famiglie''

E' alla guida della storica Civitas e le new entry Innova Borgo-Olle e Viviamo Borgo e Olle. Laureata in ingegneria per l'ambiente e il territorio all'Università di Trento, Ferrai è titolare insieme a tre soci di una società che si occupa di ingegneria sanitaria, siti contaminati, rifiuti e acque reflue, senza dimenticare l'attività nel mondo dell'associazionismo

Di Luca Andreazza - 03 maggio 2019 - 20:42

BORGO. Un nuovo "polo civico" di centrosinistra che ruota intorno a tre liste, la "storica" Civitas e le new entry Innova Borgo-Olle e Viviamo Borgo e Olle, ma anche un volto nuovo per la politica. E' Martina Ferrai la candidata sindaca, espressione di questa coalizione in corsa alle elezioni di domenica 26 maggio per rinnovare il consiglio comunale di Borgo.

 

Laureata in ingegneria per l'ambiente e il territorio all'Università di Trento, un Erasmus a Luleå in Svezia, sposata con due bambine, Ferrai è titolare insieme a tre soci di una società che si occupa di ingegneria sanitaria, siti contaminati, rifiuti e acque reflue, senza dimenticare l'attività nel mondo dell'associazionismo, attualmente è presidente del consiglio direttivo di una scuola dell'infanzia.

 

Un programma molto articolato, "Il Borgo che vorrei", che ruota intorno a sei temi principali tra politiche sociali e cittadinanza attiva, sport e cultura, territorio e attività economiche e turismo. E ancora servizi pubblici locali e sovracomunali, uffici comunali e reperimento risorse. 

 

"Il Borgo che vorrei - dice la candidata sindaca - è un paese accogliente, sorridente, luminoso. È un posto a misura delle famiglie che ci vivono, con bambini, giovani e anziani. Ma è anche il luogo in cui le aziende, il commercio, gli esercizi pubblici prosperano, tengono vive le sue strade, producono reddito e benessere per chi intraprende e per i lavoratori. E' la comunità in cui le associazioni sono accolte, benvolute e sono il motore e il collante della vita sociale"

 

Politiche sociali e cittadinanza attiva. Le linee programmatiche affrontano famiglie e giovani, anziani e diversamente abili. "La costruzione di relazioni e il riavvicinamento delle persone alle istituzioni sono elementi strategici - aggiunge Ferrai - per il miglioramento della vita di tutti. Possono essere attivate azioni molto semplici come la proposta del Sensor Civico per la segnalazione immediata al Comune di disservizi o l’apertura di uno sportello settimanale a Olle per favorire l’incontro tra cittadini e amministrazione. La comunità è fatta dalle persone, e le persone vivono quotidianamente sfide e relazioni per le quali intendiamo fare proposte di vario tipo. Siamo convinti del fatto che un paese vivo, dove le persone si incontrato, si conoscono, frequentano strade, piazze e parchi e si riportano in maniera serena con le Istituzioni, sia un paese sicuro. La sicurezza di un luogo è data principalmente dalla funzione di 'presidio civile' esercitata da chi ci vive".

Sport e cultura. "Il Comune di Borgo - spiega Ferrai - può farsi catalizzatore di opportunità. E' necessario mettere in rete l’enorme potenziale di agenzie educative e culturali con il territorio, gli altri enti sociali, le imprese, la stessa promozione turistica, i paesi limitrofi". In questo ambito entra in gioco la possibilità di creare dei tavoli di confronto per incrociare idee e progetti per una sinergia positiva di tutti gli attori del territorio. Un piano che vede il coinvolgimento delle scuole.

 

Il capitolo territorio affronta soprattutto i temi quali urbanistica e ambiente. Sono diverse le azioni in agenda. "Dobbiamo valutare - dice la candidata per Civitas, Innova e Viviamo - la realizzazione di spazi di lavoro condiviso in edifici di proprietà comunale, ma anche sondare la possibilità della realizzazione di un convitto studentesco. Un'altra ipotesi è quella di attivare accordi urbanistici con i proprietari di edifici fatiscenti e incentivare dal punto di vista tecnico o finanziario interventi di miglioramento del patrimonio edilizio privato, quindi valutare l’estensione della pavimentazione a porfido anche oltre le aree esistenti".

 

La mobilità è un nodo, non si affronta il tema della Ss47, ma quello dell'area camper. Sono comunque diverse le criticità messe in luce da risolvere come trovare possibili alternative all’abituale percorso verso Telve che sovraccarica di traffico la viabilità urbana nella zona. Un investimento in termini organizzativi, tecnici e culturali deve essere fatto sulle forme di mobilità alternativa all’auto, favorendo gli spostamenti pedonali o in bicicletta. "Borgo, per sua storia e vocazione orografica si presta per essere una 'città delle biciclette'. Questo passaggio richiede interventi di messa in sicurezza di incroci e attraversamenti, con segnalazione più evidente dell’attraversamento, tramite segnaletica sia orizzontale che verticale".

 

Attività economiche e turismo. "Il perdurare della situazione di incertezza economica - conclude Ferrai - anche in presenza di segnali positivi di rilancio anche nel nostro territorio, impone comunque delle riflessioni per ricercare ancora ogni forma possibile di sostengo agli stakerholder del territorio. Se il settore industriale ha dimostrato di aver individuato in Borgo un luogo interessante per insediarsi e svilupparsi, anche grazie all’intervento della Provincia e di Trentino Sviluppo, ancora sofferente è il settore commerciale e in particolare quello delle attività imprenditoriali medio-piccole. Un’amministrazione attenta deve, un volta individuate le problematiche maggiori, mettere in campo azioni mirate per rispondere ai bisogni dei diversi attori presenti sul territorio di competenza. Fondamentale sarà guardare non solo al livello provinciale e nazionale per stimolare azioni concrete ma anche espandere il proprio raggio d’azione in Europa".

 

LISTA CIVITAS

Galvan Marco (Capelaroto)
Adami Lorenzo
Bastiani Mario
Biasion Dario
Cerreti Aureliano
Dallafior Patrizia
Galvan Sara
Gervasi Dandrea Francesca
Minarski Ivica (Ivo)
Montibeller Sandra
Ngunza Antonio Adao Magalhaes
Refatti Gianni
Segnana Paola
Segnana Riccardo
Tomio Roberta
Trentin Emanuele
Voltolini Igor
Voltolini Mattia

 

LISTA VIVIAMO BORGO E OLLE

Bertoldi Daniele

Boneccher Carlo (Charlie)

Cena Christian

Dandrea Francesco

Di Seclì Massimiliano

Divina Bruna

El Guerouani Iliasse

Ferrai Alessio

Galvan Luca

Goatelli Elena

Longobardi Martina

Michelini Roberta

Morizzo Paola

Voltolini Debora

Zardetto Luca

 

LISTA INNOVA BORGO E OLLE

Campestrin Samuele
Aru Marina
Chincarini Matteo
Boneccher Mirta
Gaiardo Andrea
Compagno Rosanna
Parolin Bruno
Cortese Luciana Valentina
Paterno Giuliano
Costa Valeria (Selina)
Rossetti Maniotti Stefano
El Aouni Zenaib (Zina)
Sassano Luca
Scatola Nadia
Voltolini Silvia
Capraro Fabio

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 04:01

Mentre dal 15 al 25 novembre i positivi comunicati da Fugatti e Segnana ai trentini sono passati da 3.099 a 2.461 quelli veri a Trento città sono passati da 2.240 a 2.500 e mentre il livello di contagio pare stabile i dati comunicati dalla Pat fanno salire enormemente il gap con tutti gli altri territori nel rapporto tra positivi e ricoveri, decessi e terapie intensive (dati, questi, che non si possono interpretare) e anche l'ex rettore Bassi conferma: ''Con impegno e costanza degni di miglior causa, il Trentino è riuscito a emergere nel panorama nazionale come una anomalia sempre più evidente''

26 novembre - 20:38

Sono 460 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 297 positivi a fronte dell'analisi di 4.323 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,4%

26 novembre - 19:51

Mentre i contagiati comunicati da Fugatti e Segnana sono in costante calo, superati quasi ogni giorno dai guariti, il dato completo che comprende anche gli antigenici è meno rassicurante

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato