Contenuto sponsorizzato

Dalle nuove collezioni ad un cubo vetrato per osservare il lago. Il museo delle Palaffitte si rinnova

Sabato 6 e domenica 7 luglio la via la festa con tantissime iniziative per l'inaugurazione di una struttura di ultima concezione, che valorizza al meglio una parte del Patrimonio Unesco

Di Martino Brigadoi (Liceo Parti) - 04 luglio 2019 - 17:21

LEDRO.  Sarà una delle novità di questa estate: i prossimi 6 e 7 luglio ci sarà l'inaugurazione di una nuova eccezionale sezione del museo delle palafitte.

 

Questo spazio è il risultato del rinnovato impegno a promuovere sul nostro territorio l'interesse per la storia della nostra regione, confermando l'attenzione alla cultura, la sensibilità nei confronti del patrimonio e della storia locale.

 

La struttura completamente nuova, si basa su dinamismo, immediatezza di comprensione e spettacolarità, intreccia i reperti concatenando la loro storia, cercando di ricostruire nel modo più veritiero possibile la vita quotidiana del tempo.

 

Il programma dell’inaugurazione prevede due giorni di festeggiamenti, a partire da sabato, con visite guidate, spettacoli, laboratori e concerti, oltre a un'iniziativa tutta da vivere: le Olimpiadi della preistoria

"Il Museo delle Palafitte di Ledro è un esempio importantissimo nel quadro della museologia odierna - spiega il direttore del Muse Michele Lanzinger - speriamo che come a Trento la nuova ala museale diventi progressivamente un luogo dove si educano le scuole che giungono da tutto il settentrione".

 

Il complesso si occupa principalmente dei reperti risalenti all’età del Bronzo, ritrovati nel corso di 90 anni di ricerche tra i resti del villaggio palafitticolo sulle sponde del lago di Ledro, uno dei più importanti dell’arco alpino. Il nuovo allestimento avrà lo scopo di farci immergere in uno spazio privo di confini e percorsi obbligati. All’esterno della struttura la ricostruzione di quattro capanne riproduce un estratto di vita quotidiana preistorica, nella quale potremo toccare con mano le dure condizioni di sopravvivenza che si sopportavano.

 

Un tocco artistico conclude il percorso, l’aggiunta di un cubo vetrato, il "QBO", che darà spazio ad attività educative, eventi, spettacoli, mostre temporanee e saràun punto speciale per l'osservazione del lago e dell’area archeologica.

La grande festa avrà inizio sabato 6 Luglio alle 18, con l’inaugurazione ufficiale del Museo. Alle 22 gran finale con lo spettacolo di danza “Il gesto di Saba” della compagnia Lam di Trento. A partire dalle incisioni rupestri scoperte in vari siti archeologici è stata ricreata una coreografia supportata da costumi, luci e suoni fortemente evocativi. La musica giocherà quindi un ruolo chiave, riuscendo a trasportare lo spettatore indietro nella preistoria.

Il giorno successivo, domenica 7 Luglio alle 10, si tiene la "Log Boat Regata Unesco", sfida a colpi di remi su canoe intagliate, in cui i maggiori rappresentanti dei 6 Paesi iscritti al sito seriale “Palafitte preistoriche dell’arco alpino” si sfideranno fino all'ultima vogata.

Alle 14, parte la grande sfida adatta a grandi e piccoli, le divertentissime Palafittiadi, delle competizioni per chi non ha paura di sporcarsi le mani. Le Olimpiadi della preistoria, giunte alla ventesima edizione, sono una serie di competizioni in specialità preistoriche: il tiro con l’arco, l’accensione del fuoco, l’impasto dell’argilla, la tessitura e la gara con la canoa. Le competizioni nelle quali le squadre si cimenteranno riprendono attività che quotidianamente i palafitticoli svolgevano 4000 anni fa. Nel mentre, per chi ama di più la calma e il silenzio, ci sarà la mostra "Pile Dwellig", che confronterà i villaggi dei Palafitticoli diffusi lungo tutto l’arco alpino, dalla Francia alla Slovenia, che vivono l’ambiente montano in maniera diversa a partire dal punto in cui si sviluppano, che siano immersi nelle valli o che abbiano le montagne a fare da sfondo. Alle 18 si chiuderanno i battenti con il concerto di frizzanti e gioiose atmosfere tipiche della musica popolare giamaicana degli anni sessanta.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 18:14

La Provincia rinnova infine l'appello di seguire le regole: "Si devono tutelare il più possibile gli anziani, obiettivo che i giovani devono concorrere a raggiungere attuando le regole igieniche e il corretto distanziamento"

29 settembre - 17:44

L'approfondimento tecnico si è concluso, forse proprio quando è arrivato anche il ricorso del Codacons. L'associazione per la difesa dell'ambiente e tutela dei diritti di utenti e consumatori ha presentato al Tar di Trento, tramite l'avvocato Zero Perinelli, un ricorso contro la norma provinciale. La Pat: "Evitare disparità di trattamento tra gli esercizi commerciali"

29 settembre - 13:50

Bocciato uno dei provvedimenti bandiera della Giunta Fugatti, il tribunale condanna Pat e Comune di Trento a disapplicare la norma sulle case Itea. Gli avvocati: “Per il Trentino è un primo passo molto importante per rimuovere le norme introdotte dalla Provincia negli ultimi anni in materia di welfare che hanno determinato effetti gravissimi di esclusione in danno degli stranieri”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato