Contenuto sponsorizzato

Al via Expo Riva caccia pesca ambiente: ''Un'alleanza tra fiera e territorio''. Zanotelli: ''Un evento per famiglie, un modo per conoscere la fauna''

Nel quartiere fieristico di Riva del Garda tutto è pronto per accogliere 154 espositori e oltre 15 mila appassionati che, come ogni anno, popoleranno per due giorni i padiglioni. Un grande appuntamento per chi pratica la pesca e la caccia, reso unico dal mix vincente tra proposte commerciali, appuntamenti tecnici, eventi culturali, folkore e svago

Foto di Jacopo Salvi
Di Luca Andreazza - 25 marzo 2019 - 18:15

RIVA DEL GARDA. "Sono tantissime le iniziative, ma il senso del racconto di questa kermesse è in due iniziative. Un evento di territorio e di passione, una manifestazione di business per portare benefici all'intero settore", così Roberto Pellegrini, presidente di Riva del Garda Fierecongressi, lancia l'edizione numero 14 di ExpoRiva caccia pesca ambiente in agenda per sabato 30 e domenica 31 marzo

 

Nel quartiere fieristico di Riva del Garda tutto è pronto per accogliere 154 espositori e oltre 15 mila appassionati che, come ogni anno, popoleranno per due giorni i padiglioni. Un grande appuntamento per chi pratica la pesca e la caccia, reso unico dal mix vincente tra proposte commerciali, appuntamenti tecnici, eventi culturali, folkore e svago.

 

"Sentimenti e sensazioni - aggiunge Pellegrini - ma anche una vetrina per creare reti e relazioni. Questi sono i punti di partenza di questo evento. Novità anche per la pesca, un segmento che va ulteriormente valorizzato, con un'area dedicata al turismo che si affianca alla tradizionale presenza di negozi, manifestazioni dedicate, dimostrazioni e laboratori".

 

Nuova la veste della fiera, che cambia format. "Abbiamo ampliato tutti su un unico livello - commenta Giovanni Laezza, direttore di Riva del Garda Fierecongressi - per facilitare e rendere più gradevole la visita. Le parole chiave di questa kermesse sono tecnica, passione e folklore, senza dimenticare l'innovazione tecnologica. Sono tanti gli stimoli e i contenuti che si possono trovare in questa iniziativa".

 

Molta attesa per il ritorno, dopo un "anno sabbatico", della mostra canina che mette in scena 401 cani. "Molta curiosità poi - dice Laezza - per l'esposizione dei migliori trofei di caccia trentini di sempre, oltre 400 trofei raccolti e presentati dall’associazione cacciatori trentini, ma anche quelli dalla provincia di Verona esposti in sinergia con l’Unione provinciale cacciatori veronesi".

 

In ambito tecnico è di assoluto rilievo la tavola rotonda, domenica 31 marzo dalle 9 alle 12, organizzata dal circolo culturale Ri.V.A. (Rinascita venatoria ambientale) sul tema “Caccia al cinghiale: tecniche venatorie a confronto” con la partecipazione di alcuni noti esperti del settore. Nell’Area forum si susseguiranno i momenti tecnici, quest’anno sviluppati nel format "Mezz’ora con le Aziende", dove si affronteranno temi legati fondamentalmente alla tecnologia applicata alla caccia.

 

In un orizzonte locale, invece, non passa inosservato l’incontro pubblico con l'assessora Giulia Zanotelli (sabato 30 marzo alle 14.00). Si parlerà di un tema caldo: le ipotesi di modifica della normativa sulla caccia. "Si parla - prosegue l'esponente della Lega - della legge ferma da 30 anni, ma anche sulla distorsione della figura del cacciatore rispetto agli obiettivi e al ruolo. La caccia significa tradizione, ma anche salvaguardia di fauna e ambiente. Recentemente abbiamo approvato un ddl per inasprire le sanzioni contro il bracconaggio, un'attività illegale da perseguire, mentre i cacciatori hanno a cuore la fauna, il paesaggio e l'ambiente. Un altro aspetto è quello di avvicinare le famiglie, questo può essere un modo per conoscere la fauna".

 

Non mancheranno le occasioni per fare esperienze pratiche, con il tiro simulato al Cinghiale Corrente, e la possibilità di testare gli strumenti ottici da un’altana realizzata in esterna. Significativa come sempre la presenza delle associazioni e dell’editoria di settore. Immancabile l’apporto della questura di Trento, a disposizione dei visitatori per chiarire dubbi e fornire preziose indicazioni sulle tematiche giuridiche e di sicurezza nell’uso delle armi. "Un tema fondamentale - spiega Zanotelli - quello della sicurezza nell'utilizzo delle armi. La riduzione degli orari non ci sembra coerente in questo, ma il ragionamento è aperto per trovare le soluzioni migliori".

 

Nella "Piazza degli Artisti" si potranno ammirare opere e dimostrazioni di artigianato e pittura venatoria, mentre domenica pomeriggio si terrà la premiazione del prestigioso Concorso internazionale Expo Riva Scheiben. Il contest dei dipinti sulle tradizionali tavolette di legno è giunto alla quinta edizione, quest’anno il tema proposto dalla giuria era "Camosci nella neve".

 

Tanti anche gli appuntamenti per la pesca. Si inizia da due vasche da lancio predisposte in fiera: una vasca per lo spinning all’interno e una maxi vasca per la mosca all’esterno. Ricco il programma di workshop, dedicati agli adulti e ai bambini, per imparare a realizzare le mosche artificiali. Per i più giovani si terranno anche dei mini corsi di avvicinamento alla pesca con istruttori accreditati e corsi di pesca a mosca.

 

Numerose le dimostrazioni di lancio a una e due mani condotte dai Maestri Sim. Si potrà scoprire tutto sull’affascinante e antichissima tecnica di pesca giapponese nel “Tenkara Village”, anche con dimostrazioni di lancio eseguite da maestri di quest’arte alieutica. A questo si aggiunge una ricca esposizione di antica attrezzatura da pesca, mentre lo sguardo al futuro verrà invece lanciato nell’incontro dal titolo "Pesca 4 punto zero. La pesca che verrà. Lago di Garda - futuro, proposte e regole condivise per una pesca moderna e sostenibile", organizzato delle associazioni Pesca 4. 0, Unione pescatori bresciani e del Bacino gardesano (sabato alle 15). Si rinnova per l’undicesimo anno consecutivo il TrofeoHydro Dolomiti Energia”, gara di pesca trota torrente e spinning con oltre 120 partecipanti e la premiazione fissata per domenica 31 marzo in fiera.

 

 

Expo Riva caccia pesca e ambiente significa anche le bancarelle enogastronomiche dell’area "La Bottega dei Sapori" e un momento di relax garantito dal grande "Biergarten" allestito in fiera con servizio di self service, musica dal vivo e cucina tipica tirolese. Le note dei corni da caccia riecheggeranno fra i padiglioni grazie alla suggestiva presenza di tre gruppi di suonatori, due trentini e uno proveniente dalla Repubblica Ceca, una vera e propria “colonna sonora” venatoria.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 novembre - 20:20

Sono 476 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 50 in alta intensità. Sono stati trovati 93 positivi a fronte dell'analisi di 1.484 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,3%

23 novembre - 19:10

Ecco come cambiano le regole di comportamento se in casa qualcuno avverte dei sintomi legati al coronavirus. La “regola dei 21 giorni” di isolamento e le altre istruzioni, l’Apss: “Le persone asintomatiche dei servizi essenziali continueranno a lavorare con la mascherina, poi in quinta giornata faranno un tampone”

23 novembre - 18:32

Il tema è quello dell'apertura degli impianti per il periodo di Natale e Capodanno, ipotesi in questo momento bloccata da Roma. Nel tentativo di forzare una decisione diversa, la Provincia di Trento e quella di Bolzano, valle d'Aosta, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Veneto e Piemonte hanno trovato un'intesa unanime sul protocollo di sicurezza

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato