Contenuto sponsorizzato

Dal Trentino 60 Famiglie Cooperative ultracentenarie. Mattarei: "Un percorso storico e identitario che ci distingue dal resto d'Italia"

In occasione dei cent'anni di Confcooperative consegnata una targa distintiva alle imprese cooperative trentine più longeve. Delle 276 cooperative italiane individuate da Confcooperative come ultracentenarie, ben 80 hanno sede in provincia di Trento. E di queste, appunto, 60 appartengono al settore del commercio

Pubblicato il - 15 novembre 2019 - 13:34

TRENTO. In occasione dei cent’anni di Confcooperative è stata consegnata una targa distintiva alle imprese cooperative trentine più longeve, che continuano a lavorare per mantenere il proprio paese vitale, e per questo sono riconosciute ancora oggi come luoghi di relazione e di identità.

 

Confcooperative è una realtà che in Italia conta 18.500 imprese, 66 miliardi di fatturato, 525 mila occupati e oltre 3 milioni di soci. 60 Famiglie Cooperative trentine hanno ricevuto una targa distintiva perché attive da più di un secolo. Un traguardo che testimonia per tutte una storia di resilienza, di coraggio e di servizio alla propria comunità, in quanto realtà capaci di mantenere vitale il territorio e i suoi luoghi di relazione.

 

Le targhe sono state consegnate in occasione del convegno del settore consumo della Federazione Trentina della Cooperazione, dalla vicepresidente nazionale di Confcooperative Consumo e Utenza Clara Mazzucchi, che ha ricordato l’origine del nome "Famiglia Cooperativa", che richiama ai valori familiari dell’aiuto reciproco, della solidarietà e della generosità, caratteristiche peculiari delle cooperative di consumo trentine. Il nome era nato, infatti, come segno distintivo nel panorama del commercio, per unire fin nell’insegna gli aspetti economici a quelli sociali.

 

La storia della cooperazione trentina è impreziosita da tante esperienze imprenditoriali longeve, basti pensare che delle 276 cooperative italiane individuate da Confcooperative come ultracentenarie, ben 80 hanno sede in provincia di Trento. E di queste, appunto, 60 appartengono al settore del commercio.

 

“Il consumo cooperativo ha radici profonde in Trentino – ha commentato la presidente della Federazione Marina Mattarei –: le nostre Famiglie Cooperative hanno seguito un percorso storico ed identitario che ci distingue dal resto d’Italia. Una comunità di imprese che si riconosce nella mission della cooperazione, nell’umanità delle relazioni e nella responsabilità nei confronti della comunità”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 gennaio - 05:01

Un punto appare fermo: la data del 15 febbraio è un po' l'ultima chiamata. L'inverno è compromesso da tempo e siamo già ai tempi supplementari di una stagione mai partita. Un discrimine forte potrebbe poi essere quello della mobilità: "Si deve distinguere tra turismo e servizio alla collettività. Persi circa 30 milioni di euro solo per la società impianti''

25 gennaio - 08:56

Inutile la corsa all’ospedale  di Bergamo. Matteo, proveniente da Stazzona, è deceduto poco dopo l’arrivo nella struttura. Il giovane si trovava in zona assieme ad altri amici con la motoslitta

25 gennaio - 07:58

La posizione della giovane potrebbe essere archiviata nei prossimi giorni.  Gli investigatori stanno cercando di ricostruire con esattezza cosa possa essere successo in quel 'buco' di 40 minuti nel tragitto tra Bolzano e Ora. La ricostruzione fatta per ora dagli investigatori è che proprio quei minuti siano serviti al figlio della coppia per mettere i genitori senza vita in auto e gettarli poi nell'Adige

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato