Contenuto sponsorizzato

Con Andreatta e Fugatti, anche Carollo a rischio tonca delle Vigiliane. Candidati Failoni e Rossini per il lago Serbo diventato trentino

Sono 5 le nomination uscite dal Tribunale di penitenza della giudice Loredana Cont, mentre accusa e difesa sono state affidate rispettivamente a Giovanna Tomasi e Doria Mariotti. La Bepina di San Venceslao assegnata agli infermieri Alessia Munarin e Fabio Paganelli

Di L.A. - 25 giugno 2020 - 23:57

TRENTO. Sono Alessandro Andreatta, Maurizio Fugatti, Agostino Carollo, Roberto Failoni e Maurizio Rossini i candidati alla Tonca delle Feste Vigiliane ai tempi del coronavirus.

 

Queste le nomination uscite dal Tribunale di penitenza della giudice Loredana Cont, mentre accusa e difesa sono state affidate rispettivamente a Giovanna Tomasi e Doria Mariotti.

 

Il sindaco di Trento rischia un bagno, più che mai virtuale quest'anno, nelle acque dell'Adige per un certo immobilismo nella sua gestione: "Na decision ogni quattro anni", mentre il presidente della Provincia è stato indicato per la querelle Valdastico: "Anche pochi mesi fa l'ha ribadì che no ghe interessa gnente della Vallarsa, la val de Terragnolo e Trambileno. Massa lontani da Trent per contar qualcos, massa poca zent per tirar su voti".

 

Ecco poi il dj roveretano per la battaglia a colpi di ricorsi con Comune di Trento e Azienda per il turismo Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi per l'organizzazione del Mercatino di Natale del capoluogo. "Lo iscrivo alla tonca affinché no 'l diga che anca stavolta l'è stà escluso da qualcoss".

 

Ecco poi l'amministratore unico di Trentino Marketing e l'assessore al turismo. Nominati per la vicenda legata alla promozione con il lago serbo: "No ghè altro che laghi nel Trentino". Il verdetto è previsto per venerdì 26 giugno in diretta sulle emittenti televisive Rttr e Trentino Tv.

 

La Tonca e le le Feste Vigiliane sono anche l'occasione per assegnare la Bepina di San Venceslao, opera ironica di Danilo Petri, che rappresenta un "grazie" della comunità a personalità, gruppi o realtà che si sono distinti nel sociale. 

 

Questo premio è stato assegnato agli infermieri Alessia Munarin e Fabio Paganelli, i quali hanno scritto una lettera all'ospedale Santa Maria del Carmine di Rovereto in questo periodo di emergenza Covid-19. 

 

Il programma dell'ultimo giorno, il primo appuntamento sarà come tradizione nella Cattedrale di S. Vigilio, alle 10, con la Celebrazione del Santo Patrono, presieduta dall'Arcivescovo Lauro Tisi.  La Messa Solenne potrà essere seguita anche in diretta sulle emittenti tv locali. Grazie all'Associazione Panificatori della Provincia di Trento, sulle sedute del Duomo verranno inoltre lasciati dei sacchetti contenenti del pane, a richiamare lo spirito di generosità che ha sempre mosso la vita di S. Vigilio.

 

Alle 13.30, in anteprima su Rai3, il Duomo di Trento ospiterà la prima parte dello spettacolo “Veni Creator”: un racconto sulle vicissitudini che hanno portato a scegliere Trento quale città  del Concilio. (La seconda parte verrà invece trasmessa, sempre su Rai3, sabato 27 giugno, alle ore 7.30). Alle 15.30, spazio ad un'altra lodevole iniziativa di questa edizione, particolarmente attenta e vicina agli anziani, una delle categorie che ha maggiormente sofferto in questa pandemia. Due rappresentanti dei Ciusi e dei Gobj consegneranno così alle Case di Riposo di Trento una pianta di “stelle alpine” e una targa con impresso un pensiero.

 

Alle 15.45, spazio allo spettacolo “Beatles Therapy”: uno slide show basato sugli effetti benefici della musica e dell'umorismo nella terza età, con la musicoterapeuta Stefania FilippiRiccardo Petroni e Lucio Gardin. Lo spettacolo verrà proiettato anche in tutte le case di riposo del Trentino. Passando al programma serale, a partire dalle 19.30 (sempre in diretta tv dal Castello del Buonconsiglio), dopo aver premiato i racconti della selezione “Rassegna di pensieri” e del concorso di disegno “Colora il tuo mondo”, sarà il tempo dei Ciusi e Gobj che, non potendo quest'anno organizzare la consueta disfida in piazza, si affronteranno in una gara di cucina.

 

Il vincitore dovrà però dividere la polenta con l'avversario, in un messaggio di solidarietà e condivisione. A giudicare il vincitore saranno presenti alcuni chef della città di Trento e gli amici della Proloco di Storo con Agri90. A seguire, spazio ai quiz da casa, e al teatro con “Filarmonicando alla fontana”, divertente monologo tutto al femminile che ripercorre con poesia e ironia il periodo in cui i panni si lavavano alla fontana del paese.

 

Ma ci sarà anche il consueto spazio per la Tavola Rotonda, a cui parteciperanno i sindaci che si sono susseguiti in questi trentasette anni di Feste, e per la grande musica lirica con Cristian Rizzi e con l'ensemble d'archi al femminile che, dalle stanze più remote del Castello, eseguirà sonate che vanno dal periodo barocco al classico, per arrivare alla musica leggera.

 

Infine, sarà il momento di ascoltare la sentenza della Tonca che quest'anno, non potendo immergere il condannato nell'Adige, riserverà modalità del tutto originali per il “toncato”. A conclusione, spazio alla comicità, con il divertente collegamento, attraverso un medium, con Bernardo Clesio e il suo giardiniere, che racconteranno alcune leggende legate al Castello del Buonconsiglio.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 ottobre - 20:01
La denuncia è arrivata dal Gruppo MeToo Rovereto e riguarderebbe un dipendente dell'Apss del reparto otorinolaringoiatra di Rovereto poi [...]
Politica
27 ottobre - 20:52
Il consigliere comunale Walter Lenzi ha presentato un'interrogazione alla Giunta Ianeselli per comprendere i dettaglio e lo stato dell'arte sul [...]
Cronaca
27 ottobre - 20:46
L'incidente è avvenuto in via Fratelli Fontana. I pezzi del pullman hanno colpito uno scooter in transito. Una persona è stata trasferita [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato