Contenuto sponsorizzato

Il centrodestra presenta il candidato sindaco Baracetti ma Progetto Trentino decide di non esserci. Bisesti: ''La politica è fatta di scelte, noi siamo pronti alla sfida''

I sei partiti che sosterranno Alessandro Baracetti sono: Lega, Fratelli d'Italia, Forza Italia, Agire, Autonomisti Popolari e la Civica. Il candidato: "Hanno scelto per la guida della città una persona sopra il tifo politico, moderata ma ferma: io l'osso non lo mollo, lo addento ma non lo mollo"

Di G.Fin - 23 febbraio 2020 - 05:01

TRENTO. Lega, Fratelli d'Italia, Forza Italia, Autonomisti Popolari, Agire e la Civica. “Queste sono le forze che compongono l'attuale coalizione di centrodestra che si presenterà alle comunali di maggio. Poi vediamo se possono esserci magari altri liste civiche dalla città” ha spiegato Mirko Bisesti alla presentazione del candidato sindaco Alessandro Baracetti. Una presentazione che ha visto un grande assente, Progetto Trentino, il movimento di Silvano Grisenti che da qualche settimana sta proseguendo i contatti con altre forze per riuscire a creare un polo di centro. Sullo stesso versante anche l'ex Civica del consigliere comunale Andrea Merler che nelle scorse ore ha invece già fatto sapere che presenterà un proprio candidato sindaco con “Si può fare”.

 

“Progetto Trentino – ha spiegato il segretario della Lega, Mirko Bisesti – ha deciso ad oggi di non esserci. Si vede che ha valutato di fare altre scelte. In questi giorni mi sono sentito con Silvano Grisenti, io rispetto le scelte di tutti perché la politica è fatta anche di questo”.

 

Una situazione non facile anche per il vicepresidente della Provincia, Mario Tonina, che proviene proprio da quel Progetto Trentino che ora sembra non voler proseguire la strada politica con il centrodestra a guida Lega.

 

Intanto, comunque, dopo le attese dei giorni scorsi i sei partiti della coalizione di centrodestra hanno lanciato da piazza Duomo Alessandro Baracetti”. “Abbiamo fatto una scelta ben ponderata per il candidato sindaco – afferma Bisesti – e siamo convinti di poterci giocare questa battaglia. Ci potrà essere una vera sfida all'insegna della competenza e della progettualità. Dietro a Baracetti c'è un esercito”.

A parlare di “gruppo compatto” è invece Claudio Cia di Agire mentre Barbara Balsamo in rappresentanza degli Autonomisti Popolari ha sottolineato l'importante occasione di “arrivare ad un vero e proprio cambiamento per la città di Trento” in caso di vittoria per il centrodestra. A prendere la parola sono stati poi Mattia Gottardi per la Civica, Gabriella Mafioletti per Forza Italia e infine Francesca Gerosa di Fratelli d'Italia.

 

Ad intervenire, infine, è stato il candidato sindaco Alessandro Barbacetti. “Trento e i suoi cittadini – ha spiegato - non possono più accontentarsi e devono poter essere ambiziosi. Il miglioramento passa per il cambiamento. Ognuno di noi può diventare protagonista di questo volto nuovo della città. Bisogna crederci, io ci metterò tutto il mio impegno”.

 

Secondo il candidato sindaco di centrodestra, la città di Trento negli ultimi anni “si è assopita”. “L'amministrazione è sempre stata gestita con una certa linea di continuità, una linea di immobilismo che è diventata imperante. Io voglio – ha spiegato Baracetti - destare la città, scuoterla, rivitalizzarla. Dare voce a tutta quella società silente e operosa che è sempre rimasta nelle retrovie”.

 

La Trento del futuro, ha spiegato Baracetti, deve essere “internazionale, ecologica, sicura, famigliare, amica per i cittadini e per le imprese e la ricerca. Ma anche capace di garantire servizi di alta qualità, attenta al lavoro, sensibile alla cultura, vicina agli anziani e stimolante per i giovani”.

 

Infine l'appello del candidato sindaco: “Chiedo a tutti i cittadini di ascoltare, di non rimanere rigidi e ingessati nei loro schemi soliti di pensiero. Chiedo a tutti ha concluso - di avere coraggio di dare fiducia e di partecipare in modo concreto a questo tentativo di rinnovo della città. Le forze che mi sostengono sono solide e con validi principi. Hanno scelto per la guida della città una persona sopra il tifo politico, moderata ma ferma: io l'osso non lo mollo, lo addento ma non lo mollo”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 marzo - 10:02

I soldi ai singoli comuni arriveranno già in questi giorni e sarà compito dei sindaci, assieme ai servizi sociali, individuare le famiglie a cui riservare il buono spesa

30 marzo - 13:26

I sindacati Filcams e Fisascat Cisl hanno già segnalato il problema, nei giorni scorsi, all’Azienda provinciale per i servizi sanitari e alle ditte che si occupano del servizio di sanificazione delle strutture ospedaliere e nelle residenze per anziani, senza ottenere fino a questo momento alcun riscontro

30 marzo - 12:15

L’app trentina (e gratuita) sviluppata da due coinquilini per aiutare le persone con i servizi a domicilio, ecco l’idea di Giulio Michelon e Alvise Zanardo: “Non siamo né medici né infermieri ma abbiamo messo comunque le nostre competenze informatiche al servizio della collettività”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato