Contenuto sponsorizzato

Fino a 2 mila euro per i giovani ricercatori, ecco il Premio Euregio e come poter partecipare

E' necessario avere meno di 35 anni e lavorare presso Università e istituti di ricerca dell'Euregio

Pubblicato il - 15 giugno 2018 - 11:46

TRENTO. Giovani ricercatori e le giovani ricercatrici di età inferiore ai 35 anni che si occupano a livello scientifico di pericoli naturali e sfide climatiche. Questo l'identikit per presentare la propria candidatura per il premio Euregio per giovani ricercatori.

 

Per poter essere ammessi al concorso è necessario lavorare presso Università e istituti di ricerca dell'Euregio, o quanto meno provenire da una delle tre regioni dell'Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino.

 

Il concorso, giunto alla sua settima edizione, è promosso dalle tre Camere di commercio dell'Euregio, e mette in palio tre premi da 2.000, 1.000 e 500 euro ai tre studi ritenuti maggiormente meritevoli dalla giuria di qualità presieduta dall'ex presidente della Libera Università di Bolzano e amministratore delegato di Brenner Basistunnel BBT SE , Konrad Bergmeister.

 

“Le giornate del Tirolo di Alpbach – ha affermato il presidente dell'Euregio, Arno Kompatscher - rappresentano una vetrina importante per tutto il mondo della ricerca di Tirolo, Alto Adige e Trentino, senza contare che i pericoli naturali e le sfide climatiche sono fra le tematiche di maggiore importanza per il territorio alpino"
 

Le candidature dovranno essere presentate entro e non oltre il 18 giugno inviando una presentazione in lingua inglese del proprio lavoro aresearch@europaregion.info. La cerimonia di consegna dei premi, in programma dal 17 al 19 agosto, avrà luogo come di consueto presso il Forum Alpbach.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 novembre - 13:23

Ecco quali sono le strade chiuse in provincia di Trento e il livello neve sui diversi territori. Fiumi monitorati con Brenta e Leno osservati speciali (anche se i momenti di piena sono stati venerdì notte con portate anche dieci volte superiori al normale)

17 novembre - 13:44

L’incidente è avvenuto poco dopo le 19e30 di ieri, all’altezza di un incrocio che permette di immettersi nella Strada provinciale 34. Nello scontro sono rimasti coinvolti due veicoli, il ferito più grave risulta essere un 33enne

17 novembre - 05:01

Il disegno di legge voluto da Fugatti prevede, per chi ha ricevuto condanne superiori ai 5 anni, l’impossibilità di fare domanda per un alloggio Itea e la rescissione del contratto per coloro che già sono destinatari di un’abitazione, lo stesso principio lo si vorrebbe estendere a tutti i componenti del nucleo famigliare. Dura replica di Ianeselli: “C’è odore di incostituzionalità le famiglie dovrebbero essere aiutate non sbattute sulla strada”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato