Contenuto sponsorizzato

Terre di disobbedienza, OltrEconomia Festival tra la capitana di Sea Watch e Lercio.it. E arriva la moneta digitale, l'Oltrino

L’edizione di quest’anno, la sesta, è dedicata a quelle terre di disobbedienza, presenti e future, dove si concentrano le più intense capacità e volontà di resistere e produrre un cambiamento reale dell'esistente. Cinque giornate particolarmente ricche e dense di discussione e confronto dove le esperienze racchiuse nel mondo, con tutte le loro complessità e difficoltà, si intrecceranno nel telaio di pratiche e voci fuori al coro

Di Luca Andreazza - 23 maggio 2019 - 15:37

TRENTO. E' "Terre di disobbedienza" il titolo di OltrEconomia Festival in programma dal 29 maggio al 2 giugno al parco Santa Chiara di Trento tra convegni e workshop, presentazione libri e attività per bambini, cibo genuino a colazione, pranzo e cena, ma anche musica live, lezioni aperte di yoga, acrobalance, capoeira, laboratori di autoproduzione, bancarelle del riuso, mercato contadino e baratto (Qui programma completo).

 

L’edizione di quest’anno, la sesta, è dedicata a quelle terre di disobbedienza, presenti e future, dove si concentrano le più intense capacità e volontà di resistere e produrre un cambiamento reale dell'esistente. Cinque giornate particolarmente ricche e dense di discussione e confronto dove le esperienze racchiuse nel mondo, con tutte le loro complessità e difficoltà, si intrecceranno nel telaio di pratiche e voci fuori al coro. 

 

"OltrEconomia festival - dice Stefano Bleggi - cresce ogni anno di partecipazione e collaborazione. Ogni anno questo appuntamento si veste di molteplici volti, questa volta quegli individui comuni che resistono, disobbediscono, sono critici e si impegnano per un'alternativa al sistema economico attuale e ai drammi che viviamo, come i morti nel Mediterraneo, la disuguaglianza, il razzismo, la discriminazione e gli effetti dei cambiamenti climatici. I temi si intrecciano e portiamo l'esperienza vissuta delle persone, le testimonianze di chi lotta per migliorare il territorio".

 

Tra le novità di questa edizione la partnership con Commonfare e il movimento Fridays for future. "Una dimensione internazionale importante - aggiunge Bleggi - per la presenza degli economisti di Commonfare, che propongono la conferenza finale di un percorso triennale. Ogni anno il Festival dell'Economia ci propina le ricette, ma la situazione è evidente: noi ci poniamo alcune domande per ricercare soluzioni in modo collettivo".

 

"Nel corso dell'OltrEconomia Festival fa il proprio esordio una moneta digitale, l'Oltrino (cambio 1 euro=1 Oltrino) - dice il fondatore Francesco Botto - con il quale è possibile pagare cibo, bevande e merchandising attraverso un "talismano", un portafoglio virtuale. Ogni giorno invece proponiamo workshop e appuntamenti con studiosi e docenti da Olanda e Croazia, Regno Unito e Portogallo, così come dell'Università di Trento". 

 

Ecco quindi l'associazione Inco con il progetto "Rethinking waste" che porta nel capoluogo 24 giovani provenienti da Italia, Germania, Francia e Romania per sviluppare pratiche migliori di educazione ambientale.

 

Tra gli appuntamenti clou in agenda l'incontro con Pia Klemp, classe 1983 di Bonn, biologa e attivista. Dopo aver lavorato per sei anni per Sea Shepard, organizzazione radicale che si occupa di salvaguardia della vita marina dal Messico all'Artico, è stata capitana di diverse navi da ricerca e soccorso, come Sea Watch e Iuventa: attualmente è indagata per favoreggiamento di immigrazione clandestina.

 

Spazio poi a Monica di Sisto, vice presidente di FairTrade Italia, per una riflessione sui trattati di libero commercio insieme ai giovani di Fridays for future. "I temi di questo festival sono molto vicini a quelli che portiamo avanti - spiega Silvio Rigo tra le portavoce di Fridays for future - immigrazione climatica, alimentazione, energia, trasporti e economia circolare. Concetti che non devono essere banalizzati e si deve puntare sulle macro azioni. I problemi, infatti, non sono solo individuali, il sistema economico attutale è insostenibile a livello ambientale, sociale e umano".

 

Un momento per il movimento per portare avanti i principi quali inclusione, rispetto, sostenibilità e economia circolare. "Il nostro benessere pesa su altri territori - prosegue Rigo - abbiamo finito le risorse e ora si va a distruggere quelle che si è riusciti a preservare. E' dagli anni '60 che si parla dei cambiamenti climatici, quindi negli anni '90 un'altra fiammata, ma ora serve davvero una svolta prima che sia troppo tardi. La scelta di spendere così tante risorse per il Festival dell'Economia non è segno di lungimiranza". 

 

Un evento particolarmente atteso è previsto il 23 maggio dalle 18 con la presentazione in prima regionale al cinema Astra del film candidato ai premi Oscar "Oro verde", dei registi colombiani Gallego e Guerra, mentre giovedì 30 e venerdì 31 maggio è il turno delle testimonianze di attiviste provenienti dall'altra parte dell'Oceano che valorizzano lo spirito femminista e per i diritti umani.

 

Quest'anno sono le donne colombiane dei movimenti per la difesa dei fiumi Rios Vivos Colombia, della popolazione indigena Wayuu in lotta contro l'estrattivismo carbonifero a sviluppare una riflessione sulle lotte femminili e femministe in difesa dell'acqua e della terra, un modo per confrontarsi con le responsabilità delle multinazionali italiane nel mondo.

 

C'è poi l'OltrEconomia Festival che ride, la prima serata, il 29 maggio, mette in scena Lercio.it, lo straordinario tg satirico, che completa il contest internazionale di vignette satiriche "Land of disobbedience". "Ogni anno questo evento adotta una campagna, solitamente internazionale o nazionale. Questa edizione - conclude Bleggi - ci concentriamo sul locale e appoggiamo il 'Centro sociale non si caccia'".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 giugno 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 giugno - 18:05

Le Olimpiadi invernali 2026 prenotano il biglietto per atterrare in Italia, la candidatura Milano-Cortina si aggiudica l'organizzazione dei giochi a cinque cerchi. A brindare ci sono anche Trentino e Alto Adige

24 giugno - 06:01

Mentre si fanno cicli di incontri con diverse personalità per cercare ''idee diverse e nuove rispetto a quanto fatto fino ad oggi'' si dimentica che quel che è stato fatto ha portato ricerca e università in Trentino ad essere competitive su scala europea e a primeggiare a livello nazionale. E intanto ecco il bando per tre consiglieri di Trentino Digitale pubblicato copiato da uno di quelli della Fondazione Crosina Sartori (con tanto di riferimenti sanitari)

24 giugno - 12:05

La tragedia questa mattina attorno alle 10. Inutili i tentativi di rianimazione 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato