Contenuto sponsorizzato

A Trento un murale che parla di inclusione, dialogo e convivenza

È stato così raggiunto l’obiettivo del patto di collaborazione Degradè, proposto da Silvia Gadda, in qualità di rappresentante di un gruppo informale di cittadini e referente del collettivo Contra la Pared, e a cui hanno aderito l’Associazione sportiva
dilettantistica Intrecciante, Arte Migrante, l’Associazione Alchemica e l’Associazione Il Gioco degli Specchi

Di Marco Roncador (L. Prati) - 25 luglio 2019 - 18:09

TRENTO. Inclusione sociale, dialogo e convivenza. Questi i significati del murale termine lo scorso fine settimana un murale che ha restituito decoro al sottopassaggio della ferrovia sulla pista ciclabile in prossimità dei giardini lungo il Fersina.

 

L’opera d’arte è stata realizzata nell’ambito del regolamento per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani, attraverso un percorso partecipato e aperto agli abitanti del quartiere che ha utilizzato il linguaggio dell’arte urbana per lanciare un messaggio di inclusione sociale, dialogo e convivenza.

Il murale rappresenta la concretizzazione del patto di collaborazione Degradè, a cui hanno aderito l’Associazione sportiva dilettantistica Intrecciante, Arte Migrante, l’Associazione Alchemica e l’Associazione Il Gioco degli Specchi, patto proposto da Silvia Gadda in qualità di rappresentante di un gruppo informale di cittadini e referente del collettivo Contra la Pared.


Contrastando il vandalismo grafico, il progetto rientra nel contesto delle attività realizzate dal Comune volte a diminuire il senso di insicurezza nei cittadini generato dal degrado e a salvaguardare il patrimonio culturale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 settembre - 20:12

Sono 13 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.355 i guariti da inizio emergenza e 558 gli attuali positivi

22 settembre - 21:05

Il Partito Democrativo è la prima forza politica ma a Mosaner non basta: il sindaco uscente dovrà vedersele con la leghista Cristina Santi al ballottaggio. Mauro Malfer l’ago della bilancia

22 settembre - 19:19

Nulla da fare per Roberto Valcanover che, sostenuto dal Patt, Coesione oltre l'ordinario e Fare comunità, si è fermato al 26%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato