Contenuto sponsorizzato

E' nata ''Elissa'' per sostenere chi si trova in difficoltà. A fondare l'associazione 8 donne

Lo slogan è: "Ali per volare, radici per amare". La nuova associazione ha come obiettivo quello di ascoltare e aiutare le persone che stanno vivendo una situazione di disagio ma anche attività di sensibilizzazione, approfondimento e valorizzazione. Già in cantiere il primo “Festival Amohabia: il festival della donna indipendente”

Di Giuseppe Fin - 22 luglio 2019 - 12:08

TRENTO. Un'associazione ma non solo. Un progetto che vuole essere una sorta di “collettività sociale” per sostenere in forma integrale le persone che vivono un disagio. Donne in difficoltà, minori fragili, padri separati e persone straniere. Chi si trova, insomma, in una situazione di vulnerabilità, che ha bisogno di trovare sia un sostegno sia un orecchio attento nel suo percorso di crescita personale, e anche, a volte, di un accompagnamento di tipo legale.

Si chiama “ELISSA” la nuova associazione nata da poche settimane e che sta già muovendo i primi passi su tutto il territorio grazie al cuore e alla forza di otto donne: Isabella Chirico, Claudia Poscia, Sara Cuccarollo, Patrizia Pace, Stefania Bortolotti, Silvia Toccoli, Michela Catenacci e Debora Merighi. Otto professioniste che mettono in campo le loro competenze, la passione e la loro esperienza. Dalla psicopedagogia, alla comunicazione, dalla formazione all’antropologia, dalla ricerca sociologica al diritto, all’amministrazione. Perché ali e radici -dicono le fondatrici- non sono una dotazione di serie, ma una conquista e spesso per accorgersi di averle c’è bisogno di qualcuno, che con competenza e professionalità aiuti a scoprirle, ad usarle.

 

L'idea di creare questa associazione senza fini lucrativi è nata dalle comuni passioni e dalla volontà di mettere assieme diverse e complementari professionalità per raggiungere un unico obiettivo. “L'associazione – ha spiegato la presidentessa Chirico – è nata perché l'intento è quello di dare una riposta sensibile e co-costruita in rete verso la nostra società caratterizzata dal movimento, dalla fluidità, dai multipli cambiamenti a cui stiamo assistendo a livello locale, nazionale e internazionale”.

Tre sono le parole cardine su cui si basa l'attività di “Elissa”: “vulnerabilità” che pone l'attenzione su chi si trova in situazioni di invisibilità, “intercultura” per valorizzare sempre di più il passaggio tra generazioni e infine, “prevenzione” per portare avanti una serie di attività di cura e di relazione nella riduzione di rischi legati al benessere e all’energia inclusiva.

 

“Queste tre parole – spiegano le fondatrici dell'associazione – sono unite da un elemento fondamentale importante per la nostra attività: l'ascolto attivo. Vogliamo creare una rete territoriale per unire le forze e facilitare l’interconnessione, il dialogo. Spesso in alcuni territori non è semplice arrivare a portare sostegno e solo potenziando una rete di persone e associazioni si riesce ad essere veramente concreti”.

 

I primi passi, come già detto, sono stati mossi in queste settimane attraverso la creazione di una collaborazione con la Fondazione De Marchi, ipotizzando poi un percorso congiunto con la Fondazione Bruno Kessler e muovendosi poi instancabilmente sul territorio. “Le fondatrici sono otto donne con diverse professionalità – ci tengono a precisare – e anche gli uomini possono darci una mano per portare avanti questo impegno”.

 

L'attività dell'associazione si sta costruendo all'interno delle comunità mattone dopo mattone. Si sta lavorando alla realizzazione del primo “Festival Amohabia: il festival della donna indipendente”. Un evento per celebrare, discutere e riflettere sui paradigmi di oggi, su quello che significa essere donna ed esserlo in modo indipendente attraverso testimonianze, esperienze e laboratori gratuiti.

 

L'organizzazione, come già detto, è in corso ma la data del festival è già stata fissata. Si terrà il 17 e 18 agosto. Tutti gli aggiornamenti si possono trovare sulla pagina Facebook Elissa (Qui il link) o scrivendo a: associazione.elissa@gmail.com.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 agosto - 06:01

Pubblichiamo in esclusiva dei dati molto significativi sul reale andamento della struttura della Val di Fiemme che smentiscono molto di quanto sentito sino ad oggi. Nel punto nascite si è eseguito nel 25% dei casi il taglio cesareo quando non ci sono emergenze e per  l'Organizzazione Mondiale della Sanità un tasso superiore al 15% è indicativo di ''un uso inappropriato della procedura'' motivato da ''carenze organizzative, medicina difensiva, (...) scarso supporto alla donna da parte del personale sanitario nel percorso di accompagnamento alla nascita''

18 agosto - 18:48

Un progetto nato circa un mese fa. Raffaele è partito ieri mattina da Torbole e ci metterà cinque giorni ad arrivare a Rimini facendo cinque tappe. Dove passa con la bici raccoglie la plastica abbandonata lungo la strada. "Dobbiamo far capire che il pianeta è la nostra casa"

18 agosto - 16:50

E' successo stamane verso le 5 nella stazione dei treni di Bolzano. Il macchinista, mentre stava compiendo i controlli prima della partenza, è stato attaccato senza motivo e preso a pugni. Caduto sul locomotore, ha ricevuto una prognosi di cinque giorni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato