Contenuto sponsorizzato

Le rose conquistano la città e trasformano il Parco di San Marco

Inaugurato il nuovo giardino con laboratori per bambini e tanti eventi. Obiettivo: rimettere al centro quell'area e restituirla alla città. Nel centro storico tanti gli allestimenti floreali

Di Martina Lucia Zambelli (Liceo Prati) - 25 maggio 2018 - 20:48

TRENTO. E' la rosa il tema principale di questa edizione. Anche quest'anno con l'arrivo della bella stagione, le strade del centro storico si colorano di primavera e vengono abbellite con allestimenti floreali. E' tornata la manifestazione “Fiori al centro”, che quest’anno ha nella rosa il suo punto di riferimento. Nel Giardino di San Marco si è tenuta, venerdì pomeriggio, la presentazione della manifestazione e per l’occasione il parco è stato rinnovato e arricchito di fiori, nella speranza che diventi un luogo centrale per la vita della comunità, in particolar modo per quella dei bambini.

 

Sono stati quest’ultimi, infatti, i protagonisti di questo pomeriggio trascorso in compagnia, fra laboratori, artistici e didattici, e letture, tenuti nell’idilliaco parco. Inoltre, i bambini della scuola materna Tambosi hanno contribuito personalmente alla valorizzazione del Giardino di San Marco, piantando i fiori di alcune delle aiuole presenti. La riqualificazione del parco rientra, stando alle parole dell’assessore Stanchina, all’interno di un progetto di graduale cambiamento della città, che viene portato avanti giorno per giorno, e dei cui frutti si potrà godere sia a breve che a lungo termine.

 

L’assessore, inoltre, ringrazia particolarmente le ingegnere che hanno sostenuto il progetto, donando la manifestazione di una straordinaria sensibilità e dando prova di invidiabile tenacità. Anche il sindaco Andreatta si è mostrato entusiasta del progetto ed ha affermato:”Questa giornata rappresenta la riconsegna di un luogo pubblico prima di tutto ai cittadini di questa città, ma anche ai turisti. Un luogo che è stato ripensato per stare insieme in serenità, contrastando qualche rischio in cui talvolta si incorre, indice di quella poca sicurezza, o minor sicurezza, che alcuni cittadini avvertono”.

 

La manifestazione, però, non finisce qui: oltre alle 21 aiuole che abbelliranno il centro per il resto dell’estate, anche sabato si potrà godere di visite guidate, letture, mostre, laboratori didattici e mercati di prodotti locali sul tema delle rose, pensati sia per grandi, che per i più piccoli.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.47 del 13 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 dicembre - 05:01

La prorettrice di Unitn Barbara Poggio: “Le ricerche dimostrano che aumentare i servizi e ridurre i costi degli stessi funzionano meglio degli aiuti economici diretti”. La misura non piace nemmeno ai sindacati: “Le persone decidono di farsi una famiglia se hanno un buon lavoro non per delle vaghe promesse propagandistiche”

14 dicembre - 20:09

Per la Lega abolizione della caccia Lombardia attribuire la responsabilità (se di responsabilità si parla) dell'accaduto all'ungulato è sbagliato. Come sbagliate sono le strategie di contenimento di questi animali: ''Non a caso in oltre trent’anni di gestione del problema da parte dei cacciatori, questa specie in Italia è aumentata in maniera esponenziale''

14 dicembre - 19:05

Il 14 dicembre dello scorso anno Antonio Megalizzi 29 anni, giornalista, è stato ucciso da un proiettile esploso a Strasburgo, tre giorni prima, in un mercatino di Natale, da un terrorista. Oggi tante iniziative per ricordarlo. In radio una maratona per Antonio e l'amico Bartosz

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato