Contenuto sponsorizzato

Tumore al seno: 'Castello in Rosa' per il Bra Day con consulenze private e gratuite. La Lilt: "Diamo risposta alle domande delle donne"

Dalle 16 alle 19 al Castello del Buonconsiglio ci si potrà presentare senza prenotazione e avere tutte le informazioni del caso. Dalle 17 parola agli esperti su ricostruzione, estetica e terapie complementari e a seguire la 'Pink Hour' al bar del castello

Di Cinzia Patruno - 16 ottobre 2018 - 19:57

TRENTO. Ottobre, mese della prevenzione del tumore al seno ma non solo. Dietro all'ormai conosciuto nastro rosa, c'è molto di più. Anche la Lilt di Trento decide di farsi ambasciatrice della 'Campagna Nastro Rosa' con l'iniziativa 'Castello in Rosa'.

 

Non un noioso approccio teorico: mercoledì 17 ottobre la Lega italiana per la lotta contro i tumori propone un incontro rivolto a tutte le donne malate di un tumore al seno. “Abbiamo voluto – spiega il presidente della Lilt di Trento, Mario Cristofolini - fare una cosa che non fosse una conferenza, ma vogliamo dare risposta a domande reali: quando è utile fare la mammografia, come va fatto l'intervento chirurgico, come si può ricostruire un seno, come si può fare la terapia generale e come si può riabilitarsi dopo aver fatto la malattia”.

 

Al Castello del Buonconsiglio dalle 16 alle 19 si darà spazio all'internazionale Bra Day (bra, in inglese, significa reggiseno), un'iniziativa che ha l'obiettivo di divulgare informazioni corrette e complete sulla ricostruzione del seno. “Il Bra Day – continua Cristofolini, con il suo nastro rosa appuntato alla giacca - è il giorno della consapevolezza della riparazione, quindi siamo più sul lato terapeutico”. Chiunque potrà accedere senza prenotazione a consulenze personali gratuite sulla ricostruzione del seno.

Dalle 17, i partecipanti potranno porre le proprie domande direttamente agli esperti nella Sala delle Margonerie. “Ci saranno medici – spiega il presidente della Lilt - impegnati nella diagnosi e nella terapia del tumore al seno. Ci sarà il dottor Pellegrini per la prevenzione e mammografia, la dottoressa Ferro, oncologa della Breast Unit, la struttura che si interessa dei tumori al seno, e Cristofolini della Chirurgia plastica. Si parlerà anche di riabilitazione, di estetica oncologica e agopuntura, quindi anche una terapia complementare, e infine quella che è la ricerca genetica con il dottor Zippio, ricercatore del Cibio”.

 

Alle 18.30 al bar del Castello, si concluderà l'iniziativa con la 'Pink Hour', un aperitivo nel quale sarà possibile confrontarsi portando la propria esperienza.

 

“Il lato preventivo, come l'autopalpazione, lo facciamo sempre nella nostra sede”, conclude il presidente Lilt Cristofolini, sottolineando come la prevenzione e una buona conoscenza del proprio corpo siano fondamentali. “Soprattutto per le giovani donne, è importante conoscere il proprio seno. Non è che poi possano fare una diagnosi, ma conoscere se stesse aiuta sempre”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 maggio - 06:01

Si riaccende lo scontro sulla nomina di Divina a presidente del Centro Santa Chiara, Ghezzi: “L'assessore conferma la sua straordinaria faccia tosta, anziché prendere le distanze tira in ballo l’articolo 21 per difendere una figura vicina al suo partito”. E sulla nomina rincara la dose: “Pur di piazzare un uomo di fiducia sono state forzate le leggi”

28 maggio - 18:49

Ci sono 5.423 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 1.132 (769 letti da Apss e 363 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tampone che si attesta a 0,35% 

28 maggio - 15:50

Le strade tra Carli e Agire potrebbero presto incrociarsi. Dopo essere uscito allo scoperto nelle scorse settimane, il noto imprenditore nelle scorse ore ha diramato una lettera aperta alla cittadinanza per trovare convergenze e possibili alleati nella corsa a palazzo Thun, mentre il movimento di Claudio Cia è reduce dalla rottura con Alessandro Baracetti e la coalizione guidata dalla Lega

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato