Contenuto sponsorizzato

Sempre tre stelle per Norbert Niederkofler. Le novità trentine per la guida Michelin sono Alfio Ghezzi e il Mart. E la scommessa vinta di Peter Brunel sul Garda. Ecco i premiati

La "rossa" Michelin ha confermato gli chef stellati dell’edizione dello scorso anno, mettendo in evidenza solo i locali decisamente innovativi, quelle cucine che riescono a differenziarsi nel settore, nonostante la problematica situazione causata dalla pandemia Covid-19

Di Nereo Pederzolli - 25 novembre 2020 - 16:39

TRENTO. Due nuove stelle risplendono nel panorama gastronomico trentino. O meglio: diventano tre se alla stella di Alfio Ghezzi e quella di Peter Brunel si aggiunge il premio come miglior sommelier a Christian Rainer, maestro di vino e di sala proprio al PB di Linfano d’Arco, nel food loft di Brunel (Qui articolo).

 

La "rossa" Michelin ha confermato gli chef stellati dell’edizione dello scorso anno, mettendo in evidenza  solo i locali decisamente innovativi, quelle cucine che riescono a differenziarsi nel settore, nonostante la problematica situazione causata dalla pandemia Covid-19

 

"Abbiamo deciso di aprire gli occhi – hanno esordito i responsabili della guida – per far risplendere la luce a tutto il variegato comparto dell’enogastronomia. Differenziando e premiando l’impegno per la sostenibilità – con le stelle verdi – ma soprattutto stimolare i giovani chef a guardare lontano, per potenziare un valore gastronomico inimitabile".

 

Così, in quest’ottica decisamente "emergenziale" la "guida gommata" riporta sugli scudi due cuochi che da tempo animano la miglior cucina del Trentino. Per Alfio Ghezzi è un ritorno, ma in una sede totalmente diversa dalla Locanda Margon, lasciata per cimentarsi in una nuova sfida sotto la cupola del Mart. Sfida impegnativa

 

Alfio Ghezzi ha stravolto la sua cucina originaria. Ma è stato premiato. La Michelin ha percepito che le idee di Alfio sono frutto di una ricerca che "va oltre" l’apparenza, ma che ha solide basi e grande inventiva. 

 

A Rovereto ora si festeggia, nonostante le porte di Senso siano ancora sbarrate per questioni legate all'epidemia. "Adesso – dice lo chef tra i cori di gioia della sua giovanissima brigata – cercheremo di fare ancora meglio. Puntando maggiormente al concetto di sostenibilità gastronomica". Magari (sosteniamo noi) per ambire ad una stella verde.

 

Decisamente entusiasta è Peter Brunel. Si riprende la sua stella dopo l’esperienza fiorentina e riporta sul Garda il palmares. Lui lo aveva fatto – ancor giovanissimo, nel 2003 – a Villa Negri di Riva del Garda, cuoco stellato più giovane d’Italia. Ora si riprende una meritatissima "astro", per continuare a stupire, coinvolgere, rilanciare la Busa gardesana e i prodotti della zona, Valle dei Laghi in primis.

 

Cucina decisamente stellare, dunque, affiancata – ma si potrebbe dire splendidamente abbinata - a vini meravigliosi e un servizio sala impeccabile, merito di Christian Reiner, espertissimo maitre, meranese di nascita, altoatesino di formazione, esperienze come sommelier in mezzo mondo e da subito ad Arco a fianco di Peter Brunel.

 

Un "maestro cerimoniere" vero e proprio Christian Reiner. Che la Michelin ha posto sul gradino più alto tra quelli che si occupano di vino e servizio ai tavoli. Un premio che per il PB è una sorta di due stelle, dopo appena un giorno che il Gambero Rosso ha insignito il ristorante con Due Forchette e come Migliore novità dell’anno.

 

Per il resto, nessuna bocciatura come nessuna promozione ulteriore. Sempre in evidenza i locali altamente blasonati dell’Alto Adige, quel St. Hubertus diretto da Norbert Niederkofler che mantiene saldamente le tre stelle e che – novità – si colorano pure di verde, per l’encomiabile impegno ambientalista del cuoco della Badia.

 

Due Stelle 

D'O - San Pietro all'Olmo, Cornaredo (Milano) - Davide Oldani 
Ristorante Harry's Piccolo - Trieste - Matteo Metullio 
Santa Elisabetta - Firenze - Rocco De Santis

 

Una Stella 
Vecchio Ristoro - Aosta
Senso Alfio Ghezzi al Mart - Rovereto
Prezioso - Merano
Peter Brunel Gourmet Restaurant - Arco
La Cru - Romagnano Sesia
Borgo Sant'Anna - Monforte d'Alba
San Brite - Cortina
Amistà - Verona
Piano 35 - Torino 
Aalto - Milano 
Kitchen - Como 
Impronta d'acqua - Lavagna (Genova)
Nove - Alassio
Osteria del Povero Diavolo - Torriana 
Gabbiano 3.0 - Marina di Grosseto
Linfa - Vincenzo Martella San Gimignano
Sala dei Grappoli - Montalcino
Franco Mare - Marina di Pietrasanta
Poggio Rosso - Castelnuovo Berardenga
Essenza - Terracina 
Zia - Roma 
Lorelei - Sorrento
Relais Blu - Massa Lubrense, Sorrento
Re Santi e Leoni - Nola 
Casa Sgarra - Trani
Don Alfonso 1890-  San Barbato, Lavello 

 

Da Due stelle a Una Stella

Jasmine - Chiusa (Bolzano) 

 

Non confermano la stella
Bacco - Barletta 
Il Riccio - Capri (Napoli)
La Corte - Follina (Treviso)
Marc Lantieri Al Castello - Grinzane Cavour (Cuneo)
Casa del nonno 13 - Mercato San Severino (Salerno)
Bye Bye Blues - Palermo
Al ferarut - Rivignano 
Enoteca Al Parlamento Achilli - Roma 
Osteria la Fontanina - Verona 
Al Capriolo - Vodo Cadore 

 

Le Stelle Verdi 

Mariangela Susigan - Ristorante Gardenia 

Alfonso ed Ernesto Iaccarino - Don Alfonso 1890
Massimo Bottura - Osteria Francescana 
Caterina Ceraudo - Dattilo 
Piergiorgio Siviero - Lazzaro 1915 
Antonello Sardi - Virtuoso Gourmet Tenuta le Tre Virtù 
Pietro Leeman - Joia
Igor Macchia - Casa Format
Davide Oldani - D'O
Fabrizio Caponi - I'Ciocio - Osteria di Suvereto
Norbert Niederkofler - St. Hubertus 
Franco Malinverno - Caffè La crepa 
Roberto Tonola - Lanterna verde

 

Premi Speciali:

Premio Michelin Chef Mentore 2021 - Blancpain 
Niko Romito - Reale, Castel di Sangro

Premio Michelin Giovane Chef dell'anno 2021 - Lavazza Group
Antonio Ziantoni - Ristorante Zia, Roma

Premio Michelin Servizio di Sala 2021 - Intrecci Alta Formazione di Sala 
Christian Rainer - Peter Brunel, Arco (Trento)

Premio Michelin Sommelier 2021 - Consorzio del vino Brunello di Montalcino 
Matteo Circella - La Brinca, Ne (Genova)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 gennaio - 18:49

Intervenuto nella conferenza stampa sulla situazione Covid in provincia, il direttore della Prevenzione dell'Apss Antonio Ferro spiega l'errore nella somministrazione a 12 operatori dell'ospedale di Rovereto di una soluzione fisiologica al posto dei vaccini. "Questo dimostra quanto siano importanti i controlli"

22 gennaio - 17:57

Sul fronte della campagna di vaccinazione,  sono stati somministrati 12.866 vaccini, di cui 3.281 ad ospiti di residenze per anziani. Si registrano 19 nuovi casi di bambini e ragazzi in età scolare

22 gennaio - 18:31

Il corpo senza vita dell'uomo è stato trovato ad inizio settimana. Oggi la notizia e la conferma che si tratta di una morte per ipotermia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato