Contenuto sponsorizzato

UniTn e Gruppo Mezzacorona siglano un accordo di collaborazione: primo passo un premio da 2.000 euro per la miglior tesi di laurea di Studi internazionali

Grazie alla convenzione saranno presto attivati nuovi percorsi di studio e analisi sul futuro del territorio trentino in un’ottica di sviluppo e apertura internazionale. Già online il bando per assegnare un premio alla miglior tesi di laurea di settore, per iscriversi c’è tempo fino al 6 settembre

Di Tiziano Grottolo - 09 luglio 2019 - 13:17

TRENTO. Una collaborazione nuova nei contenuti e nei temi trattati quella posta in essere tra la Scuola di Studi internazionali, fra i centri di ricerca e di formazione dell’Ateneo più interdisciplinari, e il Gruppo Mezzacorona, realtà produttiva trentina di primo piano nel settore vitivinicolo.

 

Infatti, è notizia di oggi la firma di una convenzione biennale, rinnovabile, con l’obiettivo di approfondire lo studio delle dinamiche internazionali dell’economia e dei mercati e le profonde modificazioni del quadro delle relazioni internazionali. Situazioni queste che impattano fortemente sullo sviluppo e sul futuro delle imprese, anche di quelle trentine.

 

Il primo passo è stato l’istituzione di un premio di laurea assegnato alla migliore tesi magistrale in Relazioni internazionali su temi globali di grande interesse anche a livello locale, sui temi del commercio mondiale, della sostenibilità, della promozione, dell’impatto economico dei cambiamenti climatici, della legislazione e della sicurezza alimentare.  Il bando è online sul sito dell’università per presentare le domande ci sarà tempo fino al 6 settembre 2019, in palio c’è un premio da 2000 euro.

 

“La collaborazione con la Scuola di Studi internazionali può contribuire a fare crescere una mentalità sempre più aperta e consapevole del contesto locale rispetto al tema dello sviluppo sostenibile, dello studio dei mercati, delle relazioni internazionali e degli spazi di crescita per le aziende” – ha commentato il presidente del Gruppo Mezzacorona, Luca Rigotti.

 

Soddisfatto anche il rettore Paolo Collini: “La collaborazione con il Gruppo Mezzacorona avvicina l’Ateneo a uno dei motori di sviluppo del territorio, in un settore chiave, quello vitivinicolo, che delinea l’identità culturale del Trentino – ha affermato il rettore – un patrimonio da valorizzare sui mercati internazionali per aumentare la presenza e la visibilità dei prodotti made in Trentino”.

 

La collaborazione si tradurrà anche nell’organizzazione annuale della SSI/Rotari Lecture, una conferenza scientifica che permetterà di far conoscere le attività di ricerca della Scuola di Studi internazionali ad un pubblico più vasto e attento alle opportunità di sviluppo economico del territorio in relazione alle dinamiche internazionali.

 

“Il nostro obiettivo è quello stimolare processi di innovazione culturale e di riflessione sulla realtà economica, sociale e sulle interconnessioni tra i soggetti istituzionali a livello internazionale – conclude Andrea Fracasso direttore della Scuola di Studi Internazionali – tema questo, non sempre facile da interpretare e in continuo divenire che richiede competenze specifiche e interdisciplinari, come quelle sviluppate nell’attività didattica e di ricerca dalla Scuola di Studi Internazionali”.

 

Va ricordato infine come la Scuola di Studi internazionali dell’Università di Trento, istituita nel 2001, e successivamente trasformata in centro interdisciplinare specializzato nella formazione avanzata e nella ricerca nell’ambito degli studi internazionali. La Scuola sviluppa importanti attività di ricerca interdisciplinare sulle sfide socio-economiche associate ai processi di globalizzazione e di integrazione europea e sui temi della sicurezza internazionale, in sinergia con altri dipartimenti dell’Ateneo e in collegamento con un’ampia rete di partner locali, nazionali e internazionali.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 novembre - 12:25

Tamponi antigenici e molecolari, a scuola c’è ancora confusione ma si fa largo l’ipotesi che i positivi ai test rapidi sfuggano dai conteggi per mettere le classi in quarantena. La lettera di una mamma: “Le maestre hanno il divieto tassativo di avvisare i genitori di eventuali contagi. Credo sia molto grave”

24 novembre - 11:54

La struttura ricettiva lancia anche un duro affondo sulla politica per l'assenza di certezze: "Purtroppo la mancanza di direttive e di una politica razionale per la prossima aperura invernale da parte della classe politica (ahimè senza titoli universitari o esperienza lavorativa almeno nel 95% dei casi) ci porta in autonomia per necessità di coerenza e rispetto verso il buonsenso di non aprire"

24 novembre - 11:33

La guida del Gambero Rosso quest’anno non ha dato punteggi, ma ha cercato di celebrare la ristorazione che sta reggendo il colpo, che porta avanti le sue golosità, nonostante tutto e che riesce ancora a tenere botta alla devastante crisi causa Covid. Sono state confermate solo 38 Tre Forchette in tutta Italia ad altrettanti superchef mentre sono tante le Due Forchette anche per la ristorazione regionale. Da Brunel a Ghezzi da Fumagalli a Gilmozzi, Melis, Bellingeri ecco chi sono 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato