Contenuto sponsorizzato

Un concerto silenzioso con Cammariere, la musica di Quarta, prati del gusto e osservazioni di stelle. E' il primo ''Monte Bondone green festival''

Un evento che vuole sperimentare, ricercare e innovare, ma radicato nel valore del rispetto della natura e della salvaguardia dell'ambiente, un progetto che cerca di consolidare il collegamento tra arte, natura e turismo. Il "Monte Bondone green festival" è nato dal basso dopo un confronto tra numerose realtà del territorio che ha portato alla costituzione, alcuni mesi fa, di un tavolo di lavoro specifico

Di L.A. - 25 agosto 2019 - 20:58

TRENTO. Due giorni "green" tra natura e arte, momenti di coinvolgimento, partecipazione e iniziative con tanta musica live. Ma anche escursioni, esperienze emozionali e visive, laboratori, enogastronomia e tanto altro. Questo è il "Monte Bondone green festival" di sabato 31 agosto e domenica 1 settembre. Una kermesse che si prefigge di diventare il primo festival ecosostenibile in Provincia e Regione con tutte le potenzialità per ritagliarsi una specifica identità tra le poche esperienze nazionali esistenti: un progetto rispettoso e carico di idee per stupire.

 

Tra gli eventi principali, ecco l'esperienza di un concerto silenzioso che il pubblico (massimo 500 persone) potrà ascoltare in cuffia oppure in live acustico a basso consumo che trasformerà le caserme alla Viote in un luogo magico e speciale: eventi mirati che condurranno i presenti verso un’esperienza multisensoriale. Voci e suoni autentici si fonderanno, infatti, con i colori, i profumi e le suggestioni della natura.

 

Una “edizione zero” dove la musica, con il suo linguaggio universale, sarà il filo conduttore e soprattutto quel genere di musica che si può definire popular music, musica popolare o folk music, con una particolare omaggio di Alessandro QuartaAstor Piazzole. A questo si aggiunge un viaggio speciale tra musica e canzoni con Sergio Cammariere, oltre alla presentazione del nuovo cd dei trentini “Il Tamburo del Sole”, con particolare attenzione a quella cultura nord europea che ha fatto del binomio arte e natura la sua vera e profonda anima, quell’affascinante “matrimonio celtico” che rappresenta l’incontro tra il cielo e la terra, tra il giorno e la notte, tra il sole e la luna.

 

Un evento che vuole sperimentare, ricercare e innovare, ma radicato nel valore del rispetto della natura e della salvaguardia dell'ambiente, un progetto che cerca di consolidare il collegamento tra arte, natura e turismo. Il "Monte Bondone green festival" è nato dal basso dopo un confronto tra numerose realtà del territorio che ha portato alla costituzione, alcuni mesi fa, di un tavolo di lavoro specifico.

 

Il "Monte Bondone green festival" è organizzato da Intersuoni-Bmumusic con il supporto di Provincia e Comune, Circoscrizione di Sopramonte e quella di Sardagna, Muse e Trentino Marketing, Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e Pro Loco. E ancora Asuc Monte Bondone, Associazione operatori Monte Bondone, Coro Voci del BondoneFb Agency e Anima mundi creativity factory

 

I "pacchetti giornalieri" costano 25 euro per sabato 31 agosto e 20 euro per domenica 1 settembre. Oltre ai concerti il ticket compre anche altri eventi che si svolgono nell'arco dell'intera giornata. 

 

SABATO 1 AGOSTO

Giardino Botanico: visita alla mostra “I nostri funghi” con l’esperto del Gruppo Micologico Bresadola di Trento. Ingresso libero e gratuito dalle 9 alle 18

Giardino Botanico: Escursione micologica alle 10

Giardino Botanico: Tisane mania laboratori per bambini: dalle 10 alle 18 tavoli interattivi con gli esperti del Muse

Giardino Botanico: alle 15 - Green music: il tamburo del sole in concerto

Cortile Caserme AustroungaricheI Suoni del cielo Sergio Cammariere in concerto alle 17. Ospite il Coro Voci del Bondone. Durante il concerto è possibile lasciare i bambini alla custodia degli esperti del Muse con i loro “laboratori interattivi”.

Il prato del gusto: alle 19 cena con ghiottonerie locali a Km 0 – nelle vicinanze delle caserme austroungariche

Passeggiata sotto le stelle: in notturna dal Giardino Botanico alla Terrazza delle stelle con osservazioni astronomiche dalle 21 alle 23

Carpe diem…cogli l’attimo: avventura fotografica e video ideata da Nicola Janes, Debora Bonazza e Fausto Bonfanti in collaborazione con Liceo delle Arti di Trento Alessandro Vittoria

 

DOMENICA 1 SETTEMBRE

Giardino Botanico: visita alla mostra “I nostri funghi” con l’esperto del Gruppo Micologico Bresadola di Trento. Ingresso libero e gratuito dalle 9 alle 18

Giardino Botanico: Escursione micologica alle 10

Giardino Botanico: Tisane mania laboratori per bambini: dalle 10 alle 18 tavoli interattivi con gli esperti del Muse

Terrazza delle StelleOltre il suonoAlessandro Quarta interpreta Astor Piazzola alle 17. Ospite il Coro Voci del Bondone – Prima esperienza di concerto silenzioso dove l’ascolto sarà attraverso le cuffie (max 500 persone)

Green Music & Green AperitivoIl Tamburo del Sole – Ristorante Le Tre Cime alle Viote alle 19.30

Cena green festival con un menù speciale a base di prodotti locali a Km 0 proposto nei locali dei vari ristoratori del Monte Bondone

Carpe diem…cogli l’attimo: avventura fotografica e video ideata da Nicola Janes, Debora Bonazza e Fausto Bonfanti in collaborazione con Liceo delle Arti di Trento Alessandro Vittoria

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 07 dicembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

09 dicembre - 12:52

L'usanza di rincorrersi tra "demoni" e "provocatori" è radicata nella tradizione. I Krampus accompagnano San Nicolò, lo scortano mentre dona dolci ai bambini buoni e si scatenano quando il santo se ne va, venendo poi "inghiottiti dalle tenebre". La violenza è parte dunque del rituale, e al di là di come la si consideri, il segreto per non rimanerne vittima è solo uno: tenersene lontani 

09 dicembre - 13:08

L'Ente Nazionale Protezione Animali chiede ai primi cittadini delle ordinanze. Già il Consiglio comunale di Rovereto ha scelto di mettere dine ai fuochi d'artificio

09 dicembre - 05:01

C'è anche nel masterplan di sviluppo del Bondone ''Necessario tenere in considerazione gli importanti cambiamenti climatici in atto e valutare quindi con attenzione la necessità di anticipare un cambio di prospettiva dell’offerta turistica", ma la discussione politica non sembra ancora cominciata

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato