Contenuto sponsorizzato

Degasperi: ''Se questa è la considerazione dell'ambiente di un servizio così importante, la situazione è davvero poco rassicurante''

Il candidato sindaco per il capoluogo si è recato al Centro di recupero della fauna alpina del Casteller e qui si è trovato davanti ai contenitori per la raccolta delle immondizie pieni di ogni materiale. "Tutto senza seguire le norme per la differenziata. Qualcosa può scappare, ma ho trovato un totale mix di rifiuti. Inviata segnalazione alla polizia locale"

Di L.A. - 14 settembre 2020 - 21:33

TRENTO. "Se questa è la considerazione per l'ambiente è indicativo dell'indirizzo politico poco rassicurante". Così Filippo Degasperi, consigliere provinciale e candidato sindaco a Trento per Onda Civica, che aggiunge: "Speriamo che agli orsi non venga offerto il medesimo 'recupero' che viene utilizzato per i rifiuti".

Il candidato sindaco per il capoluogo si è recato al Centro di recupero della fauna alpina del Casteller e qui si è trovato davanti ai contenitori per la raccolta delle immondizie pieni. "Tutto senza seguire le norme per la differenziata. Qualcosa può scappare - aggiunge - comprendo anche se non giustifico qualche materiale smaltito male, ma ho trovato un totale mix di rifiuti". 

Si va dalla lampadina al bidone per la vernice. "Il Centro viene gestito dal Servizio foreste e fauna - prosegue Degasperi - un ente che dovrebbe dare il buon esempio e se questa è la considerazione dell'ambiente siamo un po' preoccupati: sono diversi rifiuti che andrebbero conferiti al Crm e che invece non sono stati smaltiti secondo le procedure". 

E' stata anche inviata una segnalazione alla polizia locale per gli approfondimenti del caso. "Siamo in attesa di risposte. Questo comportamento sarebbe da sanzionare, come avviene per i cittadini che conferiscono in modo errato i rifiuti. Questo atteggiamo porta diversi dubbi sulla gestione delle attività, compreso il trattamento degli orsi", conclude Degasperi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 10:50

Dove è passato Salvini la Lega ha perso (o al massimo è andata al ballottaggio) e anche chi ha cercato di portare il Patt verso quella sponda, come il presidente Panizza, è stato bocciato anche a casa propria. Gli errori del segretario Bisesti sono stati evidenti in tutti i campi ma Fugatti c'ha messo del suo con l'incredibile (ed effettivamente non credibile) annuncio del concerto di Vasco per il prossimo anno

23 settembre - 01:29

Se il Pd è il primo partito, la lista di Ianeselli è il secondo nel blocco del centrosinistra autonomista a quota 7,94%, tallonato dal Patt e poi da Futura. Nel centrodestra fa due consiglieri Fratelli d'Italia e tre la lista Trento Unita Merler Sindaco. La Lega piazza 5 esponenti

23 settembre - 09:09

Il Partito Democratico passa da un 12,6% del 2015 al 6,86 ma cala anche il Patt. Tra gli eletti con il maggior numero di voti ottenuti c'è Daniela Casagrande di Civic@ per Pergine seguita da Carlo Pintarelli (322 voti) di prospettiva Futura e Stefano Tomaselli del Patt con 230 voti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato