Contenuto sponsorizzato

Trento, i 5 Stelle contro la Lega: ''Pericoloso abbandonare i richiedenti asilo presenti sul territorio''

Il tre consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle, Andrea Maschio, Marco Santini, Paolo Negroni, si rivolgono al nazionale "di prendersi cura di questo aspetto che la Lega sembra prendere sotto gamba"

Pubblicato il - 24 gennaio 2019 - 14:02

TRENTO. “Abbandonare la gestione dei richiedenti asilo è pericoloso”, a lanciare l'allarme sono i tre consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle, Andrea Maschio, Marco Santini, Paolo Negroni dopo le ultime decisioni prese del governo provinciale a trazione Lega che vedono il taglio dei servizi, il blocco dei corsi di italiano e la chiusura di appartamenti e centri.

 

“Un conto – spiegano i consiglieri dei 5 Stelle - è la presa di forza in merito agli sbarchi ed alla pretesa di avere una suddivisione delle destinazioni europee prima dello stesso sbarco, cosa che condividiamo. Un altro è abbandonare la gestione di chi è in Italia”.

 

Per la situazione che si è venuta a creare ecco allora che i rappresentanti comunali del Movimento si rivolgono al proprio nazionale. “Come portavoce comunali – viene spiegato in una nota - chiediamo al nazionale di prendersi cura di questo aspetto che la Lega sembra prendere sotto gamba. Chiudere gli appartamenti, chiudere il centro di Marco vuol dire centralizzare tutti i migranti in uno spazio, quello della città di Trento, non sufficiente per poter garantire un ospitalità dignitosa”.

 

I consiglieri Maschio, Santini e Negroni, puntano il dito anche contro la decisione di eliminare i corsi di italiano e dell'assistenza psicologica. “Farlo – spiegano - vuol dire abbandonare ogni speranza di integrazione e convivenza con gli stessi trentino”.

 

Decisioni che avranno come conseguenza spiegano i pentastellati “quella di aumentare l'insicurezza della città e perdere anche quella poca capacità di gestire la situazione”. “Chiediamo – concludono - a gran forza che il nazionale ci aiuti in questo e che le autorità politiche trentine ci ripensino e si siedano ad un tavolo con tutte le forze politiche per condividere una strategia diversa e comune”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 novembre - 04:01

In Trentino il turismo è un settore strategico, pesa per il 20% del Pil provinciale, il periodo di Natale e Capodanno vale un terzo della stagione invernale e il "buco" in caso di chiusura tout-court viene valutato in 1 miliardo. Un danno che si aggiunge alla primavera cancellata e l'estate oltre le aspettative ma in fortissimo calo: si stima di aver bruciato tra indotto diretto e indiretto circa 280 milioni di euro e mezzo miliardo da marzo

24 novembre - 19:26

Sono 478 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 51 in alta intensità. Sono stati trovati 143 positivi a fronte dell'analisi di 2.235 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,4%

24 novembre - 19:49

Un'operazione di questo tipo non era mai stata messa in campo nemmeno nella prima ondata ma la situazione è preoccupante e i positivi sono diversi sia tra i permanenti che nella protezione civile. Lo screening con tamponi molecolari avverrà a partire da mercoledì

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato