Contenuto sponsorizzato

Il futuro della montagna passa per la Paganella, da Reinhold Messner a Luca Mercalli, Simone Cristicchi e Annibale Salsa tra i protagonisti della prima edizione del Mountain Future Festival

Un evento creato in Paganella con l'obiettivo di diventare un "laboratorio" di idee e proposte sul futuro della montagna tra cambiamento climatico, spopolamento delle valli alpine, il rapporto tra ambiente, modernità e digitalizzazione, governance e sviluppo turistico. L'appuntamento è in calendario da martedì 27 a venerdì 30 agosto

Pubblicato il - 06 agosto 2019 - 21:46

ANDALO. Si avvicina la prima edizione del Mountain future festival, un evento creato in Paganella con l'obiettivo di diventare un "laboratorio" di idee e proposte sul futuro della montagna tra cambiamento climatico, spopolamento delle valli alpine, il rapporto tra ambiente, modernità e digitalizzazione, governance e sviluppo turistico. L'appuntamento è in calendario da martedì 27 a venerdì 30 agosto

 

"Si tratta di un festival dedicato al futuro della montagna – spiega Ruggero Ghezzi, vicesindaco del comune di Andalo - per riflettere, per fermarsi un attimo e apprezzare la ricchezza e la bellezza dei nostri luoghi, ma anche per capire le cose positive realizzate fino oggi e individuare quelle da intraprendere nei prossimi anni".

 

Il programma della manifestazione prevede un programma davvero ricco di appuntamenti tra Fai della Paganella, Andalo e Molveno con numerosi ospiti di primissimo piano quali Reinhold Messner, Luca Mercalli, Annibale Salsa e Simone Cristicchi

 

Si comincia martedì 27 agosto a Fai della Paganella: la serata inaugurale (alle 21 al Palazzetto) è affidata al concerto di Caterina Cropelli e alla proiezione di uno dei film più applauditi dell’ultima edizione del Trento Film Festival, "Queen Without Land", che racconta la vita di Frost, splendida mamma di orso polare che con i suoi cuccioli, nell’Artico, deve lottare per la sopravvivenza per il veloce scioglimento del ghiaccio a causa dei cambiamenti climatici. 

 

Si continua il 28 agosto, in quel di Andalo, con due eventi: il primo (alle 17 a Plan dei Sarnacli) con “Il senso dell’avventura. Il senso del limite”. Un dialogo tra l’alpinista, guida alpina e gestore del rifugio Pedrotti nelle Dolomiti di Brenta, Franz Nicolini, il presidente del Trento Film Festival, Mauro Leveghi, il viaggiatore e scialpinista Yanez Borella. E ancora la guida alpina e presidente dell’associazione “Dolomiti Open”, Simone Elmi, il biker e guida di Dolomiti Paganella Bike Academy, Stefano Udeschini e il coordinatore del “Clean outdoor manifesto”, Luca Albrisi. La serata è moderata dal giornalista Rosario Fichera

 

Il secondo appuntamento (alle 21 al Palacongressi) vede come protagonista Reinhold Messner con la serata evento “Wild - Fiducia reciproca e spirito d'iniziativa: ecco le chiavi dell'incredibile avventura dell'Endurance” per la regia di Sandro Filippini. Durante la serata il celebre alpinista, scrittore e regista parlerà di come 100 anni fa la formidabile intesa tra uno dei più famosi esploratori della storia, Ernest Henry Shackleton, e il suo secondo in comando, Frank Wild, rese possibile la disperata sopravvivenza di un intero equipaggio, perso tra i ghiacci dell'Antartide.

 

Questo racconto ci farà capire come il gioco di squadra e la forza che può derivare da un'incrollabile fiducia e la capacità di alimentarla, possano essere le chiavi di volta per affrontare situazioni difficili, talvolta, come appunto nel caso di Shackleton, anche contro ogni evidenza logica.

 

Il 29 agosto in programma tre eventi: il primo (alle 15.30, Pian dei Sarnacli, Andalo) con i frati francescani del convento dell’Immacolata di Mezzolombardo che condurranno il pubblico in una passeggiata nel bosco fino alla Baita degli Alpini, in località Piof, durante la quale, prendendo spunto dall’enciclica di Papa Francesco sull’ambiente “Laudato Sì”, parleranno del concetto di “ecologia integrale”. 

 

Il secondo appuntamento (alle 17, alla Baita degli alpini) sarà con il coordinatore dell’Osservatorio per il clima della Provincia di Trento, il fisico Roberto Barbiero che, insieme a Giulia De Paoli, dell’associazione Viração & Jancada, parlerà dei cambiamenti climatici e degli effetti sull’ambiente di montagna. 

 

Il terzo evento (alle 21, piazza della Chiesa di Molveno) avrà come protagonista il climatologo Luca Mercalli con l’evento dal titolo “Le migrazioni climatiche del futuro: dalle città alla montagna. Prepararsi per tempo”. "In pianura – spiega Luca Mercalli - fa sempre più caldo, la zanzara tigre arrivata dal Vietnam rende le estati invivibili, adattarsi vuol dire prepararsi a scenari climatici futuri sempre più estremi. Ecco perché ho scelto di salire di quota: abitare, almeno per il semestre estivo, alla borgata Vazon, 1650 metri, alta Val di Susa".

 

Venerdì 30 agosto il programma del festival proporrà, la tavola rotonda “Future Tourism – Scenari di sviluppo” (alle 17, all’Andalo Life Park) con relatori l’albergatore e ambientalista Michil Costa, il presidente dell’Apt Dolomiti Paganella, Michele Viola, la direttrice della Fondazione Dolomiti Unesco, Marcella Morandini, il direttore di Trentino School Management, Paolo Grigolli, il presidente della “Teroldego Evolution”, Franco De Vigili. L’incontro sarà moderato dal giornalista Andrea Selva.

 

Alle 21, al Palacongressi di Andalo, serata spettacolo conclusiva del festival con l’antropologo Annibale Salsa e il cantante Simone Cristicchi che, da visioni e con linguaggi diversi, quello della scienza e dell’arte, parleranno di come si è evoluto nei secoli il rapporto tra l’uomo e la montagna. Durante la serata, moderata dal giornalista Fabrizio Franchi, Simone Cristicchi si esibirà anche in alcuni dei suoi più famosi successi.

 

Il festival è sostenuto dalla Comunità della Paganella, dal Comune di Andalo, dall’Apt Dolomiti Paganella e da Andalo Vacanze e i consorzi turistici locali, l’evento, realizzato anche in collaborazione con il Trento Film Festival. Un’occasione di dialogo e confronto tra alpinisti, geologi, climatologi, scrittori, antropologi, esperti di turismo e artisti, di fama nazionale e internazionale, testimoni e portatori d’esperienze utili per riflettere su argomenti di grande attualità come i cambiamenti climatici, lo spopolamento delle valli alpine, il rapporto tra ambiente, modernità e digitalizzazione, governance e sviluppo turistico. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
13 maggio - 06:01
Sono un migliaio i pazienti guariti e successivamente monitorati dalla dottoressa Susanna Cozzio dell'Unità operativa medicina interna di [...]
Cronaca
12 maggio - 20:36
Trovati 71 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 60 guarigioni. Sono 859 i casi attivi sul territorio provinciale
Politica
12 maggio - 20:12
Bocciata la proposta di Futura per consentire di riaprire all’aperto anche ai circoli dell’associazionismo. Zanella: “Resta l’amarezza, la [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato