Contenuto sponsorizzato

Da Tenno al Polo Nord. Il sogno di Elena è vincere una spedizione di 300 chilometri e con un piccolo aiuto può diventare realtà

Entusiasta della vita, amante dei boschi, delle montagne e degli orsi Guella punta a vincere un viaggio in slitta attraverso il Polo Nord con il concorso 'Fjällräven Polar' un mix tra 'Grande Fratello' e 'Into the wild'. Votazioni aperte sul sito fino al 14 dicembre, saranno 20 i partecipanti da tutto il mondo

 

Di Cinzia Patruno - 02 dicembre 2017 - 20:28

TENNO. Il Polo Nord in slitta: un sogno per tanti, ma per Elena Guella di più. "Fin da bambina – ci racconta – ho questa mania per il grande Nord, un amore per i suoi spazi vuoti e selvaggi". E questa volta, l'occasione si presenta davanti ai suoi occhi, grazie all'iniziativa 'Fjällräven Polar', una spedizione di cinque giorni durante la primavera artica attraverso i paesaggi più innevati e desolati del mondo. Ben 300 chilometri su una slitta trainata da cani.

Le condizioni non promettono certo di essere delle migliori, per questo l'organizzazione richiede, oltre alla maggiore età, 'a reasonable level of fitness' (un fisico ragionevolmente prestante), oltre ad un inglese fluente. Una sfida che la quarantenne di Pranzo di Tenno ha accolto a braccia aperte e, per realizzare il suo sogno, ha bisogno di un sacco di voti. "Per quanto riguarda la selezione – continua Elena – l'organizzazione ha pensato di suddividere il mondo in dieci zone. Per ogni zona, ci saranno due vincitori: il primo per numero di voti, mentre il secondo viene selezionato da una giuria apposita". L'Italia rientra nella fascia 'mediterranea' con Francia, Portogallo, Spagna, Grecia, Turchia e Cipro.

 

 

 

 

Ma la spedizione, organizzata dall'azienda svedese Fjällräven che, oltre ai famosi zainetti colorati e resistenti produce abbigliamento tecnico, vuole dimostrare che chiunque, proveniente da qualsiasi paese del mondo e di qualsiasi età, con un minimo di preparazione atletica ed il supporto degli esperti, è in grado di affrontare una traversata artica. "Fjällräven si rivolge a persone ordinarie dotate di un minimo di adattabilità. Vogliono dimostrare la qualità del loro abbigliamento". Ma è sicuramente un'occasione per vivere un'esperienza unica, a cui Elena non è nuova. Nel 2016 era riuscita a partecipare ad un trekking organizzato da Fjällräven. "La filosofia dell'azienda – spiega – è quella di dare la possibilità alla gente comune di fare un trekking in autonomia. Viene fornito il cibo e via, zaino in spalla, ci si accampa dove si vuole".

 

Elena è già pronta a partire, lo si sente dall'entusiasmo nelle sue parole. La passione per Jack London, la laurea in scienze forestali, l'amore per il viaggio zaino in spalla. I requisiti del concorso, secondo noi, ce li ha tutti: maggiore età, preparazione atletica, lingua inglese e spontaneità. Richiesta una certa dimestichezza davanti alla telecamera perché, certo, la spedizione qualche fine commerciale ce lo deve pure avere. "E' un po' un 'Grande Fratello'", dice Elena ridendo. Sì, ma con una buona componente di 'Into the wild', degno della nostra versione femminile e moderna di Christopher McCandless.

 

E' possibile votare Elena Guella nella pagina del concorso fino al 14 dicembre e sì, saremmo orgogliosi se fosse una trentina a rappresentare l'area mediterranea in una spedizione al Polo Nord.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 settembre - 19:33

Sono 14 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.402 i guariti da inizio emergenza e 556 gli attuali positivi. Nel rapporto odierno, giovedì 24 settembre, si specifica che 11 sono sintomatici e 1 caso è ascrivibile ai focolai scoppiati negli ultimi giorni sul territorio provinciale

24 settembre - 17:49

I tamponi analizzati sono stati 1.613. Oggi è stato individuato un caso di coronavirus alla scuola dell'infanzia della Sacra Famiglia di Trento

24 settembre - 18:12

Il giovane nigeriano ieri sera ne aveva già espulsi 21 ma da un secondo esame radiologico è risultato averne ancora è rimasto piantonato nel reparto di chirurgia, in attesa del processo per direttissima che si terrà non appena verrà dimesso dall'ospedale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato