Contenuto sponsorizzato

Cinque aziende del Trentino Alto Adige in corsa per il titolo di migliore startup del Nordest

Si svolgerà il 6 novembre a Padova la finale interregionale. Delle dieci aziende candidate, solo cinque hanno raggiunto questa fase. Smart mobility, promozione territoriale sul lago di Garda, benessere, recensioni online e rifiuti biodegradabili. In palio l'accesso diretto alla finale nazionale

Pubblicato il - 02 novembre 2019 - 20:22

PADOVA. Il 6 novembre, a Padova, si terrà la finale del Premio Cambiamenti Cna (Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa) che valuta, e valorizza, le migliori start-up in tutta Italia. Cinque giovani realtà della nostra regione sono in gara per aggiudicarsi il titolo di migliore start-up del Nordest. 

 

Nel corso della finale interregionale, le cinque aziende trentine e altoatesine selezionate saranno in corsa con altre 13 start-up, provenienti da Veneto e Friuli Venezia Giulia. La finale regionale mette in palio, oltre ad un voucher di 1.000 euro, anche l'accesso diretto alla finale nazionale. 

 

Delle 10 start-up trentine e altoatesine candidatesi, solo 5 hanno raggiunto questa fase delle selezioni. Ecco quali:

 

- SiWeGo, con sede presso Trentino Sviluppo di Rovereto (QUI SITO), ha sviluppato un'applicazione per la cosiddetta "smart mobility" che mira a facilitare i trasporti con un occhio di riguardo all'ambiente. Tutti gli utenti iscritti, infatti, possono vendere i posti inutilizzati dei propri mezzi di trasporto professionali e privati già in movimento, per portare a destinazione beni materiali facendo risparmiare tempo, denaro e risorse ambientali. 

 

- RecensioniOk, di Trento (QUI SITO), ha creato uno strumento di difesa contro le recensioni negative sui social come TripAdvisor. Permette di intercettare i clienti scontenti tramite un tablet dove possono "sfogarsi" nel caso qualcosa sia andato storto, di raccogliere feedback reali dai clienti e di ottenere i dati per fidelizzarli nel tempo.

 

- Garda Gift Srl, azienda con sede a Bolzano (QUI SITO), che ha messo in campo un progetto di promozione territoriale sul lago di Garda. Attraverso una piattaforma digitale evoluta mette in rete centinaia di aziende del settore agroalimentare, artigiano e turistico per creare sinergia di sistema, business e proporsi al mercato turistico con un e-commerce di prodotti tipici ed esperienze a contatto con i produttori sul territorio, abbinando promozione a storia e cultura locale.

 

- Hbi, una start-up del Noi Techpark di Bolzano (QUI SITO), nata per sviluppare tecnologie sostenibili al servizio dell'Economia Circolare. La prima tecnologia brevettata è un sistema poligenerativo in grado di trasformare rifiuti biodegradabili ad alto tenore di umidità  (come i fanghi di depurazione) in materiali rinnovabili e ad alto valore aggiunto (per esempio fosforo).

 

- Naturalsalus, sempre del gruppo Noi Techpark di Bolzano (QUI SITO), realtà nel settore del benessere e della salute naturale. Grazie ad un esclusivo procedimento estrattivo dei principi attivi dalle piante, denominato Bioenergetic Extraction, Naturalsalus propone una nuova generazione di prodotti naturali fitoterapici e prodotti derivati dalla medicina tradizionale cinese, ottenuti con formulazioni esclusive, che attingono direttamente dalla natura le risorse più efficaci per il benessere del corpo e della mente.

 

La finale interregionale è in programma il 6 novembre alle ore 18 al Barco Teatro in via Orto Botanico 12 a Padova.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 settembre - 10:04

I dati sono stati forniti dall'azienda sanitaria altoatesina che ha analizzato 1479 tamponi. Sono 26 le persone ricoverati in ospedale 

26 settembre - 05:01

I deputati Sutto e Binelli alle comunali hanno raccolto rispettivamente 45 e 113 preferenze, avrebbero dovuto tirare la volata ma alla fine sono stati trascinati in Consiglio dai candidati locali. Male le candidate sindache leghiste Cattoi ad Ala, Ceccato a Lavis e Parisi a Comano: nessuna supera supera il 30%

25 settembre - 19:17

Nel 2015 era stata la più giovane consigliera eletta in Regione. Ora la sua riconferma con Europa Verde che si è presentata per la prima volta. "Il centrodestra in questa campagna elettorale non ha raccontato un progetto di Veneto. Per batterli bisogna allacciare rapporti, bisogna partire dalle zone abbandonate e lasciate a loro stesse, scendere in strada". 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato