Contenuto sponsorizzato

Trapianti e solidarietà, Caterina Ganz è donatrice di midollo per Admo

La fortissima fondista trentina di Moena all'ospedale Santa Chiara di Trento per la tipizzazione. Ricevere il midollo osseo dal donatore compatibile e iscritto al registro significa, il più delle volte, il dono della vita

Pubblicato il - 06 settembre 2018 - 17:23

TRENTO. Anche la fortissima fondista Caterina Ganz entra a far parte della famiglia di Admo-Associazione donatori midollo osseo. L'atleta delle Fiamme gialle è stata tipizzata al Servizio di immunoematologia e Trasfusione dell'Ospedale S. Chiara di Trento.

 

La fondista diventa testimonial dell'importante realtà associativa e in questa giornata è stata accompagnata dai referenti del Comando regionale Trentino Alto Adige della guardia di finanza. 

 

Nonostante la giovane età, Caterina Ganz è già tra le migliori interpreti della disciplina a sci stretti: nel 2017 si è laureata campionessa italiana assoluta in Val Gares e campionessa italiana assoluta 30 km a tecnica classica in quel di S. Caterina Valfurva.

 

Non solo, nella stessa stagione si è messa in bacheca anche la Coppa Europa Senior, quindi si è qualificata alle gare di Coppa del mondo in Svezia e Canada.

 

A Trento la finanziera 22enne di Moena si è sottoposta a quel prelievo del sangue che consente di essere iscritte all'Ibmdr, il registro nazionale di donatori di midollo osseo per Admo, realtà che si occupa di raccolta fondi e sensibilizzazione alla donazione del midollo osseo per combattere leucemie e altre malattie del sangue. Ricevere il midollo osseo dal donatore compatibile e iscritto al registro significa, il più delle volte, il dono della vita.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 maggio - 06:01

Sono 35 le aziende che in queste ultime tre settimane hanno scelto di sottoporre i propri dipendenti al test sierologico. Azelio De Santa: "Le aziende investono su questo strumento di indagine, ed è giusto che ricevano un riscontro efficiente da parte dell'Azienda sanitaria. Nella fase-2 e nella fase-3, infatti, l'obiettivo sarà quello di localizzare velocemente i focolai e gestirli in modo veloce e efficace. Serve chiarezza"

30 maggio - 09:20

Ieri sera il vertice di Governo. Dopo quasi tre mesi dal 3 giugno sarà possibile tornare a muoversi liberamente in tutta Italia. I dati continueranno comunque essere monitorati molto attentamente dal Governo e il ministro Boccia nelle prossime ore sentirà i vari presidenti delle regioni 

30 maggio - 08:39

Sono arrivati con 14 mezzi i vigili del fuoco da tutto il Veneto per spegnere le fiamme che hanno devastato l'azienda a Valbrenta. Sul posto anche i tecnici dell'Arpav per verificare le condizioni dell'aria vista le alte colonne di fumo e le forze dell'ordine per ricostruire quello che è successo 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato