Contenuto sponsorizzato

Cronache di una "guerra" goliardica tra gli studenti di Trento e di Padova (che per l'occasione si alleano con i "nemici" storici di Venezia e Verona)

I finanziamenti decisi dal Governo (55,5 milioni all'Università di Trento) hanno acceso la miccia e tra le università venete e quella trentina è "scoppiata una meme war" capace di far superare la storica rivalità tra Padova e Ca' Foscari. La sfida è a colpi di immagini e battute goliardiche, tutta da ridere

Di Luca Pianesi - 18 gennaio 2018 - 19:05

TRENTO. E' una sfida che sta assumendo, giorno dopo giorno, i contorni dell'epos. Era cominciata come una tranquilla scaramuccia tra studenti dell'Università di Trento e dell'Università di Padova ma ora sta diventando una sorta di "crociata" in stile "Lega Santa" solo che questa volta il nemico contro cui coalizzarsi non sono i temuti turchi-ottomani (come nel 1571) bensì l'opulento Ateneo trentino. Venezia, Padova e Verona unite, nonostante le rivalità che soprattutto tra le prime due affondano le loro radici nella storia, contro Trento in una "battaglia di meme" divenuta "guerra" dopo che il Governo ha comunicato il mega finanziamento di 55,5 milioni di euro diretto nelle casse trentine per premiare le locali eccellenze.   

 

Una cifra che per le gli studenti delle università venete non farebbe altro che aumentare il solco tra chi fa bene e chi vi riesce meno, anche perché ha minori risorse a disposizione. Una cifra, al contrario, che per i trentini altro non è che un premio al merito e a chi ha dimostrato di sapersi strutturare in maniera migliore. Insomma nella battaglia a colpi di gag, di sfottò, di battute e meme simpatici si confrontano anche due filosofie di approccio al sistema di finanziamento in ambito accademico ma soprattutto si confrontano i diversi modi di concepire la vita universitaria (che poi a ben vedere tanto diversi non sono, ma ogni scusa è buona per strappare una risata). 

 

Il "grande classico" di UniPd (dell'Università di Padova) è puntare sulla propria storia (è una delle università più antiche del mondo) e allora ecco Gene Wilder ne "La fabbrica di cioccolato" che si rivolge direttamente agli studenti trentini

 

 

E il Gene Wilder trentino replica ai padovani così

 

 

Padova rinuncia alla cronica rivalità con Ca' Foscari di Venezia (che comunque è latente e sempre pronta a riemergere, infatti con questa meme si vanno a colpire anche i veneziani) affidandosi a Gesù e al suo messaggio 

 

 

 

Ma Trento non è da meno e rielabora una vignetta di un fumetto con Gesù che "porta il verbo"

 

 

 

La "Lega Santa" si riunisce con questa immagine presa da Il Trono di Spade

 

 

Ma Trento rilancia con Leonardo Di Caprio ne Il grande Gatsby

 

 

e con Johnny Depp in Neverland

 

 

E anche l'immagine del rettore dell'Università di Trento Collini non viene risparmiata. I padovani la usano a loro vantaggio

 

 

e per i trentini la replica è la seguente

 

La sfida poi passa dagli spritz e gli aperitivi alla facilità degli esami e di come si prende la laurea 

 

Dagli aperitivi alla facilità dei corsi: alcuni meme della sfida tra Trento e Padova

 

Ma alla fine chissà che non basti un nuovo "nemico", un turco-ottomano capace di unire coloro che prima si "scontravano" per far allargare la "Lega Santa" addirittura a tutto il Triveneto. E allora ecco lo studente di Messina che spara contro tutti e tutto, e attacca tanto Trento quanto Padova e Venezia con un classico "polentoni, ciaprat, avete solo la nebbia" per far gridare "Fermi Tutti a questo punto credo sia necessaria un'alleanza Atenei del Nord". In fondo la goliardia è così: l'importante non è vincere e nemmeno partecipare, l'importante è farsi una risata.

 

 

 

(QUI è possibile leggere l'articolo pubblicato dall'Universitario dell'Università di Trento per approfondire la posizione degli studenti trentini).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 settembre - 05:01

Era impiegato fino a 12 ore giorno per pochi euro alla settimana, lavoratore in nero soccorso dalla guardia di finanza: Sono senza un euro ma sono sollevato. Se il futuro mi preoccupa? Certo, ma almeno ora posso affrontarlo a testa alta”

21 settembre - 08:06

E' successo a Schio nel vicentino. La madre e il piccolo sono caduti in un materasso che avevano precedentemente lanciato fuori ma sono rimasti feriti. In gravi condizioni il padre che è caduto sull'asfalto 

20 settembre - 20:58
L'allerta è scattata intorno alle 18 di questa sera, domenica 20 settembre, quando è stato trovato un pezzo di un cadavere. A lanciare l'allarme un pescatore che ha notato una sagoma affiorare dall'acqua. Avviate le indagini da parte della scientifica e dei carabinieri. In azione anche i vigili del fuoco
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato