Contenuto sponsorizzato

Riva, Arco, Malcesine e Sirmione, ecco l’edizione del Monopoly dedicata al lago di Garda, nata da un’idea di tre ragazzi tedeschi che hanno fondato una startup

Ci saranno tutte le principali città che si affacciano sul lago di Garda nell’edizione speciale del Monopoly creata da tre ragazzi tedeschi che hanno fondato una startup: “Siamo stati molte volte in vacanza in questa zona, con il gioco vogliamo mostrare i luoghi più belli del Lago”

Di Tiziano Grottolo - 19 febbraio 2020 - 02:21

LAGO DI GARDA. C’è l’edizione dedicata a Norimberga quella di Kitzbühel e per altre città tedesche, ma soprattutto c’è quella speciale incentrata sul lago di Garda. Così il Monopoly, celebre gioco da tavolo che tutti conoscono, cambia faccia grazie all’idea di tre ragazzi tedeschi che hanno fondato una startup.

 

Le regole sono sempre le stesse: i giocatori spostano a turno sul tabellone di gioco la propria pedina secondo il risultato del tiro di due dadi, acquistando proprietà terriere, sviluppandole costruendoci sopra case ed alberghi ed incassando le rendite dai giocatori la cui pedina si ferma su una propria casella. Lo scopo è ovviamente restare l'ultimo giocatore in gioco, mandando in fallimento tutti gli altri.

 

A cambiare però sono le caselle: addio al celebre quanto costoso “Parco della Vittoria”, ma spariscono anche “Vicolo Corto” e “Via Marco Polo”, al loro posto arrivano le località del lago di Garda come Riva, Torbole e Arco ma anche Malcesine, Sirmione e Salò.

 

 

Sul tabellone troveranno spazio (probabilmente al posto di stazioni, centrale elettrica e Società Acqua Potabile) alcune località speciali come l’isola del Garda, il castello Scaligero di Malcesine, ma anche attività all’aria aperta come il parapendio dal Monte Baldo, la vela e forse perfino la Festa dell'uva e del vino di Bardolino.

 

L’originale idea è venuta a tre amici di Norimberga: Timo, Florian e Stefan rispettivamente di 28, 32 e 33 anni che nel 2016 hanno fondato una startup “Tiber Games” che produce per l’appunto edizioni speciali del famoso gioco da tavolo. “La maggior parte delle idee ci è arrivata dagli appassionati del lago di Garda e turisti che hanno soggiornato nelle varie località – racconta Timo, che poi aggiunge – con il gioco vogliamo mostrare i luoghi più belli della zona”, loro stessi sono stati molte volte in vacanza sulle sponde del lago.

 

La prima edizione del Monopoly gardesano sarà disponibile dal prossimo 15 settembre 2020, con la possibilità di preordinarne online una copia sul sito dell’azienda, con un costo che si aggira sui 50 euro. La versione del lago di Garda sarà inoltre stampata in quattro lingue: tedesco, inglese, olandese e italiano. “Siamo anche tutti membri del Lions Club International – sottolinea Timo – e per questo investiremo una parte dei nostri profitti in progetti di solidarietà”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 04:01

In queste ore i vertici dell'Ordine dei medici sono scesi in campo per evidenziare preoccupazioni, riportare perplessità e criticità del sistema, ma anche proposte per migliorare la situazione in questa fase delicata della seconda ondata di Covid-19. Un settore attenzionato è quello delle Rsa

27 ottobre - 20:24

Recentemente la Pat ha modificato i criteri dell'isolamento della classe: 2 alunni per il primo ciclo dell'infanzia, 1 studente negli istituti superiori. I pediatri: "Sono decisioni politiche. I minorenni sono spesso asintomatici e pauci-sintomatici e questo è rassicurante dal punto di vista del decorso della malattia, ma comunque c'è un fattore di rischio legato alla contagiosità che poi può arrivare in famiglia"

27 ottobre - 20:09

Tra i nuovi contagiati, 146 persone presentano sintomi, 3 casi sono ricondotti alla fascia d'età 0-5 anni, 15 positivi invece tra 6-15 anni, mentre 30 infezioni riguardano gli over 70 anni. Ci sono inoltre 33 nuovi casi tra bambini e ragazzi in età scolare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato