Contenuto sponsorizzato

Futura presenta lista e candidati (VIDEO): “Progressisti e democratici con noi le energie migliori della città”

Medici, attori, infermieri, docenti e studenti ma anche operai e pensionati, librai Futura presenta la sua squadra in vista delle comunali: C’è un nuovo clima in città vogliamo costruire una comunità inclusiva. Il candidato sindaco Ianeselli traccia il solco: “Noi siamo contro gli imprenditori della paura”

Di Tiziano Grottolo - 07 marzo 2020 - 18:48

TRENTO. Medici, attori, infermieri docenti, giornalisti, operatori sociali e studenti ma anche operai e pensionati, librai e traduttori è questa la variegata squadra di candidati il movimento di Futura ha messo insieme in vista delle prossime comunali del 3 maggio. Per la precisione mancano ancora quattro candidati per completare la rosa ma a breve dovrebbero aggiungersi gli ultimi nomi, come fa notare Claudia Merighi, vicepresidente di Futura: “Per la composizione della lista sarà rispettata la parità di genere, ci saranno quindi 20 uomini e 20 donne”.

 

Il primo a prendere parola è stato il capogruppo di Futura in consiglio provinciale, Paolo Ghezzi, che ha evidenziato il particolare periodo che ci troviamo ad affrontare “ma la vita continua – ha detto il consigliere – speriamo che il 3 maggio le elezioni si possano tenere regolarmente” il consigliere ha poi voluto sottolineare il grande lavoro portato avanti da infermieri e medici impegnati a fronteggiare l’emergenza.

 

“Progressista e democratica” sono due delle parole che più rappresentano la lista di Futura: “Abbiamo voluto raccogliere quelle che per noi sono le energie migliori della città – ha sottolineato Ghezzi – persone che sicuramente saranno un grande apporto al candidato sindaco Franco Ianeselli”. Il consigliere ha poi dedicato un passaggio allo slogan della lista: “C’è un nuovo clima in città” un riferimento alla ventata di aria fresca che il movimento si propone di portare in consiglio comunale”.

 

La vice presidente Claudia Merighi ha posto l’accento sulla necessità di difendere i valori democratici della Costituzione “in modo da rappresentare una comunità inclusiva”. Alla presentazione era presente anche l’assessore Corrado Bungaro che correrà con Futura: “Presidieremo il territorio come esercizio civile, il nostro metodo sarà quello di confrontarci con tranquillità ma compiendo scelte con fermezza e decisione per governare la città”.

 

La 23enne neolaureata in economia, Giulia Casonato ha enunciato (guarda il video) i punti programmatici che guideranno il cammino di Futura. Partecipazione e comunità due principi cardine per coinvolgere cittadini e quartieri nella gestione della città. Una Trento che “si-cura” e si preoccupa di non lasciare indietro nessuno salvaguardando al contempo degli spazi comuni. Fare meglio con meno diventerà un mantra: “Vogliamo una città più sana e bella da vivere – sostiene Casonato – capace di restituire agli spazi abbandonati un ruolo all’interno di una visione complessiva di città”. Infine una “Trento città della cultura” e che sappia innovarsi “nella consapevolezza che la crescita non può essere infinita”. Fra le ultime anticipazioni Futura ha fatto sapere che presto sarà attivata una pagina Facebook dove seguire la campagna elettorale, inoltre arriverà anche un nuovo sito dove saranno messi online tutti i candidati del movimento.

 

 

Infine è stata la volta del candidato sindaco Ianeselli che ha voluto ricordare come al fianco dell’emergenza sanitaria ce ne sia una di carattere economico che coinvolge molti esercenti e tantissime attività: “Abbiamo una risorsa incredibile che si chiama Autonomia – ha affermato – in questo momento servirebbe una manovra economica per scongiurare il rischio di recessione. Bisognerebbe promuovere sgravi fiscali per imprese e famiglie – ha puntualizzato Ianeselli – così da essere di supporto a una comunità coesa”.

 

Il candidato ha sfruttato l’occasione per sferrare un attacco verso i diretti avversari: “Queste non saranno delle semplici elezioni, ma si confronteranno due idee diverse di città, l’una – ha detto riferendosi evidentemente allo schieramento della destra – è quella di chi gioca sulle paure e mette i penultimi contro gli ultimi trasformandosi in un imprenditore della paura”. L’altra è ovviamente quella di Futura e della sua coalizione: “Una città che guarda al futuro, che affronta il tema dell’ambiente e delle sostenibilità, una città che riconosce di essere nel mondo e questo lo dobbiamo al lavoro di chi ci ha preceduto”. Il candidato ha infine ribadito le difficoltà che comunque esistono aggiungendo: “Abbiamo consapevolezza che forse negli ultimi anni qualche distrazione c’è stata, certo si può scegliere di cambiare e migliorare, altrimenti si rischia di risvegliarsi in fondo a un burrone di certo però questo non è quello che la città si merita”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 16 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
17 May - 06:01
Il presidente Fand Trentino Groff ha partecipato al sopralluogo avvenuto con la Protezione civile e l'assessora Segnana per collaudare le pedane e [...]
Cronaca
17 May - 07:44
Sono tantissimi i messaggi che in queste ore stanno arrivando per la bimba di appena un anno travolta da un'auto ieri pomeriggio a Mezzolombardo. [...]
Cronaca
17 May - 07:34
L'episodio è avvenuto nelle scorse ore a Bolzano, l'immediato intervento della Polizia ha permesso di bloccare il ladro che si trovava nel negozio
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato