Contenuto sponsorizzato

La burocrazia non ferma il carnevale, a Ravina niente gnocchi, ma grostoli e giochi

L'appuntamento è per martedì 13 febbraio dalle 14. Mariacamilla Giuliani: "Le associazioni del paese hanno unito le forze per garantire, specialmente ai più piccoli, un pomeriggio di giochi e svago"

Pubblicato il - 12 febbraio 2018 - 20:50

TRENTO. La burocrazia non ferma il carnevale di Ravina, previsto per martedì 13 febbraio. La 'sgnocolada', appuntamento molto atteso nel sobborgo, non si fa, ma il martedì grasso non sarà sottotono. "Le associazioni del paese - spiega Mariacamilla Giuliani, presidente della circoscrizioni - hanno unito le forze per garantire, specialmente ai più piccoli, un pomeriggio di giochi e svago, ma niente gnocchi: abbiamo virato sui grostoli".

 

Il ritrovo è fissato per le 14 alla circoscrizione, quindi il via ai giochi sfilata e un premio per tutti i piccoli partecipanti. La festa però non si esaurisce e avverrà la distribuzione di grostoli, cioccolata calda e tè, oltre alle bibite e vin brûlé.

 

"Le difficoltà - aggiunge la presidente - sono tante, ma tutte le realtà del territorio, dalla Pro Loco agli Alpini, dalla Sat ai vigili del fuoco volontari, dalle associazioni Epicentro e Aurora al gruppo Giovani, vogliono tenere vivo il valore culturale di aggregazione e partecipazione solidali: momenti che una comunità non possono mancare".

 

E una promessa. "Il prossimo anno - conclude Giuliani - torneranno i gnocchi. Intanto per quest'anno è non interrompere questa importante tradizione". 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 04:01

I contagi all'interno delle Case di Riposo sono più diffusi rispetto la prima ondata anche se, in alcuni casi, con conseguenze meno gravi. Tra le criticità più sentite c'è la mancanza di personale. "Lo stiamo cercando anche fuori regione ma è molto difficile" spiega Francesca Parolari di Upipa. Massima attenzione anche sulle nuove strutture che da Rsa di transizione diventano Rsa Covid: "Non tutti possono offrire standard come quella di Volano soprattutto per la predisposizione dell'ossigeno"

29 novembre - 20:27

Sono 448 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 265 positivi a fronte dell'analisi di 3.695 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,2%

29 novembre - 17:22
Sono stati analizzati 3.695 tamponi, 265 i test risultati positivi. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 7,2%. Altri 12 decessi, il bilancio è di 236 morti in questa seconda ondata
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato