Contenuto sponsorizzato

Dalle 83 pellicole internazionali alle mostre fotografiche: è tutto pronto per il "Religion Today", il festival trentino che valorizza la bellezza delle differenze

Quest’anno la manifestazione sarà come sempre all’insegna del grande cinema, ma non solo. Oltre alle 83 pellicole in concorso, provenienti da 36 Paesi diversi e selezionate tra più di 1400 iscrizioni, il Festival porterà ai trentini una ventata di aria fresca ed entusiasmo, grazie alle numerose forme d’arte che saranno presenti per tutta la durata della manifestazione

Di L.B. - 15 settembre 2021 - 16:36

TRENTO. Torna per la sua 24esima edizione “Religion Today” il Festival made in Trento che vuole portare in città l’occasione concreta di conoscere nuove religioni ma anche vivere molte altre esperienze arricchenti.

 

Dal 22 al 29 settembre 2021 il Festival tornerà ad animare la città di Trento, con un’edizione tutta incentrata sulla ricerca. La ricerca dell’altro e di Dio, in qualsiasi sua forma e credo, con l’obiettivo di valorizzare la bellezza delle differenze.

 

Quest’anno la manifestazione sarà come sempre all’insegna del grande cinema, ma non solo. Oltre alle 83 pellicole in concorso, provenienti da 36 Paesi diversi e selezionate tra più di 1400 iscrizioni, il Festival porterà ai trentini una ventata di aria fresca ed entusiasmo, grazie alle numerose forme d’arte che saranno presenti per tutta la durata della manifestazione: performance artistiche dal vivo tra pittura e arte contemporanea, spettacoli di teatro, di musica, presentazioni di libri e mostre fotografiche.

 

“Gli eventi più piccoli, rispetto a quelli più grandi e conosciuti, sono delle vere perle preziose in grado di raggiungere le persone e di arricchirle”, ha detto l’assessora Chiara Maule durante la conferenza stampa di presentazione del Festival. “Viviamo un periodo difficile, in cui spesso ci sentiamo diffidenti verso chi è a noi estraneo. Conoscere permette di fare dei passi in avanti per confrontarsi e capire i punti di vista degli altri, così da eliminare le proprie paure e pregiudizi. Questo Festival rappresenta l'opportunità per ricominciare a guardare le persone che sono vicino a noi e che non conosciamo, e essere consapevoli che sono portatrici di una storia, che hanno sentimenti e che come noi vogliono fare rete e condividere esperienze”.

 

Il festival in quest’anno che si augura di ripresa” precisa il direttore artistico della manifestazione, Andrea Morghen “vuole rimettersi in cammino, fedele alla sua anima vagabonda, e riflettere con il pubblico ed i tanti ospiti internazionali sulla potenza del viaggio di fede, vissuto proprio come scoperta ed incontro non solo di altre fedi ma di una spiritualità più profonda e autentica. Per questo motivo stiamo lavorando giorno dopo giorno, con particolare impegno, per portare il grande cinema nazionale e internazionale a Trento.” Durante il XXIV Religion Today, infatti, saranno presentate 2 anteprime mondiali, 7 europee e 14 italiane.

 

Mercoledì 22 settembre, al Castello del Buonconsiglio, l’attrice romana e madrina del Festival Claudia Conte, per il secondo anno di fila, aprirà un’edizione che avrà un’attenzione speciale per l’Afghanistan, Paese che, dopo 20 anni di guerra, si trova a vivere un delicatissimo periodo di transizione.

 

Per l’occasione sarà presente l’attivista Zahra Ahmadi, imprenditrice di Kabul, che con determinazione ha protestato per il recente arrivo dei talebani in città, mettendoci la faccia, tanto da esser costretta a lasciare il Paese per raggiungere la sua famiglia, che già da tempo viveva in Italia.

 

Durante la cerimonia d’apertura saranno presentate le colonne sonore del progetto “La natura della musica”, una partnership tra Religion Today Film Festival e musicaRivafestival. L’iniziativa ha previsto la realizzazione di una summer school tenuta dal compositore di fama internazionale Carlo Crivelli, destinata a giovani studenti e finalizzata alla produzione di musica da associare a produzioni video. “Avere con noi un’artista di fama internazionale come Crivelli è stato un onore: i ragazzi che hanno partecipato al percorso hanno potuto mettersi in mostra e veder valorizzate le loro qualità”, spiega Mietta Sighele, la direttrice artistica di musicaRivafestival.

 

Alle 21 si terrà un altro evento speciale, al Supercinema Vittoria di Trento: la proiezione del film “Chiara Lubich” di Giacomo Campiotti, che sarà presente in sala, per la prima volta al cinema, dopo il successo televisivo, assieme al produttore Luca Barbareschi e a una delegazione di Rai ed Eliseo Multimedia.

 

Dal 20 al 25 settembre, in Piazza Fiera, sarà montata la “Tenda di Abramo”: un luogo di incontro e scambio, che diventerà sede di un mercato dell’audiovisivo spirituale internazionale, della mostra fotografica “Nei Giardini di Allah, viaggio tra le oasi del Sahara”, a cura della rivista “Africa” e dello stand della libreria “Viaggeria”, che vi si trasferirà per tutta la durata dell’installazione.

 

Lunedì 27 settembre il Festival raggiungerà la Val Badia (BZ), con una proposta concreta di pellegrinaggio: lo staff e gli ospiti si recheranno a Oies, sulle tracce di S. Josef Freinademetz, missionario in Cina, e la giornata si concluderà con alcune proiezioni in Chiesa.

 

“Sono tante le collaborazioni nuove quest’anno anche con i vicini altoatesini” spiega Morghen, che continua “con il centro missionario di Bolzano organizzeremo la giornata di Oies per i nostri ospiti e con l’ufficio giovani del Comune di Bolzano un’intensa matinée per le scuole e una giuria di studenti che assegnerà il premio Film For Our Future”.

 

Si alterneranno ogni giorno le numerose proiezioni al Teatro San Marco, Cinema Modena e Supercinema Vittoria, le presentazioni di libri presso la Tenda di Abramo e i tanti eventi collaterali alla XXIV edizione di Religion Today Film Festival.

 

“Siamo felici di aprire questo Festival dove diverse forme d’arte si incontrano insieme” spiega Alberto Beltrami, presidente dell’Associazione Bianconero, che ogni anno organizza il Festival “Il mio grazie è dedicato al giovane staff della manifestazione, ai tanti volontari e a tutti quelli che, da qualsiasi parte del mondo, ci hanno sempre sostenuti, in primis la Diocesi di Trento, che crede sempre in noi e nel dialogo interreligioso.”

 

Il 29 settembre il Festival si sposterà infine al cuore delle Dolomiti, a Madonna di Campiglio, presso il Rifugio Malga Montagnoli, dove si terrà il red carpet, con la premiazione finale, accompagnati dalla voce e dalla musica della cantautrice piemontese Barbara Monte.

 

Durante tutta la durata del Festival si terranno mattinate dedicate alle scuole, con proiezioni e incontri con i registi e con lo staff di Religion Today. Saranno coinvolti classi di Arco, Borgo, Lavarone, Pergine, Ronzo, Trento, Bolzano, mantenendo così lo spirito itinerante della manifestazione, che da sempre si pone l’obiettivo di coinvolgere i giovani e le periferie. In collaborazione con la Trentino Film Commission verrà proposta ai giovani professionisti del territorio una master class di direzione della fotografia con il maestro Gino Sgreva, già direttore della fotografia di film conosciuti come “Natale da Chef”, “La mia banda suona il pop” e tanti altri successi al botteghino.

 

Religion Today Film Festival sarà anche quest’anno sostenuto dalla Provincia Autonoma di Trento, dalla direzione Cinema del Ministero della Cultura, dalla Regione Autonoma Trentino – Alto Adige/Südtirol e dal Comune di Trento. Prezioso l’aiuto ed il sostegno della Diocesi attraverso il personale del Centro Missionario Diocesano, con i quali sono stati organizzati i diversi incontri di approfondimento sul tema dell’anno e che aiuteranno lo staff del festival nella gestione della Tenda di Abramo.

 

Cliccando qui il programma completo del Festival.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Società
27 ottobre - 06:01
C'è il timore di emulazione da parte dei giovani a scuola, anche se in Trentino non ci sono particolari segnalazioni. Alcuni genitori [...]
Cronaca
26 ottobre - 19:35
Il problema dell'anomala usura delle ruote dei treni sulla linea della Valsugana riscontrato circa 2 mesi fa si è risolto da solo. Roberto [...]
Cronaca
26 October - 20:01
Trovati 56 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 14 guarigioni. Sono 13 i pazienti in ospedale, di cui 2 ricoverati in terapia [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato