Contenuto sponsorizzato

Prevenzione e diagnosi precoce del tumore al seno. A Vallelaghi oltre 200 persone in cammino a sostegno della Lilt

Hanno attraversato i paesi di Fraveggio, Lon, Ciago per poi tornare a Vezzano (7 km in tutto) e concludere con un pasta-party. Una bellissima giornata di sole e di festa, inaugurata dal saluto del dottor Cristofolini. Durante il mese di ottobre, la delegazione locale della Lilt ha organizzato anche visite senologiche gratuite al motto di "Prevenire è vivere"

Di Arianna Viesi - 29 ottobre 2019 - 12:39

TRENTO. Nel Comune di Vallelaghi, la delegazione locale della Lilt ha organizzato una passeggiata solidale in occasione della campagna "Nastro rosa" che, ogni ottobre, la Lega italiana per la lotta contro i tumori dedica alla prevenzione e alla diagnosi precoce del tumore al seno. 

 

L'idea, partita dall'assessora Patrizia Ruaben, è stata sostenuta dal comune Vallelaghi, dalla Cassa Rurale Alto Garda e da tante associazioni locali che hanno creduto nell'iniziativa e nel suo messaggio.

 

Oltre 200 partecipanti che, da Vezzano, hanno attraversato i paesi di Fraveggio, Lon, Ciago per poi tornare a Vezzano (7 km in tutto) e concludere con un ottimo pasta-party. Una bellissima giornata di sole e di festa, inaugurata dal saluto del dottor Cristofolini. 

 

La camminata è stata anche un’occasione per condividere con la comunità il messaggio, anch'esso importante, della tutela della propria salute grazie ad uno stile di vita sano, per il quale l’attività fisica è un principio fondamentale.

 

Il ricavato delle quote di iscrizione (5 euro a testa) è stato devoluto alla delegazione Lilt locale. A tutti i partecipanti, poi, sono stati offerti un gadget e il pranzo. Una partecipazione sentita: bambini, ragazzi, uomini e donne. Il messaggio ha raggiunto tutte le fasce d'età. E non si è limitato alla Valle dei Laghi. All'iniziativa hanno aderito anche persone provenienti da tutta la Provincia. Motivo d'orgoglio e soddisfazione per gli organizzatori: tanto per i numeri quanto, soprattutto, per la forza del messaggio. 

 

Non solo la camminata solidale. La delegazione Lilt, durante il mese di ottobre, ha organizzato altre iniziative a sostegno della campagna "Nastro rosa". A Cavedine molti monumenti sono stati illuminati di rosa, il colore della campagna; sono state organizzate anche visite senologiche gratuite. Le richieste per le visite sono state talmente numerose che, alcune donne, non sono nemmeno riuscite a prendere l'appuntamento. 

 

Lilt prenderà parte anche alla campagna "Movember" che, a novembre, raccoglie fondi e sensibilizza sul tumore alla prostata. In programma visite gratuite e una serata informativa sull'importanza di seguire stili di vita corretti e sani. 

 

"Prevenire è vivere", questo uno dei motti di Lilt. Fare prevenzione è importante anche in giovane età. L'età media d'incidenza del cancro al seno, infatti, si è notevolmente abbassata. E' importante, quindi, che le ragazze imparino sin da subito a conoscere il proprio corpo.

 

Intorno a Lilt si sono stretti vari enti e associazioni locali, che hanno condivo il suo messaggio: Gs Fraveggio, Cts Centro trentino di Solidarietà, Sat Valle dei Laghi, Scuola Italiana Nordic Walking, Associazione Arcobalenoe  le Pro Loco di Fraveggio e di Vezzano.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
29 novembre - 13:35
Con una mail indirizzata “a tutto il personale provinciale (compresi direttori e dirigenti)” la Provincia cerca 120 volontari per seguire le [...]
Cronaca
29 novembre - 13:03
Non è ancora stata precisata la causa del decesso, se sia collegato a un incidente oppure a un malore. I soccorsi sull'Etna sono stati ostacoli e [...]
Cronaca
29 novembre - 13:56
Si moltiplicano le segnalazioni e dopo il caso in Val di Non e quello a Bolzano oggi sono arrivate le denunce per altri due studi, uno in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato