Contenuto sponsorizzato

L'Ordine degli avvocati di Trento si schiera con Nasrin: ''Liberatela. Pena calata sulla sua dignità di donna e quindi di tutto il genere umano''

L'avvocata è stata condannata a 33 anni di carcere e a 148 frustate in Iran per ''collusione contro la sicurezza nazionale'', ''propaganda contro lo Stato'', ''istigazione alla corruzione e alla prostituzione'' e ''essere apparsa in pubblico senza hijab''. Attivista da sempre lotta per i diritti delle donne

Pubblicato il - 16 marzo 2019 - 16:12

TRENTO. ''La voce dell'Ordine degli avvocati di Trento si leva con decisione, indignata contro l'orrenda punizione inflitta alla collega, l'avvocata Nasrin Sotoudeh, attivista dei diritti umani. Nell'esprimere la massima solidarietà alla collega, auspica la sua liberazione e condanna gli Stati in cui ancora i diritti umani, le libertà e la dignità della persona sono violati finanche con la tortura e con trattamenti inumani e degradanti''. E' netto il consiglio dell'Ordine degli avvocati di Trento nel condannare quanto accaduto in Iran pochi giorni fa.

 

Nasrin Sotoudeh fiera e coraggiosa difensora dei diritti umani, infatti, è stata condannata a 33 anni di carcere e a 148 frustate.da un tribunale di Theran per ''collusione contro la sicurezza nazionale'', ''propaganda contro lo Stato'', ''istigazione alla corruzione e alla prostituzione'' e ''essere apparsa in pubblico senza hijab''. Prima di essere arrestata l'avvocata si era occupata dei casi di alcune cittadine finite in manette per essersi tolte il velo pubblicamente e il suo impegno per la crescita dei diritti delle donne nel suo Paese le è costato caro, anzi carissimo.

 

Si è trattata, infatti, della più dura condanna inflitta negli ultimi anni contro i difensori dei diritti umani in Iran. ''Una condanna oltraggiosa - ha detto Amnesy International - per una difensora dei diritti umani che consideriamo una prigioniera di coscienza. Nasrin va liberata immediatamente (Qui il link per FIRMARE L’APPELLO)''.

 

Inoltre, spiega ancora Amnesty, ''Sotoudeh aveva preso posizione contro l’applicazione di una nota aggiuntiva all’articolo 48 del codice penale, in base alla quale si nega il diritto di nominare un avvocato di fiducia alle persone imputate di determinati reati, tra i quali quelli contro la sicurezza nazionale. Costoro possono scegliere unicamente in una lista di avvocati approvata dal Capo del potere giudiziario''.

 

''Una pena calata con violenza sull'avvocata - aggiunge il consiglio dell'Ordine degli avvocati di Trento - sulla sua dignità di donna. Sulla dignità di tutte le donne e quindi di tutto il genere umano''. 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 maggio - 19:52
Trovati 36 positivi, non sono stati comunicati decessi nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 113 guarigioni. Sono 689 i casi attivi sul [...]
Cronaca
18 maggio - 21:40
L'allerta è scattata lungo la MeBo in direzione nord all'altezza dell'uscita per Terlano. In azione la macchina dei soccorsi, due le persone [...]
Politica
18 maggio - 17:18
C'è da evidenziare che i numeri rispetto al capoluogo sono molto diversi: 998 domande a Trento tra ottobre 2020 e aprile 2021, mentre a Rovereto [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato