Contenuto sponsorizzato

Dal Pnrr al +54% degli alloggi di risulta riqualificati, il 2022 di Itea: ''La strada intrapresa è quella giusta, basi solide per portare avanti le tante attività"

La società Itea ha presentato i dati del 2022. La presidente Francesca Gerosa: "Un anno sicuramente intenso ma abbiamo raggiunto risultati importanti che oggi costituiscono una solida base per le prossime attività"

Di Luca Andreazza - 06 febbraio 2023 - 17:55

TRENTO. "E' stato un 2022 particolarmente intenso e sono stati raggiunti risultati importanti". A dirlo Francesca Gerosa, la presidente di Itea traccia un bilancio degli ultimi 12 mesi. "Abbiamo affrontato sfide difficili ma sono stati centrati diversi obiettivi: il via libera ai 5 progetti del Pnrr, il Superbonus e le ristrutturazioni degli alloggi di risulta. La strada intrapresa è quella giusta e, nonostante le tante e delicate questioni che hanno richiesto a tutti noi un impegno notevole, possiamo ritenere di aver chiuso l'anno con traguardi di rilievo a beneficio dell’intera comunità". Presente la direttrice generale Miriana Detti e tutto il Consiglio di amministrazione con Michele Condini, Gabriella Maffioletti e Michele Ravagni. Vacante il posto di Bruna Dalpalù entrata in Consiglio provinciale. 

 

Una parte preponderante dell'attività di Itea riguarda gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria per gli oltre 16 mila immobili. La società riporta la gestione di 12.793 contatti tra telefonate e mail, un dato che si è tradotto in 4.089 sopralluoghi effettuati dalle ditte o dai tecnici e 4.492 ordini di lavoro. "I dati evidenziano come a minor percentuale di spesa per la manutenzione ordinaria eseguita, corrisponda il 90% degli ordini di lavoro e pertanto di impegno lavorativo dei tecnici di zona". 

 

 

Un tema delicato è quello relativo agli alloggi di risulta. Un migliaio gli appartamenti che oggi non risultano occupati. "Ma è un numero che viene costantemente modificato", evidenzia Gerosa. "Nel 2021 sono stati riconsegnati 480 alloggi mentre nel 2022 sono stati riconsegnati 412 alloggi. Questo Consiglio di amministrazione si è trovato a gestire situazioni complesse. Il patrimonio abitativo in molti casi è vetusto con il 72% degli edifici classificati tra B3 e B4, immobili che richiedono periodi lunghi di riqualificazione e tante risorse. Prima la società, per scelta legittima, si è concentrata nella sistemazione di quegli alloggi con la maggior parte degli interventi di tipo ordinario. Nonostante le difficoltà, la società è però riuscita a incrementare la produzione: +54%. Un risultato davvero alto che testimonia che Itea non si è risparmiata nell'affrontare gli obiettivi".

 

La soluzione per la presidente di Itea è quella di una gara ad hoc per ristrutturare un pacchetto di 100 alloggi. "E' l'unica possibilità per abbassare la quota dei mille alloggi di risulta. E' necessario un investimento in termini di risorse umane e finanziarie. La richiesta è stata avanzata alle istituzioni perché siamo sotto personale e vogliamo alzare l'asticella per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati di portare a termine".

 

Nel 2022 la società ha pubblicato, con il supporto di Apac, i bandi di gara dei 5 progetti inseriti nel fondo complementare al Pnrr, un piano che interessa complessivamente 180 alloggi tra nuove realizzazioni e riqualificazioni energetiche per un investimento previsto da 18 milioni di euro. Gli immobili che rientrano in questo settore sono quelli di via Filzi a Trentovia Teatro a Mori, via Coltura a Cadinevia Chiocchetti a Trento e via Europa a Rovereto.

 

"Al 31 dicembre scorso - aggiunge Gerosa - la società ha deliberato interventi in materia di Superbonus per la riqualificazione di 825 alloggi di proprietà in 71 edifici per un valore complessivo di circa 156 milioni di euro di cui circa 87 milioni quota Itea. La società è stata impegnata su più fronti e su svariate questioni ma è riuscita a raggiungere diversi importanti risultati che oggi costituiscono una solida base per le prossime attività che Itea porta avanti, in condivisione con il socio unico, la Provincia. Il ringraziamento più grande va a tutti i nostri collaboratori, che, a ogni livello, hanno dimostrato uno straordinario impegno e dedizione”.

 

Insomma, c'è soddisfazione in Itea. "C’è stato un grande lavoro della struttura a tutti i livelli: ai nostri dipendenti è stato richiesto in questo anno complesso un impegno straordinario e tanta disponibilità. A tutti loro, che non si sono mai risparmiati e si sono dedicati con grande spirito di squadra, voglio pubblicamente rivolgere un ringraziamento a nome dell'intero Consiglio di amministrazione. Questi numeri non sono tutti e non sono sicuramente esaustivi ma servono a dare conto della complessa e intensa attività che quotidianamente viene svolta dall’intera società per garantire il servizio che offre e la qualità dello stesso, tenendo sempre alta l’attenzione al nostro inquilinato e alla cittadinanza tutta. Sicuramente si può fare sempre meglio e ogni giorno ci interroghiamo per trovare le modalità più efficaci per migliorarci. Ma date le costanti sollecitazioni e critiche esterne è per noi importante che anche fuori da Itea si comprenda quanto la società sia impegnata su più fronti e quanta dedizione venga messa dai nostri funzionari nel lavoro che fanno quotidianamente, cercando di dare riscontro a migliaia di richieste di varia natura. Conoscere è il modo migliore per capire e comprendere".

 

Un passaggio anche sugli sfratti. "La società è vicina alla comunità, comprende la propria valenza sociale e affronta situazioni complesse, ma ci sono le leggi da seguire e Itea è un braccio operativo. Le graduatorie sono compito di Comune e Comunità di valle mentre le norme definiscono i requisiti: farli rispettare è una forma di tutela per chi queste norme le rispetta. Se non ci fossero queste direttrici, la politica abitativa diventerebbe ingestibile. Poi un eventuale allontanamento non avviene dall'oggi al domani, ci si prende il tempo per far rientrare determinate situazioni e permettere di trovare le soluzioni più idonee". 

 

Recentemente la Provincia ha disposto il cambio di assessorato: dalle politiche sociali all'agricoltura. "Non sono scelte che vengono portate avanti da noi, questa modifica non riscontra la nostra visione ma faremo il massimo con grande senso di responsabilità. Ho incontrato l'assessora Giulia Zanotelli negli scorsi giorni, avremo un altro appuntamento la prossima settimana".

 

Si entra anche nella politica, Gerosa è stata indicata da Fratelli d'Italia quale candidata presidente alla Provincia. Da alcuni giorni si registra anche uno scontro con il sindaco di Trento, Franco Ianeselli, che ha chiesto le dimissioni da numero uno di Itea.

 

"Ci sono ancora tante sfide da affrontare e tante necessità degli inquilini a cui rispondere ogni giorno. Ora porto avanti questo impegno con dedizione e senso di responsabilità per raggiungere gli obiettivi. E' mia intenzione compiere un passo indietro al momento opportuno", conclude Gerosa.

 

A margine attraverso una nota la Provincia conferma il proprio impegno a favore dell'edilizia pubblica. "Le risorse stanziate fino al 2024 per gli interventi di manutenzione straordinaria e per la ristrutturazione di ben 810 alloggi di risulta ammontano a 12,3 milioni di euro. Un intervento importante, che consentirà la ricollocazione degli appartamenti in favore delle famiglie in difficoltà", le parole di Zanotelli. "La casa è un bene essenziale, oltre che uno spazio legato alla sfera privata di ogni individuo: per questo la Provincia continuerà a sostenere questi interventi, a beneficio degli inquilini".

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
18 maggio - 06:01
L'arco dolomitico soffre sempre di più di overtourism. La direttrice della Fondazione Dolomiti Unesco, Mara Nemela: "Il problema talvolta è la [...]
Cronaca
18 maggio - 08:41
L'incidente è avvento poco dopo mezzanotte a Borgo Sacco, sul posto i soccorsi 
Cronaca
18 maggio - 08:19
E' successo nelle prime ore di questa mattina, sul posto i soccorsi sanitari e gli agenti della polizia locale
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato