Contenuto sponsorizzato

Al Centro Congressi di Riva del Garda il primo evento medico-scientifico dopo il blocco del lockdown è phygital

Un importante momento di incontro e confronto per inquadrare le novità nell’ambito della ricerca scientifica di settore, che si è svolto da mercoledì 7 a sabato 10 ottobre al Centro congressi di Riva del Garda con un format ibrido e interattivo

Pubblicato il - 13 ottobre 2020 - 15:54

RIVA DEL GARDA. E' stato il Congresso nazionale Sin-Società italiana di nefrologia a inaugurare la ripresa dei congressi medici a Riva del Garda. Un importante momento di incontro e confronto per inquadrare le novità nell’ambito della ricerca scientifica di settore, che si è svolto da mercoledì 7 a sabato 10 ottobre al Centro congressi di Riva del Garda con un format ibrido e interattivo.

 

“Un evento - commenta Giuliano Brunorigià presidente della società italiana di nefrologia e direttore Uo nefrologia e dialisi dell’ospedale S. Chiara di Trento - che ha subito ovviamente le conseguenze del Covid ma che siamo felici di essere riusciti a organizzare a Riva del Garda, permettendo ai medici che non sono potuti essere presenti di seguirci in diretta streaming e on demand. Si tratta di appuntamenti che restano fondamentali per i professionisti del mondo medico e scientifico in quanto occasione di scambio culturale, di conoscenza e di aggiornamento".

 

Il congresso è stato organizzato con parte dei partecipanti in presenza e parte connessi in modalità digitale tramite le tecnologie e i servizi messi a disposizione da Riva del Garda Fierecongressi: un evento “phygital”, che ha consentito di fondere l’esperienza reale a quella virtuale, garantendo la salvaguardia della salute dei partecipanti presenti e altrettanta efficienza nei collegamenti digitali con oltre 1.900 minuti di trasmissione. Quattro giornate di sessioni, durante le quali i relatori presenti al Centro Congressi hanno potuto rivolgersi al proprio pubblico in diretta streaming sullo sfondo del set televisivo collocato presso la struttura polivalente PalaVela, set-up unico in tutto il Triveneto allestito in collaborazione con il partner tecnologico 3P Technologies.
 

"Con l’originaria area espositiva del Centro Congressi trasformata in una grande regia virtuale abbiamo potuto far interagire i colleghi a distanza e in presenza, usufruendo del tv set messo a disposizione. Un congresso - aggiunge Brunori - che abbiamo fortemente voluto organizzare e reso possibile mediante un format alternativo a quello tradizionale, interattivo e fruibile per tutti, grazie a un lavoro sinergico, ai servizi e alle tecnologie proposte”.
 
Un evento che segna l’attesa ripartenza dei congressi medici anche a Riva del Garda. "E' stato un onore ospitare un congresso importante come quello della Società italiana di nefrologia. Un evento phygital che ha permesso di utilizzare il tv set allestito presso la nostra struttura anche per un congresso medico. In questo periodo di incertezze continuiamo a collaborare con i nostri clienti, mettendo in campo tutta l’esperienza e la professionalità del nostro team per rispondere al meglio alle nuove e mutate esigenze", conclude Alessandra Albarellidirettrice generale di Fierecongressi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 gennaio - 05:01

L’anomalia dei tamponi molecolari: con una parità quasi perfetta dei test eseguiti (13.892 a Trento, 13.764 a Bolzano) i positivi rilevati dall’Alto Adige sono il triplo di quelli trentini dove, in 10 giorni, si dichiarano appena 567 contagi. Dai casi fantasma ai macroscopici errori dell’Iss (che dovrebbe controllare le Regioni), pare impossibile avere un quadro puntuale dell’evoluzione epidemiologica

16 gennaio - 19:43

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale

16 gennaio - 17:59

Fugatti esulta: “Grazie ad un Rt sotto l’1 il Trentino rimane in zona gialla”, ma in conferenza stampa deve spiegare. Nel monitoraggio settimanale dell’Iss l’Rt del Trentino è indicato all’1.01. Nel frattempo Luca Zaia, nonostante un Rt di 0.96, ha chiesto e ottenuto di finire in zona arancione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato