Contenuto sponsorizzato

Il rifugio Stivo Marchetti apre il weekend. Il gestore raccomanda: "Consultate sempre il bollettino valanghe"

Il rifugio Stivo Marchetti questo weekend, 23 e 24 gennaio, sarà aperto per accogliere escursionisti e clienti affezionati. Necessaria la prenotazione per pranzo, cena e pernotto. Il gestore, inoltre, il giovane veronese Alberto Bighellini, ha colto l'occasione, con un post spiritoso e rigorosamente in dialetto, per ricordare di consultare il bollettino valanghe e di prestare sempre molta prudenza

Di Lucia Brunello - 22 gennaio 2021 - 14:42

ARCO. Il meraviglioso rifugio Stivo Marchetti questo weekend, 23 e 24 gennaio, sarà aperto per accogliere escursionisti e clienti affezionati. Porte spalancate (ma non troppo che fa freddo) per pranzo, ma anche per cena, a patto però che si pernotti. Per ognuna di queste opzioni, è necessaria la prenotazione.

 

Il gestore, il giovane veronese Alberto Bighellini, non perde occasione per tenere informati gli escursionisti sull'apertura del rifugio tramite dei post su facebook a dir poco spiritosi e rigorosamente in dialetto. 

 

Questa settimana, ci tiene a ribadire l'importanza di essere prudenti. "Consultate il bollettino valanghe, oppure chiamate il gestore (che vi dirà di consultare il bollettino)", inizia.

 

"Piccola precisazione, ma doverosa", continua. "Il bollettino valanghe indica il pericolo ('proprietà o qualità intrinseca di un fattore avente il potenziale di causare danni') che è del tutto differente dal rischio ('concetto probabilistico, è la probabilità che accada un certo evento capace di causare un danno')"..

 

"Alberto, no ho capìo gnente", è l'ipotetica domanda che molti si potrebbero porre dopo aver letto queste righe.

 

"Gnanca mi la prima olta, ma dopo i m'ha spiegà", dice. "La tigre nel recinto costituisce un determinato pericolo ma se mi vago dentro al recinto vestìo da luganega aumento el rischio de causarme un danno (dopo no i cata gnanca i ossetti)".

 

"Altro esempio: sul Stiff gh'è pericolo valanghe 3 su 5 (pericolo) e invece de andar su pendii tranquilli (ocio anca lì) me buto zo dai geroni dopo tutto el vento che ha tirà, innanzitutto son mona e in più aumento il rischio (cioè la probabilità) che mi capiti un danno".

 

"Insomma, tutta questa storia per dire che i nostri comportamenti e le nostre scelte sono tra i principali fattori di rischio".

 

In sostanza: prudenza, buon senso e consultate sempre il bollettino valanghe. Per per dubbi e prenotazioni potete chiamare Alberto e lo staff del rifugio al +39 349 338 0173.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 marzo - 18:56

Ha frequentato una scuola di moda e dopo un periodo di gavetta, la 25enne è rimasta senza occupazione a causa della crisi innescata dall'emergenza Covid-19 ma non si è persa d'animo. Cecilia Bianchi: "Lavoravo in un negozio di tendaggi ma vista la situazione difficile mi sono ritrovata a casa. A quel punto ho iniziato a riflettere sul mio futuro con maggiore forza e ho deciso di rimettermi in gioco con energia con una mia attività"

05 marzo - 17:58

Il presidente della Provincia conferma che a livello di classificazione non cambia nulla rispetto alla passata settimana nonostante l'Rt sia in crescita e l'incidenza sia tra le più alte d'Italia e sia la terza peggiore per occupazione delle terapie intensive

05 marzo - 18:25

L'Alto Adige guida la campagna di vaccinazione in Italia, con oltre 68mila dosi somministrate. E mentre si attende di dare il via per le forze dell'ordine, nel fine settimana si raggiungeranno i 10mila tra il personale scolastico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato